Oli e grassi

Olio al tartufo: I 6 principali vantaggi della nutrizione al tartufo

Anche se una volta limitato ai menu di ristoranti di alta gamma e ristoranti gourmet, l’olio di tartufo è ora un ingrediente comune trovato nelle dispense della cucina in tutto il mondo. È apprezzato da molti come un modo semplice per amplificare il sapore di tutto, dai primi piatti ai risotti e oltre – proprio come olio d’oliva.

Anche se molte persone hanno iniziato a fare scorta di questo olio aromatico, poche persone capiscono davvero cosa c’è realmente dentro o se stanno ottenendo il miglior valore per i loro soldi in termini di nutrizione e sapore.

Allora, che sapore ha l’olio di tartufo ed è davvero buono per te? Continua a leggere per scoprire se questo ingrediente popolare è davvero all’altezza dell’hype, oltre a come dovresti usarlo nella tua cucina.

Cos’è l’olio al tartufo?

L’olio al tartufo è un tipo di olio saporito che viene spesso insaporito su pizza, pasta, risotto o verdure ed è apprezzato per il suo gusto ricco e gli ampi benefici per la salute.

Quando si discute dell’olio di tartufo, tuttavia, è importante distinguere tra materiale reale e materiale sintetico. Il vero olio al tartufo viene prodotto aggiungendo tartufi commestibili a una base oleosa e consentendo agli aromi di infondere per diversi giorni. Garantire che stai ottenendo un vero olio al tartufo può aiutarti a massimizzare i benefici per la salute dei tuoi piatti mentre ottieni un sapore più autentico al tartufo. L’olio di tartufo sintetico, d’altra parte, è ciò che si trova principalmente sul mercato. Viene prodotto aggiungendo una sostanza chimica chiamata 2,4-ditiapentano all’olio, che imita il gusto e l’aroma del tartufo.

Gli ingredienti dell’olio di tartufo possono variare, ma di solito è fatto usando olio d’oliva come base. Tuttavia, alcuni produttori di olio al tartufo possono utilizzare altri tipi di olio, come ad esempio olio di canola o olio di vinaccioli invece, diminuendo molti dei potenziali benefici per la salute dell’olio di tartufo.

Allora, cosa c’è di così speciale nel tartufo? A parte il loro prezzo elevato, i tartufi sono considerati una prelibatezza a causa del loro aroma intenso e della capacità di dare un tocco in più a qualsiasi piatto. Inoltre, sono carichi di benefici per la salute. Proprio come altri tipi di funghi, come ad esempio funghi, i tartufi sono carichi di antiossidanti e flavonoidi che possono combattere le malattie e migliorare la salute generale. (1)

L’olio di tartufo è buono per te? Benefici dell’olio di tartufo

  1. Promuove la salute del cuore
  2. Aiuta a perdere peso
  3. Conserva la funzione cerebrale
  4. Combatte lo sviluppo del cancro
  5. Mantiene la pelle luminosa
  6. Regola lo zucchero nel sangue

1. Promuove la salute del cuore

L’olio di tartufo viene solitamente prodotto utilizzando oli salutari per il cuore, come l’olio di oliva come base. L’olio d’oliva rappresenta molti dei benefici per la salute del tartufo, compreso il suo potente effetto sulla salute del tuo cuore. L’olio di tartufo è ricco di polifenoli, che sono composti naturali con proprietà antiossidanti che possono prevenire lo stress ossidativo e danni alle cellule. I polifenoli possono anche aiutare a ridurre infiammazione, che si ritiene sia collegato a un lungo elenco di condizioni croniche, tra cui malattia coronarica. (2)

Gli studi dimostrano che questi polifenoli può ridurre efficacemente i livelli di colesterolo e trigliceridi e pressione sanguigna bassae sappiamo quanto il colesterolo alto, i trigliceridi e la pressione sanguigna siano i principali fattori di rischio per le malattie cardiache. (3) Uno studio pubblicato sulla rivista BMC Medicine ha persino scoperto che un’assunzione maggiore di olio d’oliva è associata a un ridotto rischio di malattie cardiache. (4)

2. Aiuta a perdere peso

Se stai cercando di perdere qualche chilo di troppo, scambiare gli oli vegetali malsani, pesantemente raffinati e trasformati nella tua dieta con l’olio di tartufo può essere di aiuto. Uno studio umano pubblicato su Giornale europeo di nutrizione clinica ha seguito 187 adulti per un periodo di tre anni e ha scoperto che una dieta ricca di olio d’oliva, l’ingrediente principale nell’olio di tartufo, era associata a una riduzione del peso corporeo. (5)

