Verdure

Germogli di broccoli: uno dei migliori alimenti contro il cancro

A volte, i potenti cambiatori del mondo arrivano in piccoli pacchetti. Che ci crediate o no, questo è molto vero per i germogli di broccolo, il precursore del broccolo maturo.

Fino agli ultimi due decenni, i germogli di verdura erano poco o nulla considerati dal punto di vista nutrizionale. Tuttavia, un articolo del New York Times del 1997 ha cambiato tutto questo, rendendo il grande pubblico consapevole degli incredibili composti cancerogeni che si trovano nei germogli di broccolo.

Poiché non sono così facilmente reperibili come i normali broccoli, si potrebbe essere tentati di trasmettere i germogli di broccolo. Tuttavia, sono fiducioso che una volta che saprete le cose incredibili che gli scienziati hanno scoperto che questi germogli possono realizzare, ripenserete a questa posizione.

Cosa sono i broccoli?

Molte persone presumono che i germogli di broccoli siano essenzialmente gli stessi dei broccoli maturi dal punto di vista nutrizionale. Tuttavia, ciò non potrebbe essere più lontano dalla verità: i germogli di broccoli potrebbero non avere l’elevata quantità di vitamine come K e C presenti nei broccoli adulti, ma contengono molti più glucosinolati.

Perché è importante se i germogli di broccoli contengono elevate quantità di glucosinolati? Per questo, entriamo in un po ‘di scienza dell’alimentazione.

Le verdure di brassica, compresi i germogli di broccoli e altre verdure crocifere (cavolo, rucola, ravanelli e altro) contengono un enzima chiamato mirosinasi che funziona come parte dei batteri intestinali per scomporre i glucosinolati nelle loro forme “utilizzabili”, una categoria delle quali è nota come isotiocianati.

Isotiocianati sembra attivare altri enzimi responsabili della trasformazione e / o rimozione di xenobiotici (composti che causano malattie) dal corpo. Alcune fonti descrivono questo processo come un “meccanismo di difesa dell’ospite” che viene attivato da quantità relativamente piccole di isotiocianati e fa sì che il tuo corpo impieghi il suo naturale potere di combattere le malattie. (1)

I germogli di broccoli contengono livelli estremamente elevati di glucoraphanin, il precursore del glucosinolato rispetto all’isotiocianato sulforaphane. In realtà, questi germogli confezionano tra 10 e 100 volte la quantità di glucoraphanin rispetto ai broccoli adulti. (2) La quantità esatta di glucoraphanin dipende dalla data selezionata (tre giorni sembrano essere l’ultimo punto dolce) e da come vengono preparati i germogli (il crudo è il migliore – la cottura elimina molta della mirosinasi). Per sfruttare al meglio questi composti, masticare a fondo i germogli. (3)

Ancora con me? Semplificiamo per il resto di questo articolo. Come la maggior parte dei ricercatori, mi riferirò semplicemente a questo incredibile composto come sulforafano (al contrario del sulforafano derivato dal glucosinolato o della glucorapanina accompagnata da mirosinasi).

Ora che abbiamo stabilito come funziona, parliamo un po’ del motivo per cui dovremmo preoccuparci del sulforafano.

Per prima cosa, questo composto ha delle capacità di prevenzione e di lotta contro il cancro super impressionanti, di cui parlerò in dettaglio tra un attimo, ma non è l’unica cosa che può fare. Il sulforafano ha dimostrato di sostenere il cuore, le ossa e il sistema respiratorio, e potrebbe aiutare il vostro corpo a combattere una comune infezione, a disintossicare le sostanze chimiche ambientali, a combattere le malattie autoimmuni e persino a proteggere il cervello dopo un grave infortunio.

Un modo in cui il sulforafano sembra realizzare queste cose è attraverso l’epigenetica, un’eccitante nuova scoperta scientifica su come i cambiamenti genetici possono essere realizzati con cambiamenti nella dieta e nello stile di vita. L’epigenetica è la scienza dello “strato” sopra il nostro DNA che istruisce le cellule a spegnersi e accendersi, a funzionare e così via. Si è scoperto che il sulforafano influenza lo strato epigenetico di alcune parti del DNA che influenzano una serie di funzioni di lotta contro le malattie.

