Cereali

Farina di farro aiuta a costruire ossa forti e circolazione degli aiuti

Si ritiene che la farina di farro sia stata utilizzata per la prima volta quasi 8.000 anni fa, rendendola una delle colture più antiche della storia dell’umanità. La farina di farro, nota anche come grano dinkel o grano mondato, è un cereale o un cereale strettamente legato al grano.

Il farro è stato un alimento importante in alcune parti d’Europa, dall’età del bronzo al medioevo. Oggi, la sua popolarità sta crescendo e ha trovato un nuovo mercato nei negozi di alimenti sani.

Poiché sempre più persone hanno a che fare con le sensibilità del grano, il farro offre un’alternativa alla farina di frumento. Anche se contiene glutine, sembra essere tollerato più facilmente del grano. Inoltre, è un’ottima fonte di sostanze nutritive e può essere facilmente utilizzata nelle comuni ricette di buona cucina da forno.

La farina di farro non è priva di glutine, quindi le persone con patologie come la celiachia o la sensibilità al glutine probabilmente non possono tollerare il farro. Ma rispetto alla farina di frumento, può essere più facile per l’apparato digerente e offre un’opzione di farina densa di nutrienti.

Che cos’è la farina di farro?

Il farro è una specie di grano coltivata migliaia di anni fa. Serve come eccellente alternativa alla farina di grano perché tende ad essere più facile sull’apparato digerente perché è più solubile in acqua.

Le prime testimonianze archeologiche del farro risalgono al V millennio a.C. in Transcaucasia, a nord-est del Mar Nero, anche se la prova archeologica più abbondante e ben documentata del farro si trova in Europa.

Nel 20 ° secolo, il farro fu sostituito dal pane integrale in quasi tutte le aree in cui era ancora coltivato; tuttavia, il movimento dell’agricoltura biologica statunitense ha riportato in auge la sua popolarità verso la fine del secolo, poiché il farro richiede meno fertilizzanti del grano.

I numerosi benefici per la salute della farina di farro sono responsabili del suo attuale ritorno. Il farro aiuta la circolazione sanguigna, rinforza il sistema immunitario, costruisce ossa forti e aiuta la digestione.

Le persone con diverse condizioni di salute possono trarre beneficio dalla farina di farro, in particolare quelli con ossa deboli e fragili, ipertensione, livelli elevati di zucchero nel sangue e ipertensione.

Valori nutrizionali

La farina di farro ha un sapore nocciolato e leggermente dolce, simile a quello della farina integrale.

Secondo a studia pubblicato in Rivista di chimica agraria e alimentarerispetto alla farina di frumento, la nutrizione della farina di farro ha un contenuto più elevato di rame, ferro, zinco, magnesio e fosforo.

Una tazza di farina di farro cotta ha circa:

  • 246 calorie
  • 2 grammi di grasso
  • zero colesterolo
  • 10 milligrammi di sodio
  • 51 grammi di carboidrati
  • 8 grammi di fibra alimentare
  • 11 grammi di proteine
  • 5 milligrammi di niacina (25 percento di DV)
  • 0,2 milligrammi di tiamina (13 percento di DV)
  • 0,2 milligrammi di vitamina B6 (8 percento di DV)
  • 25 microgrammi di folato (6 percento di DV)
  • 0,5 milligrammi di vitamina E (3 percento di DV)
  • 2,1 milligrammi di manganese (106 percento DV)
  • 291 milligrammi di fosforo (29 percento DV)
  • 95 milligrammi di magnesio (25 percento DV)
  • 0,4 milligrammi di rame (21 percento DV)
  • 3 milligrammi di ferro (18 percento DV)
  • 2 milligrammi di zinco (16 percento DV)
  • 8 microgrammi di selenio (11 percento DV)
  • 277 milligrammi di potassio (8% DV)
  • 19 milligrammi di calcio (2 percento DV)

Benefici

1. Aiuta la circolazione

Il rame e il ferro presenti nella farina di farro consentono a questo grano di favorire la circolazione sanguigna.

Il ferro aiuta a trasportare l’ossigeno in tutto il sangue. Infatti, ricerca mostra che una carenza di ferro è generalmente legata allo sviluppo dell’anemia, una condizione dovuta alla mancanza di globuli rossi sani prodotti.

Il ferro aiuta a metabolizzare le proteine ​​e svolge un ruolo nella produzione di emoglobina e globuli rossi, fungendo da trattamento naturale per l’anemia.

2. Costruisce ossa forti

Con una vasta gamma di minerali essenziali che rafforzano le ossa, il farro è una scelta naturale per migliorare la salute delle ossa.

