Verdure

Denti di leone verdi: come utilizzare questo alimentatore nutrizionale

I verdi di tarassaco possono sembrare poco più di un’erbaccia comune, spuntando sui prati in tutto il paese come uno dei primi segni di primavera. Sapevi che questa pianta familiare funge anche da erba medicinale e ingrediente versatile ricco di benefici per la salute?

Oltre a dare un tocco di sapore e colore alle insalate e ai contorni, il profilo nutrizionale dei denti di leone vanta anche una buona fetta di fibra, vitamina K e vitamina A in ogni porzione.

Non solo, ma questo ingrediente ricco di nutrienti ha anche dimostrato di aiutare a migliorare la salute del cuore, aumentare la perdita di peso e supportare anche la funzionalità epatica.

Che cosa sono i denti di leone?

I denti di leone sono un tipo di pianta originaria dell’Eurasia e del Nord America; le due specie, T. officinale e T. erythrospermum, si trovano come erbacce in tutto il mondo. Si ritiene che la pianta si sia evoluta circa 30 milioni di anni fa in Eurasia.

Il nome dente di leone deriva dalla parola francese dent-de-lion, che significa “dente di leone”. Le piante di tarassaco provengono dalla famiglia delle margherite e fanno parte delle specie di Taraxacum. Sembrano fiori molto piccoli che vengono raccolti insieme in un capolino o fiorellino.

Le foglie di un fiore di tarassaco sono in genere lunghe 5–25 centimetri. I capolini sono di colore da giallo ad arancione; si aprono di giorno e rimangono chiusi di notte.

Quando rompi il gambo di un dente di leone, trasuda un liquido bianco e lattiginoso. Quando il capolino matura, diventa una palla bianca che contiene molti semi e peli fini.

Molte persone cercano di sbarazzarsi dei denti di leone mentre crescono nei nostri cantieri anno dopo anno, ma la pianta del dente di leone è in realtà un’erba benefica. È utile quando si fa giardinaggio perché porta sostanze nutritive nella parte superiore del terreno, aiutando le piante a radice poco profonda e aggiungendo minerali e azoto al suolo. Attrae anche insetti impollinatori e rilascia gas etilene che aiuta a maturare la frutta.

Valori nutrizionali

Il dente di leone è ricco di molti nutrienti ma povero di calorie. In particolare, contiene una buona quantità di fibre oltre a vitamina K, vitamina A e vitamina C.

Una tazza di tarassaco tritato (55 grammi) contiene circa:

  • 24,7 calorie
  • 5,1 grammi di carboidrati
  • 1,5 grammi di proteine
  • 0,4 grammi di grasso
  • 1,9 grammi di fibra
  • 428 microgrammi di vitamina K (535 percento di DV)
  • 5.588 unità internazionali di vitamina A (112 percento DV)
  • 19,3 milligrammi di vitamina C (32 percento DV)
  • 103 milligrammi di calcio (10 percento DV)
  • 1,7 milligrammi di ferro (9 percento DV)
  • 1,9 milligrammi di vitamina E (9 percento di DV)
  • 0,2 milligrammi di manganese (9% DV)

I denti di leone contengono anche una piccola quantità di tiamina, riboflavina, niacina, vitamina B6, acido folico, magnesio, fosforo, potassio, zinco e rame.

Benefici

1. Promuovere la salute degli occhi

I verdi di tarassaco sono ricchi di vitamina A, che soddisfano il 112 percento del fabbisogno giornaliero di ogni tazza. La vitamina A è un nutriente importante per la salute degli occhi. In effetti, la carenza di vitamina A può persino portare alla cecità nei casi più gravi.

Uno studio nel Diario dell’American Medical Association composto da 5.836 anziani ha mostrato che un maggiore apporto di vitamina A era collegato a un rischio significativamente più basso di degenerazione maculare legata all’età, una malattia dell’occhio che causa la perdita della vista.

Includere verdure con tarassaco e altri frutti e verdure ricchi di vitamina A nella dieta possono aiutare a mantenere gli occhi sani e promuovere una visione migliore.