Suona troppo bello per essere vero? Aspettate di sentire la scienza che c’è dietro a tutto questo.

Benefici dei germogli di broccoli

  1. Può combattere e prevenire il cancro – tra cui gola, polmone, colon, prostata, seno, vescica, tumori della pelle
  2. Potrebbe essere di beneficio al cuore
  3. Supporta ossa forti
  4. Potrebbe aiutare a combattere l’infezione da H. pylori
  5. Disintossicare il corpo
  6. Può migliorare la funzione respiratoria
  7. Può far parte di una dieta per sclerosi multipla
  8. Potrebbe proteggere il tuo cervello

1. Può combattere e prevenire il cancro

Ricorda l’articolo del 1997 nel New York Times? Il titolo di quel brano è “I ricercatori trovano una sostanza anticancro concentrata nei germogli di broccoli“. Più di ogni altro fenomeno, la capacità dei germogli di broccoli di combattere il cancro è la sua caratteristica più ampiamente studiata e conosciuta.

Come funziona? (Questa è una descrizione abbastanza tecnica, quindi sentiti libero di saltare qualche paragrafo se non ti piacciono i dettagli grintosi.)

Innanzitutto, il sulforafano inibisce la funzione degli enzimi di fase I, che attivano gli agenti cancerogeni pro (sostanze che vengono metabolizzate in agenti cancerogeni) nel corpo. (4) Quindi induce gli enzimi di fase II a iniziare il loro lavoro – a differenza degli enzimi di fase I, gli enzimi di fase II disintossicano il corpo da potenziali agenti cancerogeni e altri composti che causano malattie (il termine scientifico per questo è “metabolismo xenobiotico”). (5)

Mangiare germogli di broccoli può anche influenzare la quantità di un’affascinante proteina nota come Nrf2. È interessante perché questa proteina funziona nelle prime fasi della vita come antiossidante che probabilmente serve nella prevenzione del cancro ma, una volta che il cancro si è diffuso, sembra anche promuovere la crescita del tumore. I ricercatori osservano l’attività dell’HDAC, una proteina che promuove il cancro, per determinare come funziona Nrf2 nel corpo: più attività nei percorsi di Nrf2, meno HDAC viene espresso. Osservano anche l’espressione del gene p16, un soppressore del cancro che inibisce l’HDAC.

Negli studi sugli animali, il sulforafano è stato in grado di esibire una forte capacità di combattere il cancro nei topi con elevate concentrazioni di Nrf2 ma ha avuto un effetto molto scarso nei topi con deficit di Nrf2. La riduzione dell’HDAC nelle cellule tumorali del colon umano provoca il sulforaphane per raddoppiare la sua capacità di causare espressione di p16 e potenzialmente impedire a quel tumore di crescere ulteriormente. Uno studio umano ha scoperto che coloro che consumavano più di cinque porzioni di porzioni di verdure crocifere alla settimana o assumevano un supplemento di germogli di broccoli avevano un’espressione più elevata di p16 e un HDAC inferiore, secondo gli screening della colonscopia. (6)

Infine, molti dei benefici del sulforafano (non limitati alla sola prevenzione del cancro) sono collegati all’epigenetica, come ho già detto. Il sulforaphane potrebbe essere in grado di influenzare alcuni dei cambiamenti epigenetici in tipi specifici di cellule tumorali e possibilmente invertire le alterazioni negative del codice genetico che peggiorano o inducono alcuni tumori. (7)

Per quanto complicato possa sembrare, queste sono le basi nude dei germogli di broccoli e della prevenzione del cancro. Ecco i vari tipi di cancro studiati per la loro relazione con i germogli di broccoli e il sulforafano:

Cancro alla gola: i ricercatori dell’Università di Pittsburgh e della Johns Hopkins University hanno presentato una recensione nel 2015 in cui illustra in dettaglio il modo in cui l’estratto di germogli di broccoli protegge dal cancro orale (in particolare, carcinoma a cellule squamose della testa e del collo) nei topi e come è molto tollerabile nei volontari umani. Questi due fatti combinati giustificano ulteriori studi su soggetti umani ad alto rischio su questa forma di cancro. (8, 9)