Calcio e fosforo, ad esempio, si legano insieme per formare cristalli che formano ossa e denti. Insieme, rafforzano le ossa e le mantengono forti per tutta la vita, secondo a studia presso l’Università della Carolina del Nord.

Con il 29 percento del valore giornaliero raccomandato di fosforo nella farina di farro, sei sulla buona strada per provvedere alle tue ossa. Gli alimenti ricchi di fosforo, come la farina di farro, mantengono anche il corpo al giusto livello di pH e aiutano con l’estrazione di energia.

3. Aiuta a rafforzare il sistema immunitario

Le vitamine e i minerali della farina di farro aiutano a rafforzare il sistema immunitario e ridurre l’infiammazione.

Il ferro, ad esempio, è strettamente legato al sistema immunitario, secondo ricerca pubblicato in Journal of Neural Transmission. È anche necessario digerire e assorbire correttamente altri nutrienti dal cibo, grazie al suo ruolo nel processo enzimatico metabolico.

Inoltre, il ferro aiuta a portare abbastanza ossigeno nelle aree danneggiate del corpo, inclusi tessuti, organi e cellule danneggiati che sono inclini a infezione o sviluppo di malattie.

Secondo una ricerca pubblicata in Biochimica, la tiamina svolge un ruolo nell’attivazione del sistema immunitario. Questo perché la tiamina aiuta a mantenere il tono muscolare lungo le pareti del tratto digestivo, dove si trova gran parte del sistema immunitario, e la conta di tiamina di farina di farro aiuta a prevenire la carenza di tiamina.

Protegge anche l’infiammazione e aiuta a combattere lo stress cronico, che può influire notevolmente sul sistema immunitario.

4. Aiuta la funzione digestiva

Il consumo di una dieta ricca di fibre è molto importante per la digestione, quindi il suo alto contenuto di fibre consente un altro beneficio della farina per dormire.

La fibra in realtà contiene zero calorie poiché essenzialmente non può essere digerita dall’uomo, e sebbene sia presente negli alimenti a base di carboidrati come la farina di farro, non contribuisce con i carboidrati alla nostra dieta.

A causa della sua struttura e della nostra incapacità di assorbirla, la fibra passa attraverso il nostro sistema digestivo non assorbito dagli enzimi digestivi all’interno dello stomaco – portando con sé tossine, rifiuti, particelle di grasso e colesterolo e rimuovendole dall’intestino.

Nel processo, aiuta a migliorare la nostra digestione e la salute del cuore, ci fa sentire pieni e supporta la disintossicazione.

In parte a causa del suo contenuto di fibre, secondo a studia pubblicato in Giornale di chimica agraria e alimentare, il pane di farina di farro è rapidamente digeribile, reclamando nuovamente i suoi benefici digestivi.

Una dieta ricca di fibre aiuta anche a prevenire disturbi digestivi e malattie come la diverticolite, il cancro del colon e le malattie infiammatorie intestinali. Questo perché la fibra prebiotica aiuta a migliorare la funzione immunitaria e mantiene una migliore salute del colon e dell’intestino, eliminando allo stesso tempo i rifiuti nocivi dagli organi digestivi.

5. Diminuisce il colesterolo

Non solo la fibra alimentare presente nella farina di farro aiuta la digestione, ma aiuta anche il corpo a ridurre i livelli di colesterolo in modo naturale. La fibra prende di mira il colesterolo LDL (cattivo) e lo elimina dall’organismo al fine di regolare l’equilibrio degli acidi grassi.

UN Studio del 1999 pubblicato in American Journal of Preventive Medicine valutato gli effetti di riduzione del colesterolo nel sangue delle fibre alimentari. Dopo un periodo di trattamento di 51 settimane, in cui ai partecipanti veniva somministrato quotidianamente un supplemento di fibre, si ottenevano risultati chiari e positivi.

Il supplemento di fibre ha fornito riduzioni significative e sostenute del colesterolo LDL, senza ridurre il colesterolo HDL o aumentare i trigliceridi. A causa degli alti livelli di fibra alimentare della farina di farro, ha il potere di aiutare a ridurre i livelli di colesterolo.

6. Riduce la pressione alta

Poiché il farro contribuisce a una dieta ricca di fibre, essenzialmente riduce la probabilità di una persona di sperimentare ipertensione e altri fattori di rischio di malattie cardiache e sindrome metabolica.

Uno studio del 2005 pubblicato su Archivi di medicina interna suggerisce che aumentare l’assunzione di fibre nelle popolazioni occidentali, dove l’assunzione è di gran lunga inferiore ai livelli raccomandati, può contribuire alla prevenzione dell’ipertensione.

