Integratori

L-Serina: un aminoacido critico per la salute del cervello

Il metabolismo della L-serina è fondamentale per la sopravvivenza. Dipendiamo da questo importante aminoacido per il corretto sviluppo del cervello e svolge un ruolo fondamentale nella sintesi di proteine, neurotrasmettitori, nucleotidi e lipidi.

Cosa fa serina? Ricerca che esplora la longevità unica degli abitanti del villaggio di Ogimi in Giappone suggerisce che l’amminoacido ti aiuta a vivere più a lungo.

Gli Ogimi, la cui aspettativa di vita media supera gli 85 anni per le donne, consumano quantità straordinariamente elevate di L-serina, con alghe e fiocchi di tofu nella loro dieta.

I ricercatori ritengono che l’alto contenuto di questo aminoacido nella dieta possa offrire neuroprotezione e contribuire alla loro salute neurologica in questa comunità.

Oltre ai suoi potenziali effetti cognitivi, i benefici della serina includono la sua capacità di potenziare le funzioni immunitarie, promuovere il sonno regolare e combattere la sindrome da affaticamento cronico. Anche se la produciamo nel nostro corpo, ed è per questo che è considerata un amminoacido non essenziale come l’alanina e altri, la maggior parte di noi può trarre beneficio dal mangiare cibi ricchi di questo amminoacido per assicurarsi di averne abbastanza di questa molecola molto importante.

Che cos’è L-Serina? (Ruolo nel corpo)

La serina è un aminoacido che svolge un ruolo in molti percorsi biosintetici. È la principale fonte di unità a un carbonio per le reazioni di metilazione che si verificano con la generazione di S-adenosilmetionina.

È anche un precursore di una serie di importanti aminoacidi, tra cui cisteina e glicina.

È riconosciuto come un aminoacido non essenziale perché è prodotto nel corpo, ma dobbiamo ingerire cibi ricchi di questo aminoacido per mantenere i livelli necessari per una salute ottimale. Ha effettivamente diventare conosciuto come “amminoacido condizionale non essenziale” perché, in determinate circostanze, l’uomo non può sintetizzarlo in quantità sufficientemente elevate da soddisfare le richieste cellulari necessarie.

Gli aminoacidi formano le nostre cellule viventi e gli anticorpi che compongono il nostro sistema immunitario. Costituiscono proteine ​​fondamentali per la nostra esistenza e sono necessarie per trasportare ossigeno in tutto il nostro corpo.

Le serine, in particolare, svolgono un ruolo importante nella funzione cerebrale e nella salute del sistema nervoso centrale. Uno dei molti benefici della serina è la sua funzione nella formazione di fosfolipidi necessari per creare ogni singola cellula del corpo umano.

Svolge un ruolo fondamentale nella sintesi proteica e nel metabolismo intracellulare ed è anche coinvolto nel funzionamento di RNA, DNA, funzione immunitaria e formazione muscolare.

Serina è necessaria per la produzione di triptofano, un amminoacido essenziale che viene utilizzato per produrre serotonina. Viene anche convertito in D-serina nelle cellule del sistema nervoso.

D-serina è noto per migliorare la salute cognitiva. È un “isomero destrano di L-serina” e le due molecole si specchiano a vicenda.

La D-serina attiva i recettori NMDA nel cervello che funzionano come neurotrasmettitori. La ricerca mostra che può funzionare come agente terapeutico per la schizofrenia, la depressione e le disfunzioni cognitive.

Benefici

1. Migliora la funzione cerebrale

La ricerca mostra che la L-serina è neuroprotettiva e agisce attraverso una varietà di meccanismi biochimici e molecolari a supporto della funzione cerebrale. Svolge un ruolo vitale nella sintesi della fosfatidilserina, un componente dei neuroni nel cervello, e è noto avere un ruolo critico come neuromodulatore nel cervello.

Quando si guarda la serina rispetto alla fosfatidilserina, la L-serina è essenziale per la sintesi della fosfatidilserina, un tipo di lipide. La fosfatidilserina viene assunta per migliorare la memoria e aumentare la polvere cerebrale. Questo è il motivo per cui è popolare assumere L-serina per demenza, morbo di Parkinson e Alzheimer.

Un articolo pubblicato in Tempi di farmacia indica che le persone con un rischio ambientale o possibilmente genetico di malattia neurodegenerativa possono trarre beneficio dall’uso della L-serina.