Cancro polmonare: uno studio sui topi nel 2005 ha testato la capacità del sulforafano di prevenire il cancro ai polmoni causato da agenti cancerogeni del tabacco. I risultati sono stati promettenti e hanno portato gli scienziati a suggerire che queste sostanze dovrebbero essere testate per aiutare a prevenire il cancro ai polmoni “nei fumatori e negli ex-fumatori con lesioni polmonari precoci”. (10)

Cancro al colon: Gli esempi nella mia spiegazione di come il sulforafano può aiutare a prevenire il cancro inclusi i topi con cancro al colon così come le cellule tumorali del colon. Altri studi hanno trovato gli stessi risultati. Uno studio di laboratorio ha scoperto che il sulforafano derivante dai germogli di broccoli e altre verdure crocifere provoca la morte cellulare e la rottura permanente del DNA nelle cellule tumorali del colon lasciando inalterate le cellule sane. (11)

Cancro alla prostata: sia gli studi sugli animali che sull’uomo hanno rispecchiato l’impatto dei broccoli e dei germogli di broccoli sul cancro alla prostata. Il selenio presente in entrambi i broccoli e i suoi germogli interrompe l’espressione di una proteina chiamata ligando NGK2D, che influenza negativamente il sistema immunitario e lo provoca in eccesso e quindi si chiude nei tumori, tra cui leucemia, carcinoma prostatico e melanoma. (12, 13)

In un laboratorio, gli scienziati hanno scoperto che i germogli di broccoli arricchiti con selenio hanno fermato efficacemente la crescita e la diffusione delle cellule tumorali della prostata. I germogli arricchiti con selenio sono sempre più comuni. (14, 15)

Anche il consumo regolare di germogli di broccoli sembra arrestare lo sviluppo di tumori alla prostata nei topi. (16) Uno studio umano molto piccolo ha riscontrato alcuni miglioramenti, ma non una soglia molto significativa, come previsto. Anche così, coloro che hanno fatto lo studio hanno affermato di voler ripetere lo studio con dosi più elevate di sulforaphane e un numero maggiore di soggetti, in particolare poiché gli effetti collaterali erano essenzialmente nulli. (17)

Cancro al seno: uno studio sui topi ha scoperto che il sulforafano blocca la crescita delle cellule staminali del cancro al seno e suggerisce che è un metodo dietetico utile per proteggere dal cancro al seno. (18) Nell’uomo, un altro piccolo studio ha riscontrato alcuni cambiamenti positivi ma cambiamenti non statisticamente significativi nei biomarcatori tumorali di solito utilizzati per testare il miglioramento dello sviluppo del cancro. (19)

Cancro alla vescica: un altro studio sui topi ha testato l’efficacia di un estratto di germogli di broccoli sul cancro alla vescica. I ricercatori hanno scoperto che la vescica beneficia un bel po ‘- poiché l’estratto viene consegnato direttamente alla parte della vescica (l’epitelio) in cui si sviluppa il cancro alla vescica, è stato un risultato molto promettente nel prevenire il cancro alla vescica e rallentarne o arrestarne la diffusione. (20)

Cancro della pelle: nei topi, gli estratti di germogli di broccoli contenenti sulforaphane sembrano proteggere dal cancro della pelle causato dalla luce UV. (21)

2. Potrebbe essere di beneficio al cuore

Uno studio del 2012 ha scoperto che i ratti trattati con sulforaphane dai germogli di broccoli hanno mostrato una pressione sanguigna più bassa dopo che il sulforaphane ha interrotto un processo epigenetico chiamato Metilazione del DNA che i ricercatori ritengono sia correlato all’ipertensione. (22)

I germogli di broccoli hanno anche abbassato la pressione sanguigna in un altro studio sugli animali nel 2016, oltre a ridurre i trigliceridi alti. (23)

In un’università cinese, gli scienziati hanno scoperto che il sulforafano aiuta anche a ridurre i marker di laboratorio di ipertrofia cardiaca (ingrandimento anormale del muscolo cardiaco). (24)