Non solo, ma il grasso dietetico impiega molto tempo a digerire e può rallentare lo svuotamento dello stomaco, con conseguente aumento sazietà e diminuiva la fame. (6) Inoltre, il grasso può anche ridurre i livelli di grelina, l’ormone responsabile della stimolazione della fame, più dei carboidrati, aiuta a scongiurare l’appetito e promuove la perdita di peso. (7)

3. Preserva la funzione cerebrale

Negli ultimi anni, ci sono state prove crescenti che rafforzano la connessione tra dieta e salute del cervello. Aumentare l’assunzione di grassi sani, in particolare, ha dimostrato di avere numerosi benefici per il cervello, soprattutto quando si tratta di prevenire disturbi cognitivi come Alzheimer e Parkinson.

Secondo uno studio sull’uomo condotto a Pamplona, ​​in Spagna, seguire una dieta mediterranea arricchita con grassi sani era associato a una migliore funzione cerebrale rispetto a una dieta povera di grassi. (8) Un modello animale del 2013 ha anche scoperto che un composto nell’olio d’oliva aveva proprietà neuroprotettive ed era in grado di aiutare a ridurre il rischio di malattia di Alzheimer prevenendo l’accumulo di una sostanza chiamata placca beta-amiloide nel cervello. (9)

4. Combatte lo sviluppo del cancro

Ricco di potenti antiossidanti, alcune ricerche indicano che l’olio d’oliva, l’ingrediente principale dell’olio di tartufo, può aiutare a bloccare la crescita e lo sviluppo delle cellule tumorali. Sebbene gli studi sull’uomo siano ancora limitati, studi in vitro hanno scoperto che l’olio d’oliva può essere efficace nel uccidere le cellule tumorali e nel sopprimere la crescita del cancro. (10, 11) Inoltre, altri studi indicano che l’assunzione di olio d’oliva può anche essere associata a un minor rischio di cancro. (12)

Se prodotto utilizzando residui di tartufo, il vero olio di tartufo può anche vantare alcuni benefici aggiuntivi rispetto all’olio di oliva quando si tratta di combattere le cellule tumorali. In effetti, studi in vitro mostrano che i tartufi sono ricchi di potenti antiossidanti che possono prevenire la formazione di tumori i radicali liberi nel corpo. (13)

5. Mantiene la pelle luminosa

Dall’inversione dell’invecchiamento all’accelerazione della guarigione delle ferite, la lunga lista di benefici per la pelle al tartufo bianco è davvero impressionante. L’olio al tartufo è ricco di vitamina E, un antiossidante che può ridurre l’infiammazione e può aiutare nel trattamento di condizioni come dermatite atopica, psoriasi e acne. (14, 15, 16) Un modello di 2000 animali in Giappone ha anche scoperto che l’applicazione di olio d’oliva topicamente ha contribuito a proteggere la pelle anche dall’esposizione ai raggi UV. (17)

Non solo, ma i tartufi sono anche comunemente usati in prodotti per la cura della pelle, sieri e cosmetici. I numerosi benefici del tartufo per la pelle derivano dal loro ricco contenuto di antiossidanti, che può prevenire danni ossidativi, ridurre l’invecchiamento cutaneo, allontana le rughe e leviga il tono della pelle. (18)

6. Regola la glicemia

L’alto livello di zucchero nel sangue può provocare danni alla salute. A breve termine, può causare sintomi come affaticamento, aumento della sete, mal di testa e visione offuscata. A lungo termine, tuttavia, può avere conseguenze molto più gravi, come danni ai nervi, problemi ai reni e compromissione della guarigione delle ferite. (19) L’olio di tartufo può aiutare a tenere sotto controllo lo zucchero nel sangue regolando i livelli di insulina, l’ormone responsabile del trasporto dello zucchero dal flusso sanguigno alle cellule, dove può essere usato come energia.