2. Combatte la fibromialgia

La ricerca suggerisce che alcune persone che soffrono di fibromialgia possono avere una carenza di serina, che altera la capacità del corpo di produrre triptofano e serotonina. Uno studio pubblicato in Medicina biochimica e molecolare scoperto che quando i pazienti con sindrome da stanchezza cronica hanno testato le urine e rispetto ai controlli, i pazienti presentavano livelli serici significativamente ridotti.

3. Aiuta ad alleviare lo stress

Serina è necessaria per produrre l’amminoacido triptofano, che funge da antistress naturale e rilassante. L’aumento del triptofano aiuta ad alleviare l’ansia e i sintomi della depressione, poiché viene utilizzato per produrre serotonina, una sostanza chimica calmante che si presenta naturalmente all’interno del corpo.

Ricerca pubblicata in Neuroscienze nutrizionali trovato quel triptofano può migliorare terapie nei disturbi ormonali e comportamentali indotti dallo stress. Esiste un ruolo comprovato dei livelli sierici di serotonina che incidono sullo stato di salute mentale.

Poiché la serina è cruciale per la produzione di triptofano e serotonina, il mantenimento di livelli normali può aiutare ad alleviare i sintomi dello stress.

4. Migliora il sonno

Gli studi condotti in Giappone hanno scoperto che l’assunzione di L-serina prima di andare a letto può migliorare il sonno umano. Quando ai partecipanti che erano insoddisfatti del loro sonno veniva somministrato l’amminoacido o un placebo 30 minuti prima di coricarsi, i punteggi per “inizio del sonno” e “mantenimento del sonno” migliorato in modo significativo nel gruppo di trattamento.

In un altro studio, i partecipanti che assumevano questo aminoacido per dormire hanno espresso miglioramenti significativi quando gli è stato chiesto: “Quanto hai dormito bene la scorsa notte?” e “Quanto sei stato soddisfatto del sonno della notte scorsa?”

5. Combatte il cancro

Ricerca pubblicata nel Journal of Cell Biology mostra che la sintesi serina attiva è probabilmente richiesto “facilitare il trasporto di aminoacidi, la sintesi di nucleotidi, il metabolismo dei folati e l’omeostasi in un modo che influisce sul cancro”. Gli studi dimostrano che il metabolismo serino alterato svolge un ruolo nel cancro.

Il metabolismo della L-serina è necessario per mantenere l’omeostasi perché alimenta i processi di cui le nostre cellule hanno bisogno per ossidare i nutrienti e l’energia del prodotto sotto forma di ATP. I ricercatori suggeriscono che un aumento della disponibilità di questo amminoacido potrebbe essere prezioso per la proliferazione delle cellule tumorali per molteplici ragioni, incluso il fatto che l’amminoacido è fondamentale per la biosintesi di molte macromolecole che svolgono un ruolo nella lotta alla crescita del cancro.

6. Può combattere il diabete di tipo 1

Uno studio sugli animali pubblicato in Più uno trovato che la continua integrazione di questo aminoacido ridotto punteggi di incidenza e insulite del diabete di tipo 1 nei topi. Gli integratori di L-serina hanno anche ridotto i livelli di glucosio nel sangue e causato una piccola riduzione del peso corporeo.

Questi dati suggeriscono che gli integratori di serina possono avere un effetto sullo sviluppo del diabete autoimmune.

7. Aumenta la funzione immunitaria

Gli aminoacidi sono necessari per la regolazione del sistema immunitario del corpo. La serina svolge un ruolo nella produzione di immunoglobuline e anticorpi utilizzati dal sistema immunitario.

Alimenti ricchi di L-Serina

Quando mangiamo cibi sereni, la molecola viene estratta nell’intestino tenue e quindi assorbita nella circolazione. È quindi in grado di viaggiare attraverso il corpo e attraversare la barriera emato-encefalica, dove entra nei neuroni e viene metabolizzato in glicina e in molte altre molecole.

Alcuni degli alimenti più alti in questo aminoacido includono i seguenti:

  1. Germogli di soia
  2. Arachidi
  3. Mandorle
  4. Noci
  5. Pistacchi
  6. Patate dolci
  7. Uova
  8. Latticini
  9. Manzo nutrito con erba
  10. Pollo
  11. Tacchino
  12. Agnello
  13. Pesce selvatico
  14. Alghe (spirulina)
  15. Lenticchie
  16. fagioli di Lima
  17. Ceci
  18. Fagioli
  19. Semi di canapa
  20. Semi di zucca

Quando non mangiamo abbastanza alimenti ricchi di questo aminoacido, gran parte della molecola viene convertita da altre fonti. Quando ingeriamo troppo amminoacido, solo una parte viene convertita in glicina e il resto viene metabolizzato in acido folico e altre proteine.