È anche possibile che i germogli di broccoli possano essere utili per una grave lesione cardiaca nota come lesione da riperfusione miocardica. Questa lesione si verifica a seguito di una pratica medica comune somministrata dopo un infarto noto come intervento coronarico percutaneo (PPCI). La PPCI viene utilizzata per allargare le arterie immediatamente dopo l’attacco cardiaco e prevenire ulteriori danni ma spesso provoca stress ossidativo e morte cellulare all’interno del cuore e delle arterie collegate. (25)

I ratti sono stati nutriti con germogli di broccoli per 10 giorni e quindi sottoposti a infarto e due ore di riperfusione. I ratti alimentati con germogli di broccoli hanno sperimentato meno morte cellulare e stress ossidativo durante il processo, suggerendo che l’aggiunta preventiva di germogli di broccoli alla dieta potrebbe aiutare nel recupero di coloro a rischio di infarto. (26)

3. Supporta ossa forti

I primi rapporti indicano che il sulforafano potrebbe essere un potente protettore contro l’osteoporosi. In un laboratorio, il sulforafano dei germogli di broccoli sembra fermare i processi molecolari e le infiammazioni legate alla formazione di osteoblasti, che sono una delle principali cause di osteoporosi. (27)

Anche qui l’epigenetica gioca un ruolo. Uno studio sui topi ha scoperto che il sulforafano influenza lo strato epigenetico per contrastare i meccanismi che contribuiscono alla formazione dell’osteoporosi. (28)

4. Potrebbe aiutare a combattere H. pylori Infezione

“L’agente patogeno di maggior successo nella storia umana” potrebbe aver incontrato una partita di germogli di broccoli. H. pylori è originario dell’Africa e ha causato gastrite e ulcere allo stomaco per 200.000 anni. (29)

Studi su animali e umani hanno scoperto che i germogli di broccoli sospendono temporaneamente questa infezione batterica in almeno alcuni pazienti, con effetti collaterali minimi o nulli. (30, 31)

Alcuni studi hanno scoperto che l’infezione da H. pylori non è scomparsa dopo aver somministrato l’estratto di germogli di broccoli. Tuttavia, i germogli di broccoli sembrano proteggere il rivestimento gastrico (mucosa) dallo stress ossidativo associato allo sviluppo della gastrite e, infine, al cancro gastrico. (32, 33) Potrebbero anche ridurre la futura colonizzazione di H. pylori.

Mangiare germogli di broccoli ha un distinto effetto anti-infiammatorio anche quando si tratta di H. pylori, il che significa che potrebbero aiutare in modo significativo il corpo a combattere le malattie e le malattie correlate alle infezioni da questi batteri. (34, 35)

5. Disintossicare il corpo

Molte “disintossicazioni” di moda non valgono i dollari che costano perché la natura ha già fornito potenti alimenti disintossicanti che puoi usare per preparare le tue bevande disintossicanti per sbarazzarti di molti degli inquinanti ambientali e dietetici che il tuo corpo ha bisogno di spazzare – solo di più prova che il cibo è una medicina.

Un esempio è una bevanda con germogli di broccoli. Due studi sull’uomo in aree congestionate famose per il loro sovraccarico di tossine nell’aria hanno scoperto che i germogli di broccoli nelle loro bevande hanno provocato l’escrezione di quantità molto più grandi di sostanze chimiche nell’aria rispetto alle persone che bevono un placebo. (36) Uno degli studi specificamente testati per i biomarcatori cancerogeni, secondo cui i partecipanti stavano disintossicando significativamente queste sostanze chimiche pericolose dopo soli 10 giorni. (37)

6. Può migliorare la funzione respiratoria

Lo stesso potere disintossicante potrebbe essere uno dei motivi per cui il sulforafano è buono per la salute respiratoria. Studi di laboratorio e sull’uomo hanno scoperto che i germogli di broccoli e le cellule di aiuto al sulforafano nei polmoni eliminano le tossine ambientali (vale a dire, gas di scarico diesel) che sono note per contribuire ad allergie, asma e altre malattie respiratorie. (38, 39)