L’elevata pressione sanguigna è quando la pressione sulle arterie e sui vasi sanguigni diventa troppo alta e la parete arteriosa si distorce, causando ulteriore stress al cuore.

Questo stress può portare a gravi condizioni di salute come infarto e ictus. È importante aggiungere rimedi naturali per l’ipertensione, come il consumo di farina di farro e altri alimenti ricchi di fibre, nella dieta e nello stile di vita.

7. Abbassa i livelli di zucchero nel sangue

La farina di farro aiuta a regolare la quantità di glucosio e insulina che viene rilasciata nel corpo. Ciò è dovuto anche al suo alto contenuto di fibre.

Gli studi dimostrano che una dieta ricca di fibre può aiutare a prevenire il diabete di tipo 2, abbassare i livelli di insulina e glicemia e migliorare i livelli di colesterolo e trigliceridi (grassi nel sangue) nelle persone con diabete.

Un racconto studio clinico ha confrontato le persone con diabete di tipo 2, che mangiavano 50 grammi di fibre al giorno, con le persone che assumevano i 24 grammi di fibra raccomandati ogni giorno. Dopo sei settimane, le persone che seguivano una dieta ricca di fibre avevano un migliore controllo della glicemia, dell’insulina e dei lipidi nel sangue.

8. Alta fonte di manganese

Una tazza di farina di farro cotta ha oltre il 100 percento del valore giornaliero raccomandato di manganese! Il manganese è un minerale traccia importante che è necessario per molte funzioni vitali, tra cui l’assorbimento dei nutrienti, la produzione di enzimi digestivi, lo sviluppo osseo e le difese del sistema immunitario.

Uno dei benefici più vitali del manganese è la sua capacità di ridurre la perdita ossea. Quando combinato con altri minerali, tra cui calcio, zinco e rame, riduce al minimo la perdita ossea, soprattutto nelle donne anziane che sono più sensibili alle fratture ossee e alle ossa deboli.

9. Alta fonte di niacina

La niacina fa parte del complesso vitaminico B ed è una vitamina idrosolubile che è importante per mantenere un sistema cardiovascolare e un metabolismo sani, in particolare per bilanciare i livelli di colesterolo nel sangue.

I cibi a base di niacina aiutano con le funzioni cerebrali, la formazione di pelle sana e la prevenzione o il trattamento del diabete.

Ci sono prove che la niacina può aiutare inferiore il rischio di sviluppare malattie neurodegenerative, tra cui il morbo di Alzheimer, perdita di memoria, disturbi agli occhi come cataratta, acne e alterazioni della pelle, osteoartrite, problemi di circolazione, emicrania, vertigini e disturbi dell’apprendimento come l’ADHD.

Come usare

Perché la farina di farro sta guadagnando popolarità grazie ai suoi benefici per la salute, quindi puoi ritrovarla nel tuo negozio di alimenti naturali. I negozi vendono pasta, pane, crackers e prodotti da forno realizzati con farro.

Quando acquisti farina di farro, assicurati che non vi siano segni di umidità nella confezione o nel contenitore. Vuoi anche acquistare il farro da un negozio che ha un fatturato elevato per assicurarti che sia un prodotto fresco.

Una volta portata a casa, la farina dovrebbe essere refrigerata, a meno che tu non preveda di usarla entro pochi giorni. Per mantenere fresca la farina, conservala in un contenitore ermetico in un luogo fresco e buio.

Ci sono due diversi tipi di farina di farro venduti nel negozio, proprio come la farina di grano.

  • Troverete farina di farro bianca, che ha rimosso il germe e la crusca e ha una consistenza più leggera nei prodotti da forno.
  • C’è anche farina integrale di farro, che ti dà tutta la gamma di benefici per la salute. La farina integrale di farro è simile alla farina integrale – ma non ti darà la stessa pancia del grano – e puoi sostituire la farina di grano dalle ricette e aggiungere invece il farro, soprattutto se sei sensibile al grano ma vuoi comunque godertelo in casa prodotti da forno.

Quando si sostituisce la farina integrale di farro con farina integrale, tenere presente che il farro è più solubile in acqua, quindi potrebbe essere necessario utilizzare meno di quanto richiesto dalla ricetta.

Inizia con un po ‘meno liquido durante la cottura o la cottura al farro, quindi aggiungi lentamente fino a ottenere la consistenza perfetta. Inoltre, fai attenzione a non impastare eccessivamente la farina di farro: noterai che è un po ‘più fragile della farina di grano e necessita di meno attenzione durante la preparazione.

A causa del modo in cui oggi vengono preparati i prodotti contenenti grano e glutine, sempre più persone avvertono sensibilità e intolleranze. Quando si guarda la farina di farro rispetto alla farina di grano, il farro contiene solo livelli moderati di glutine e può essere digerito più facilmente rispetto alla farina di grano, specialmente per le persone con una sensibilità al glutine.

