Vitamine e minerali

Sintomi da carenza di vitamina C e come superarli

La vitamina C è un nutriente che è fondamentale per la salute. Infatti, una carenza di vitamina C può distruggere quasi tutto, dalla funzione immunitaria alla salute della pelle e ai livelli di energia. A lungo termine, può anche avere conseguenze più gravi, tra cui un maggiore rischio di malattie croniche e alcune condizioni di salute.

Fortunatamente, è spesso facile da prevenire semplicemente gustando una varietà di cibi a base di vitamina C accanto a una dieta sana ed equilibrata. Quindi, qual è la malattia causata dalla mancanza di vitamina C e cosa si deve mangiare per prevenire o correggere una carenza? Immergiamoci ed esploriamo.

Perché hai bisogno di vitamina C

La vitamina C è un’importante vitamina solubile in acqua che funge anche da potente antiossidante. Aiuta a combattere i radicali liberi dannosi e protegge le cellule dai danni ossidativi. La vitamina C svolge anche un ruolo in molti altri aspetti della salute, Compreso guarigione delle ferite, formazione ossea, sintesi del collagene e sviluppo dei tessuti connettivi nel corpo.

Inoltre, alcune ricerche dimostrano che questa vitamina chiave è anche coinvolta nella prevenzione delle malattie e nella funzione immunitaria. Ad esempio, uno studio nel Annali di nutrizione e metabolismo segnalati che assumere abbastanza vitamina C potrebbe ridurre i sintomi e ridurre la durata delle infezioni respiratorie come il comune raffreddore.

Cosa succede se la vitamina C è bassa? La malattia da carenza associata alla vitamina C è lo scorbuto, che è caratterizzato da sintomi come gengive sanguinanti, denti sciolti ed eruzioni cutanee. Tuttavia, i sintomi della carenza non si fermano qui. Alcuni degli altri segni comuni di carenza di vitamina C includono affaticamento, depressione, gonfiore e scarsa funzione immunitaria.

Sintomi da carenza di vitamina C

Quali sono i sintomi di bassa vitamina C? Oltre allo scorbuto, che è la malattia da carenza di vitamina C più nota, altri sintomi di una carenza di vitamina C includono:

  • Fatica
  • Guarigione della ferita compromessa
  • Dolore cronico
  • Rigonfiamento
  • Ossa indebolite
  • Cattiva funzione immunitaria
  • Peli di cavatappi
  • Aumento di peso
  • Pelle dura
  • Fiato corto
  • Depressione
  • Gengive sanguinanti
  • Denti allentati
  • Anemia
  • Ecchimosi
  • Pelle secca
  • Macchie rosse sulla pelle
  • Unghie a forma di cucchiaio

Cause di carenza di vitamina C

La carenza di vitamina C non è comune, soprattutto nei paesi sviluppati. Tuttavia, può essere spesso causata da denutrizione/malnutrizione o da una dieta povera priva di ingredienti come frutta e verdura fresche. Condizioni come l’anoressia o una dieta troppo restrittiva può anche contribuire alla carenza.

Altre cause potenziali di carenza di vitamina C includono condizioni di salute sottostanti che influenzano l’assorbimento delle sostanze nutritive, come la malattia di Crohn e la colite ulcerosa. Il fumo può anche aumentare il rischio di carenza, motivo per cui i fumatori hanno bisogno di una maggiore quantità di vitamina C al giorno per soddisfare le loro esigenze.

Pericoli e complicazioni

Con un trattamento adeguato, molti dei sintomi della carenza di vitamina C possono essere facilmente risolti in poche settimane. Ad esempio, problemi come la perdita di capelli da carenza di vitamina C, la guarigione delle ferite compromessa e la pelle secca spesso scompaiono poco dopo che è stata fatta una diagnosi di carenza di vitamina C e che è iniziato il trattamento.

A lungo termine, una carenza di vitamina C potrebbe avere effetti più gravi sulla salute e persino contribuire alla malattia cronica. Gli studi dimostrano che una carenza di vitamina C può essere associata a livelli più elevati di infiammazione e stress ossidativo, oltre a un aumentato rischio di cardiopatia e un più alto indice di massa corporea. Sono necessarie ulteriori ricerche per determinare se queste condizioni sono effettivamente causate da una carenza di vitamina C o se possono essere in gioco altri fattori.

Fortunatamente, una dieta sana e completa può praticamente eliminare il rischio di malattie da carenza di vitamina C per la maggior parte delle persone e può ridurre i sintomi a breve termine come i cambiamenti della pelle, le gengive sanguinanti e il livido facile nel giro di poche settimane.

Come prevenire e superare la carenza di vitamina C

A questo punto, potresti chiederti: come posso aumentare il mio livello di vitamina C? Il trattamento della carenza di vitamina C più semplice ed efficace è semplicemente iniziare a cambiare la dieta. In effetti, includere una varietà di cibi integrali sani e ricchi di nutrienti nella dieta può aiutarti a ottenere abbastanza di questa vitamina vitale ogni giorno per prevenire la carenza di vitamina C e l’aumento di peso, l’immunità e l’anemia compromesse, così come altri sintomi di carenza.

La frutta e la verdura sono particolarmente ricche di vitamina C e di solito possono fornire abbastanza per soddisfare le tue esigenze quotidiane con poche porzioni. Alcuni dei migliori alimenti di vitamina C includono:

  • Ribes nero
  • Peperoncino
  • Kiwi
  • Guaiava
  • Peperone verde
  • Arancia
  • Fragole
  • Papaia
  • Broccoli
  • Cavolo

In alcuni casi, può essere raccomandata l’integrazione per trattare una carenza. Uomini e donne adulti lo sono consigliato per ottenere almeno 90 milligrammi e 75 milligrammi di vitamina C al giorno, rispettivamente. Tuttavia, queste esigenze sono aumentate nei fumatori e nelle donne in gravidanza o in allattamento.

Se sospetti di avere una carenza di vitamina C, è meglio consultare un medico di fiducia per determinare il miglior trattamento per te.

Rischi ed effetti collaterali

La vitamina C è una vitamina idrosolubile. Ciò significa che quantità extra non vengono immagazzinate nel corpo ma vengono invece escrete attraverso le urine. Per questo motivo, è improbabile che il consumo di grandi quantità di alimenti ricchi di vitamina C causi effetti collaterali negativi.

Sebbene l’integrazione di vitamina C sia generalmente sicura per la maggior parte delle persone, può causare sintomi negativi se utilizzata in quantità elevate. Alcuni degli effetti collaterali più comuni associati all’integrazione comprendono nausea, diarrea e mal di stomaco. L’uso di integratori di vitamina C può anche essere legato a rischio più elevato di sviluppare calcoli renali, specialmente negli uomini.

Se sospetti di avere una carenza di vitamina C, dovresti parlare con il medico. Non solo i medici possono aiutare a sviluppare un piano di trattamento adatto a te, ma possono anche valutare se potrebbero esserci o meno altre condizioni sottostanti.

Questo post è stato utile per te?

+0
Ultimi articoli

Ti potrebbe interessare

Menu