Ricordi che il sulforafano induce gli enzimi di fase II nel cancro? Tali enzimi sono anche espressi nelle vie aeree superiori se esposti al sulforafano ingerito e possono ridurre l’infiammazione da stress ossidativo connesso all’asma. (40)

I ricercatori hanno anche condotto uno studio su topi che hanno scoperto che il sulforafano riduceva lo stress ossidativo e limitava la replicazione del RSV virus, la causa più comune di malattie respiratorie inferiori nei neonati e nei bambini piccoli. (41)

7. Può far parte di una dieta per sclerosi multipla

Il sulforafano è uno dei nutrienti in fase di studio per il potenziale impatto dietetico nella sclerosi multipla (SM). (42)

In un modello murino, il sulforafano ha diminuito l’infiammazione e lo stress ossidativo (vedi ancora uno schema?) Associato al demielinizzante visto nella SM. (43) “Demielinizzante” è il processo mediante il quale il sistema immunitario del corpo danneggia la guaina mielinica che circonda le fibre nervose ed è la causa dei gravi sintomi associati alla SM.

8. Potrebbe proteggere il tuo cervello

Alcuni “nutraceutici” (alimenti medicinali) proteggono il cervello da problemi a lungo termine che si sviluppano lentamente e che si presentano in età avanzata. Altri, come i germogli di broccoli, potrebbero aiutare ad alleviare alcuni problemi associati al trauma.

Per uno, la somministrazione immediata di sulforaphane dopo una lesione cerebrale traumatica (TBI) è stata trovata per aiutare a ridurre il gonfiore del cervello. (44) Migliora anche la cognizione nei pazienti che la ottengono entro un’ora dopo la TBI. (45)

Questi sono ovviamente tempi in cui i medici e il personale di emergenza presteranno cure ai pazienti – non provare a dare ai tuoi cari germogli di broccoli se hanno ferite alla testa; portali in ospedale!

Tuttavia, altri problemi al cervello potrebbero trarre beneficio dall’uso dietetico di germogli di broccoli. Un esempio è rappresentato dall’ictus: sembra possibile che mangiare regolarmente i germogli di broccoli prima dell’ictus possa aiutare a ridurre l’interruzione del barriera emato-encefalica e disfunzione neurale dopo che si sono verificati ictus. (46)

Infine, ci sono stati più studi sui ratti in cui il flusso di sangue al cervello è stato limitato e quindi il solforaphane è stato somministrato agli animali. In questi test, il blocco del flusso sanguigno è stato ridotto al minimo e il cervello è stato in qualche modo protetto dalla deprivazione di ossigeno. Quest’ultimo risultato è significativo perché è noto che la privazione causa paralisi cerebrale. (47, 48)

Nutrizione dei germogli di broccoli

La nutrizione dei germogli di broccoli è un po ‘complicata, perché molti germogli di broccoli disponibili in commercio sono venduti in forma di integratore. Dato che devono essere acquistati così rapidamente dopo la germinazione, è raro acquistare germogli di broccoli freschi al supermercato. (Quindi, ti darò alcune informazioni su come far crescere i germogli di broccoli in un momento.)

Una porzione di quattro once di germogli di broccoli appena raccolti (circa 84 grammi) contiene probabilmente circa: (49)

  • 35 calorie
  • 5 grammi di carboidrati
  • 2 grammi di proteine
  • 0,5 grammi di grasso
  • 4 grammi di fibra
  • 54 milligrammi vitamina C (60 percento DV)
  • 90 microgrammi di vitamina A (10 percento di DV)
  • 78 milligrammi di calcio (6 percento DV)
  • 720 microgrammi di ferro (4 percento DV)

E, non dimenticare, una delle caratteristiche più importanti dei germogli di broccoli è il fatto che contengono 10–100 volte il sulforaphane presente nei broccoli maturi.

Come coltivare i germogli di broccoli

Se sei interessato a come coltivare i germogli di broccoli, non cercare oltre. I germogli di broccoli impiegano un po ‘più tempo a germogliare rispetto a molti altri semi, ma vale i benefici per la salute. (Inoltre, se vivi in ​​un clima caldo, è probabile che tu veda un risultato più veloce.)