L’olio d’oliva trovato nell’olio di tartufo ha dimostrato di aumentare la sensibilità all’insulina, che può aiutare a mantenere glicemia normale livelli. (20) Una revisione del 2017 composta da quattro studi e 15.784 adulti ha mostrato che le persone che consumavano le più alte quantità di olio d’oliva avevano livelli più bassi di zucchero nel sangue, oltre a un rischio inferiore del 16% di sviluppare diabete di tipo 2. (21)

Tipi di olio al tartufo: olio al tartufo bianco contro olio al tartufo nero

I tartufi possono essere divisi in due gruppi principali: tartufi bianchi e tartufi neri. Sebbene ci sia poca differenza tra i fatti di nutrizione del tartufo bianco e nero, ci sono differenze distinte nel gusto, nell’aspetto e nel prezzo di questi due tipi di tartufi.

I tartufi bianchi si trovano principalmente in Italia e sono un ingrediente comune nella cucina italiana esotica. Hanno una polpa bianca pallida con un aspetto simile al marmo e un sapore delicato. I tartufi bianchi sono incredibilmente costosi, costando verso l’alto di € 3.000 – € 5.000 per libbra. Ciò rende l’autentico olio di tartufo bianco un’opzione estremamente costosa rispetto al prezzo dell’olio di tartufo nero.

Il tartufo nero è originario dell’Europa meridionale, compresi paesi come Spagna, Italia e Francia. Hanno un sapore più ricco e robusto e sono leggermente più convenienti, anche se non di molto. I tartufi neri di solito costano circa € 95 per oncia, o circa € 1.520 per libbra.

L’olio di tartufo bianco e nero può essere utilizzato in modo intercambiabile in molte ricette e può essere condito su cibi delicati come pasta, verdure, patate o pizza. Il sapore leggero dell’olio di tartufo bianco si abbina bene con carni dal sapore delicato, come filetti di pesce o carne di coniglio. L’olio al tartufo nero, d’altra parte, è un po ‘più forte e può essere un buon abbinamento per piatti più sostanziosi come manzo o salse.

Nota che tartufi al cioccolato fondente, che sono un tipo di dessert fantasia, in realtà non contengono tartufi o olio di tartufo. In effetti, questi deliziosi dessert hanno poco in comune con i tartufi reali a parte il loro nome.

Nutrizione dell’olio di tartufo

L’olio di tartufo autentico viene prodotto aggiungendo residui di tartufo all’olio, consentendo agli aromi di infondere nell’olio per diversi giorni. Tuttavia, molti degli oli al tartufo trovati nel negozio di alimentari sono in realtà prodotti mescolando composti aromatici con una base di olio per imitare il sapore del vero tartufo. L’olio di tartufo può essere prodotto con qualsiasi tipo di olio, incluso il colza o olio di semi d’uva. Molto spesso, tuttavia, è realizzato con olio d’oliva.

Per questo motivo, i dati nutrizionali sull’olio di tartufo sono quasi gli stessi di qualsiasi olio usato per produrlo. Se prodotto con olio d’oliva, è generalmente ricco di calorie e grassi monoinsaturi, così come le vitamine E e K. L’olio d’oliva è particolarmente ricco di acido oleico, un tipo di grasso salutare per il cuore che svolge un ruolo centrale nella salute e nelle malattie e si ritiene che abbia proprietà antinfiammatorie e antitumorali. (22)

Un cucchiaio di olio d’oliva (circa 14 grammi) contiene circa: (22)

  • 119 calorie
  • 13,5 grammi di grassi
  • 1,9 milligrammi di vitamina E (10 percento di DV)
  • 8.1 microgrammi vitamina K (10 percento DV)

Usi di olio al tartufo

L’olio al tartufo è estremamente versatile e funziona bene con una varietà di cibi diversi. Versare un po ‘di pasta all’olio di tartufo, pizza, verdure o persino maccheroni e formaggio all’olio di tartufo per aumentare il sapore. Puoi anche usarlo per esaltare il sapore del tartufo, mescolarlo in una vinaigrette per insalate o lanciarlo con patate cotte o popcorn saltati per aggiungere un tocco finale gustoso.

Optare per l’olio al tartufo bianco quando si cucinano piatti con un sapore più delicato, come il pesce, e usare l’olio al tartufo nero per piatti di carne più forti. Tuttavia, possono essere utilizzati in modo intercambiabile per la maggior parte dei pasti e possono anche essere scambiati in base ai propri gusti e preferenze personali.

Assicurati di usare solo una piccola quantità come olio di finitura piuttosto che come olio da cucina come l’olio d’oliva o olio di cocco. Usarlo con parsimonia può aiutare ad estenderne l’uso, preservare le sue proprietà benefiche per la salute e consentirti di ottenere il massimo dal tuo budget.