Quando segui le ricette che richiedono farina senza glutine, puoi provare a usare la farina di farro, ma tieni presente che non è senza glutine, quindi le persone con una sensibilità al glutine o un’allergia potrebbero non tollerare il farro.

Quando si scambiano le farine, iniziare con meno liquido di quello richiesto dalle ricette e aggiungerlo lentamente. Inizierai a farti un’idea di ciò che richiede ogni tipo di farina.

Ricette

Esistono molti modi per incorporare la farina di farro nella dieta. Ricorda che contiene glutine, quindi se hai un’intolleranza, vuoi attaccare alla farina senza glutine nelle tue ricette di cottura. Ma la farina di farro è priva di grano, quindi molte persone sensibili al grano non reagiscono alla farina di farro.

Ecco alcune semplici idee su come usare la farina di farro:

  • Puoi scambiare farina senza glutine e farina di grano e aggiungere invece farina di farro. Un modo per provarlo è con la mia semplice ricetta per biscotti al cioccolato al burro di mandorle. Questi deliziosi biscotti sono un’alternativa alla classica ricetta dei biscotti.
  • Puoi anche provare a sostituire la farina senza glutine con farina di farro quando prepari i nostri muffin alle noci e banana. Questi fantastici muffin hanno banana, cioccolato fondente e noci!

Puoi anche provare a incorporare la farina di farro in ricette salutari per pancake. Ecco come prepararlo:

Ingredienti:

  • 4 tazze di farina di farro
  • 3 cucchiai di lievito per dolci
  • 2 cucchiaini di bicarbonato di sodio
  • 1 cucchiaino di sale kosher
  • 2 cucchiai più 2 cucchiaini di zucchero (puoi invece sciroppo d’acero o nettare di agave)

Sbatti questa miscela insieme e hai la farina di frittella di farro. Puoi usare questo lotto di farina nella nostra ricetta per pancake alla zucca con mirtilli o ricetta per pancake con proteine ​​alla banana e cioccolato.

Rischio ed effetti collaterali

Il farro contiene glutine, che può essere un problema per le persone che soffrono di celiachia. La celiachia è un grave disturbo digestivo che sta aumentando in tutto il mondo.

Questa condizione è anche nota come colata celiaca, colata non tropicale ed enteropatia sensibile al glutine, e talvolta è innescata o attivata da parto, gravidanza, stress emotivo grave, chirurgia o infezione virale.

Secondo a Studio del 1995 condotto in Germania, quando la farina di farro è stata studiata per la sua tossicità sui pazienti affetti da celiachia, i risultati hanno suggerito che il farro è un cereale tossico per celiaci e deve essere evitato.

Vuoi anche evitare o limitare il glutine, come la farina di farro, se sei sensibile al glutine. L’intolleranza al glutine è 30 volte più diffusa della celiachia. In effetti, una persona su sette è sensibile al glutine ma risulta negativa alla celiachia. Soffrono di molti sintomi e sono noti come sensibili al glutine non celiaci (NCGS).

Se sei sensibile al glutine, dopo aver consumato glutine potresti provare diarrea, gonfiore, dolore addominale, irritabilità, eruzioni cutanee, crampi muscolari, dolori articolari, mal di stomaco o debolezza e affaticamento.

La farina di farro può anche esacerbare i sintomi della sindrome dell’intestino irritabile in alcune persone. Questo perché è considerato un FODMAP o un carboidrato a catena corta trasformato che può scatenare condizioni digestive nelle persone sensibili.

Infine, la farina di farro contiene antinutrienti che possono interferire con l’assorbimento dei nutrienti. Nella farina di farro sono presenti acido fitico, lectine e glutine. La scelta dei chicchi germogliati e fermentati aiuta a ridurre il contenuto di antinutrienti e a migliorare l’assorbimento dei nutrienti.

Conclusione

  • La farina di farro è un grano o un cereale strettamente legato al grano. Può essere usato per cuocere non solo ricette di farro o come sostituto di ricette che richiedono altri tipi di farina.
  • La farina di farro non è priva di glutine, poiché contiene moderate quantità di glutine. Tuttavia, è noto per essere digerito più facilmente rispetto alla farina di grano perché è solubile in acqua.
  • Quando si cuoce con farina di farro, iniziare con una quantità di acqua inferiore a quella che si userebbe con farina di grano o farine senza glutine e continuare ad aggiungere altro fino a ottenere la consistenza desiderata.

Questo post è stato utile per te?

+0
Ultimi articoli

Ti potrebbe interessare

Menu