  1. La coltivazione convenzionale di germogli richiede un vaso con coperchio germogliato, alcuni semi di broccoli e acqua purificata. Nel tuo barattolo, copri circa 2 cucchiai di broccoli organici che germogliano semi con acqua calda (bastano pochi centimetri di acqua) e immergili durante la notte. Scola i semi dopo 8-10 ore.
  2. Per circa 5 giorni, fai attenzione a sciacquare i semi con acqua fresca e purificata tra due e tre volte al giorno. Dovrai drenare l’acqua ogni volta che risciacqui i germogli (o potrebbero andare a male).
  3. Durante questo periodo di crescita, assicurati di conservare i germogli in un ambiente caldo e buio.
  4. Nei primi tre giorni circa, vedrai probabilmente i semi divisi e rivelare l’inizio di un germoglio. Tuttavia, non raccoglierli ancora.
  5. Quando noti che i germogli sono lunghi da un pollice a un pollice e mezzo e hanno sviluppato foglie gialle definite, è sicuro esporre i tuoi germogli a un po ‘di luce solare. Continua ad annaffiare e risciacqua come prima, soprattutto se vivi in ​​un luogo molto caldo o asciutto.
  6. I germogli sono pronti per essere raccolti e mangiati quando le foglie sono di una tonalità più scura di verde e lunghe più di un pollice di lunghezza.

Non sei sicuro di come ti senti riguardo a questo processo? Esistono diversi modi più automatizzati per coltivare i germogli di broccoli, come un germogliatore di semi per vassoi (per più tipi di semi) o sistemi di germogli autoirriganti. Tuttavia, anche il metodo più tradizionale richiede solo pochi minuti al giorno.

Broccoli Sprouts vs. Plain Broccoli vs. Broccoli Seed Oil

Dato che i germogli di broccolo sono così nutrienti, dovreste rinunciare a mangiare broccoli normali? E l’olio di semi di broccolo, l’olio essenziale ottenuto dai semi di broccolo?

In realtà, tutti e tre questi prodotti a base di broccoli sono sorprendenti di per sé. Sfruttate appieno i vantaggi dei broccoli usandoli ciascuno a turno.

Tutti aiutano a prevenire alcuni tipi di cancro (l’olio di semi di broccolo è noto per aiutare a prevenire i danni UV legati al cancro della pelle) e supportano i disturbi legati all’età (degradazione della pelle, salute delle ossa, ecc.).

L’olio di semi di broccolo è noto per i suoi benefici topici per la pelle e i capelli ed è un ottimo sostituto dei prodotti di bellezza al silicone e al retinolo. Aiuta anche a idratare la pelle.

Broccoli e broccoli germogli di broccoli supportano entrambi la disintossicazione, la salute del cuore, la salute delle ossa e la salute del cervello.

I broccoli maturi contengono quantità molto più elevate di vitamina K, vitamina C, vitamina A, folato, vitamina B6, manganese, potassio, fosforo e magnesio rispetto ai germogli di broccolo, che è uno dei motivi per cui è un vegetale di base nella maggior parte dei luoghi del mondo. Il broccolo è anche associato ad altri benefici, come la protezione del fegato, la salute dei denti e delle gengive, la guarigione delle ferite, la salute degli occhi, il bilanciamento del pH del sangue, la fertilità, la salute ormonale e la gestione del peso.

Tuttavia, i germogli di broccolo e i livelli di sulforafano ad essi associati sono noti per essere parte di una dieta per la SM, per combattere l’infezione da H. pylori, per migliorare le funzioni respiratorie e per aiutare a proteggere il cervello prima e dopo un grave infortunio.

Dove trovare e come usare i germogli di broccoli

Come ho già detto, i germogli di broccoli non sono così facili da trovare come i broccoli. Il mio metodo preferito per ottenere i germogli di broccoli è semplicemente farli crescere da solo.