Dove trovare olio al tartufo

Ti stai chiedendo dove acquistare l’olio di tartufo? Può essere trovato quasi universalmente nella maggior parte dei negozi di alimentari e dei rivenditori online. Per il miglior olio, cerca un prodotto infuso con tartufi reali anziché aromatizzanti al tartufo e seleziona un tipo che utilizza come base olio extra vergine di oliva. Anche se può essere un po ‘più costoso ottenere le cose vere, è sicuramente l’opzione migliore in termini di gusto e nutrizione.

Se trovi che l’olio di tartufo genuino è un po ‘fuori dalla tua fascia di prezzo, l’olio di oliva è un ottimo sostituto dell’olio di tartufo nella maggior parte delle ricette. Potrebbe non avere il sapore aromatico del tartufo, ma può aumentare il valore nutrizionale dei tuoi piatti e fornirne alcuni grassi sani alla tua dieta.

Storia

I tartufi hanno una lunga storia di utilizzo in cucina e furono menzionati per la prima volta durante l’era neo-sumera nel 20 ° secolo a.C. In seguito furono prodotti nell’antica Roma e riacquistarono grande popolarità anche durante il periodo rinascimentale. Nel 1780, i tartufi erano i preferiti nei mercati parigini, sebbene fossero così costosi da essere apprezzati principalmente come prelibatezza dai nobili.

L’olio di tartufo artificiale prodotto utilizzando sostanze chimiche progettate per imitare l’aroma dei tartufi reali è stato prodotto per la prima volta negli anni ’80 ed è stato accolto con recensioni contrastanti tra i critici alimentari. Cuochi rinomati che vanno da Gordon Ramsay ad Anthony Bourdain sono stati apertamente critici nei confronti dell’olio di tartufo, con molti che affermano che credono che possa alterare la percezione di come dovrebbe essere il tartufo.

Indipendentemente da ciò, l’olio di tartufo ha continuato a salire in popolarità poiché la produzione in serie di olio di tartufo artificiale ma economico ma reso accessibile alla popolazione in generale.

Precauzioni / Effetti collaterali

Sebbene l’olio di tartufo possa essere un’aggiunta nutriente (e deliziosa) alla tua dieta, ci sono alcuni effetti collaterali che devono essere considerati.

Uno degli effetti collaterali più comuni riportati con l’olio di tartufo è il mal di stomaco, specialmente se usato in grandi quantità. Se si riscontra un disagio gastrointestinale dopo averlo consumato, considerare di ridurre l’assunzione per aiutare a ridurre i sintomi.

Poiché l’olio di tartufo è tipicamente prodotto con olio d’oliva, può anche ridurre la glicemia e la pressione sanguigna. Se stai assumendo farmaci per la glicemia o la pressione sanguigna, mantieni l’assunzione con moderazione per prevenire potenziali interazioni.

Inoltre, l’applicazione di olio di tartufo direttamente sulla pelle può causare dermatiti o irritazioni cutanee in alcune persone. Se hai la pelle sensibile, l’olio di tartufo potrebbe non essere un’ottima aggiunta alla tua cura della pelle naturale di routine e può essere goduto meglio se condito invece sui tuoi cibi preferiti.

Pensieri finali

  • L’autentico olio al tartufo viene prodotto infondendo tartufi commestibili in una base di olio, come l’olio d’oliva. La maggior parte degli oli di tartufo commerciali, tuttavia, sono realizzati utilizzando una sostanza chimica progettata per imitare il gusto del tartufo.
  • Poiché di solito è fatto con olio d’oliva, è stato associato a una serie di benefici per la salute, tra cui una migliore salute del cuore e del cervello, aumento della perdita di peso e riduzione dello sviluppo del cancro. Alcuni usano anche il tartufo per la salute della pelle e per promuovere un migliore controllo della glicemia.
  • Il tartufo bianco e il tartufo nero hanno differenze minime nel gusto, nell’aspetto e nel prezzo, ma possono essere usati in modo intercambiabile in molte ricette.
  • Versa un po ‘di olio al tartufo su pasta, insalata, verdure o pizza per portare il sapore e i benefici nutrizionali del tuo pasto al livello successivo.

Questo post è stato utile per te?

+0
Ultimi articoli

Ti potrebbe interessare

Menu