Rischi ed effetti collaterali

La FDA ha stabilito che la L-serina è generalmente considerata sicura e studia supporto questa classificazione. Alcuni possibili effetti collaterali della L-serina comprendono mal di stomaco, costipazione, diarrea e minzione frequente.

Uno studio pubblicato in Case study molecolari su Cold Spring Harbor valutato il profilo di sicurezza e gli effetti metabolici degli integratori di L-serina. Un paziente è stato sottoposto a un trattamento di 52 settimane in cui la dose di L-serina è stata aumentata fino a 400 milligrammi per chilogrammo al giorno (mg / kg / giorno).

Il paziente è stato seguito da ripetuti esami clinici, test di conduzione nervosa e biopsie cutanee per documentare gli effetti sulle piccole fibre nervose. I risultati hanno mostrato un modesto aumento dei livelli di glicina e una riduzione dei livelli di citosina.

Non ci sono stati effetti collaterali diretti del supplemento di L-serina dal trattamento. I ricercatori hanno concluso che non ci sono stati effetti importanti sul metabolismo dal trattamento.

I pazienti che usano integratori di L-serina per migliorare le condizioni mediche, come la sindrome da affaticamento cronico o la malattia neurodegenerativa, dovrebbero farlo sotto la cura dei loro operatori sanitari.

Non ci sono abbastanza ricerche per raccomandare integratori di serina durante la gravidanza o durante l’allattamento. Prima di prendere l’amminoacido in queste circostanze, consultare il proprio medico.

Raccomandazioni di supplemento e dosaggio

L-serina è disponibile come integratore alimentare in capsule e in polvere. È inoltre possibile trovare sul mercato gommose L-serina e integratori per il cervello che sono fatti con la molecola.

La maggior parte degli integratori sono disponibili in capsule da 500 milligrammi, e il dosaggio appropriato di L-serina dipende dal vostro stato di salute.

L’assunzione media di serina nella dieta degli adulti che vivono nelle ES. è di circa 2,5 grammi al giorno. Questo è in realtà molto meno degli otto grammi al giorno che vengono consumati dalle donne Ogimi, menzionate in precedenza per la loro unica longevità.

Tenete presente che per produrre naturalmente abbastanza di questo aminoacido, il corpo umano ha bisogno di quantità sufficienti di vitamina B e di acido folico. La combinazione di cibi a base di L-serina o integratori con cibi a base di acido folico, come fegato di manzo, spinaci, avocado, broccoli e cavoletti di Bruxelles, può aiutare ad aumentare i livelli di serina.

Come usarlo

Il modo più efficace per aumentare i livelli di aminoacidi serici è quello di mangiare cibi naturalmente ricchi di molecole. Patate dolci L-serine, prodotti a base di soia biologica, alghe, noci e uova sono solo alcuni dei migliori alimenti per aumentare o mantenere livelli adeguati.

Per le persone con livelli significativamente ridotti dell’amminoacido o per coloro che desiderano migliorare i sintomi della malattia sotto la cura dei loro medici, l’assunzione di un integratore può essere efficace. La dose comune è una dose da 500 milligrammi al giorno.

Prima di assumere più della dose standard, consultare il proprio medico.

Pensieri finali

  • La serina è essenziale o non essenziale? È un aminoacido non essenziale che svolge un ruolo in molti percorsi biosintetici.
  • Sebbene sia prodotto naturalmente dall’organismo, mangiare cibi ricchi può avere effetti benefici.
  • Cosa causa la bassa serina? Sebbene il corpo produca questo aminoacido, potrebbe non produrne abbastanza o potresti non avere abbastanza acido folico per supportarne la produzione.
  • Alcune delle migliori fonti alimentari includono alghe, prodotti a base di soia, carni, noci, fagioli e latticini.
  • La ricerca mostra che per le persone con bassi livelli di aminoacidi, l’uso di integratori può aiutare a migliorare la salute del cervello, la funzione immunitaria e la salute mentale.
  • Anche la L-serina per la SLA e altre malattie neurodegenerative può essere utile.
  • Prima di assumere più della dose standard di 500 milligrammi di questo aminoacido, consultare il medico o il personale sanitario.

Questo post è stato utile per te?

+0
Ultimi articoli

Ti potrebbe interessare

Menu