Potresti vivere vicino a un negozio di alimenti naturali o alimentari che offre germogli di broccoli in vendita. Tieni presente che vuoi ottenerli solo pochi giorni dopo la germinazione e che probabilmente saranno un po ‘costosi.

La terza opzione è quella di prendere un integratore di germogli di broccoli. Mentre può sembrare un modo semplice per ottenere un sacco di sulforaphane, i supplementi di germogli di broccoli sono un po ‘complicati. Diversi studi sugli integratori di germogli di broccoli hanno scoperto che il sulforafano è meno biodisponibile (assorbibile) negli integratori rispetto ai germogli freschi perché non c’è attività della mirosinasi negli integratori trasformati. La mirosinasi è l’enzima utilizzato dall’apparato digerente per scomporre il sulforafano nella forma che può essere utilizzata dall’organismo. (50)

Senza l’attività della mirosinasi, il sulforafano è tre o quattro volte meno biodisponibile negli integratori, motivo per cui ti consiglio di coltivare questi germogli da solo se puoi. (51)

Secondo la ricerca, il modo n. 1 per ottenere il miglior carico di nutrienti dai germogli di broccoli è masticare a fondo i germogli di broccoli crudi. (52, 53) Sfortunatamente, i germogli di broccoli in ebollizione rendono nulli alcuni dei loro nutrienti. (54)

Storia e fatti sui germogli di broccoli

Fino agli anni ’70 circa, i germogli di broccoli erano generalmente ignorati, così come la maggior parte degli altri germogli sani. Tuttavia, la ricerca nei primi anni ’90 ha confermato la convinzione che molte persone attente alla salute avevano negli anni ’70: i germogli di broccoli erano un alimento estremamente nutriente e completamente diverso dai broccoli maturi.

Secondo Wikipedia, il New York Times l’articolo che ha suscitato così tanto interesse per questi germogli nel 1997 ha effettivamente creato una carenza globale di broccoli perché quel tipo di domanda era senza precedenti. (55)

Da allora, i fatti interessanti su questi germogli provengono dal settore scientifico, poiché i ricercatori continuano a trovare nuovi e nuovi modi in cui questi germogli possono aiutare a far avanzare la scienza nutrizionale.

Precauzioni ed effetti collaterali

Ci sono raramente effetti collaterali associati al consumo di germogli di broccoli. (56) Occasionalmente, i partecipanti allo studio hanno riportato lieve disagio gastrointestinale mentre li mangiavano regolarmente.

WebMD riporta che gli alimenti contenenti sulforafano come i germogli di broccoli possono avere una moderata interazione con i medicinali decomposti dal fegato, come alcuni rilassanti muscolari e / o antidolorifici. (57) Verifica con il tuo medico se non sei sicuro di come i tuoi farmaci possano interagire con i germogli di broccoli.

Poiché sono crudi e appena recentemente spezzati dai semi, germogli come questi comportano un rischio leggermente più elevato di malattie di origine alimentare. Negli ultimi 20 anni sono stati segnalati almeno 30 casi di malattie di origine alimentare attraverso germogli freschi. Molte organizzazioni raccomandano di cucinare accuratamente i germogli o di evitarli in caso di gravidanza o immunocompromessi. (58)

Pensieri finali

  • I germogli di broccoli sono un cibo sorprendentemente potente con benefici per la salute accuratamente studiati. In particolare, hanno dimostrato di avere un impatto significativo su diversi tipi di tumori.
  • Questo e altri benefici dei germogli di broccoli sono spesso correlati al sulforafano che contengono, una proteina presente in questi germogli tra 10 e 100 volte più spesso dei broccoli maturi.
  • Il sulforafano dei germogli di broccoli è associato a salute del cuore, ossa forti, lotta contro l’infezione da H. pylori, disintossicazione, salute respiratoria, supporto nella sclerosi multipla e persino protezione del cervello da lesioni o ictus traumatici.
  • Preferisco coltivare i miei germogli di broccoli, poiché è un processo così semplice e mi dà la possibilità di mangiarli super freschi. Provali su insalate, hamburger, con spaghetti o anche come parte di un frullato.

Questo post è stato utile per te?

+0
Ultimi articoli

Ti potrebbe interessare

Menu