2. Ridurre il peso dell’acqua

Se stai cercando di ridurre la ritenzione di gonfiore e acqua, i denti di leone potrebbero essere di aiuto. Grazie alle loro naturali proprietà diuretiche, i denti di leone possono aumentare la minzione per prevenire l’accumulo di acqua.

In uno studio del Dipartimento di medicina di erbe presso il Tai Sophia Institute nel Maryland, è stato dimostrato che consumare un estratto di denti di leone aumentare la frequenza della minzione in 17 partecipanti.

Oltre ad aiutare ad aumentare la perdita di peso in acqua, le proprietà diuretiche possono anche aiutare il fegato a rimuovere le tossine in modo più efficiente e prevenire le infezioni del tratto urinario.

3. Aiuti alla perdita di peso

I verdi di tarassaco sono estremamente a basso contenuto calorico, con solo 25 calorie in ogni tazza. Contengono anche una buona quantità di fibra, che può aiutarti a sentirti pieno. Includere alcune porzioni di denti di leone nella dieta può ridurre la fame e favorire la sazietà, che può aiutare ad alleviare la perdita di peso.

Uno studio anche trovato che i denti di leone potrebbero inibire l’assorbimento dei grassi in modo simile ad alcuni farmaci dimagranti. Funziona bloccando l’attività della lipasi pancreatica, un enzima che scompone le molecole di grasso nel corpo. Nello studio, l’estratto di dente di leone ha ridotto l’attività lipidica pancreatica di un enorme 86 percento, portando a una maggiore escrezione di grasso.

Abbina i denti di leone con l’esercizio fisico regolare e una dieta nutriente per ottimizzare i risultati e perdere peso velocemente.

4. Trigliceridi inferiori

Oltre ad aiutare nella perdita di peso, l’inibizione dell’attività della lipasi pancreatica può anche aiutare a ridurre i livelli di trigliceridi.

I trigliceridi sono un tipo di grasso presente nel flusso sanguigno. Avere alti trigliceridi nel sangue è uno dei principali fattori di rischio per le malattie cardiache.

I denti di leone hanno dimostrato di ridurre l’attività della lipasi pancreatica, l’enzima che scompone i trigliceridi in acidi grassi. Ciò porta ad una maggiore escrezione di trigliceridi e ad una riduzione dei livelli ematici di trigliceridi.

5. Proteggi il fegato

Proprio come la radice di tarassaco, i verdi di tarassaco hanno dimostrato di avere potenti proprietà di protezione del fegato. In effetti, un modello animale del 2010 ha dimostrato che somministrare estratto di tarassaco ai ratti impedito danno ossidativo e ridotta infiammazione e danno epatico.

Crescente prova suggerisce inoltre che mangiare cibi ad alto contenuto di antiossidanti, come il dente di leone, potrebbe aiutare a ridurre i danni causati dai radicali liberi e prevenire le malattie del fegato.

Ricette

I denti di leone sono disponibili in molti supermercati, negozi di alimenti naturali e mercati degli agricoltori. Una volta che hai messo le mani su questa deliziosa verdura, ci sono diverse opzioni su come pulire correttamente i denti di leone prima di aggiungerlo alle tue ricette preferite.

Inizia facendo scorrere l’acqua sopra le verdure e frullando in una padella per rimuovere la sabbia e i detriti. Alcuni consigliano anche di lavare con acqua e aceto prima di cuocere i denti di leone per rimuovere tutto lo sporco.

Una volta che è pulito e pronto all’uso, ci sono molti metodi diversi per cucinare il dente di leone per trarre vantaggio dalla moltitudine di benefici per la salute che ha da offrire.

I denti di leone sono un’aggiunta eccellente a salse o salse. Ad esempio, prova ad aggiungere 1/2 tazza di gambi di dente di leone al pesto di coriandolo. Sia il coriandolo che i denti di leone sono ricchi di antiossidanti che combattono i radicali liberi, supportano la disintossicazione e possiedono potenti proprietà antimicrobiche.

Puoi anche aggiungere gambi di tarassaco a tantissime ricette di insalate. Può dare un morso e ha un po ‘di sapore amaro, quindi funziona particolarmente bene in un ricco mix di verdure.

I denti di leone sono ottimi anche con piatti a base di pesce e pasta. Il fiore del dente di leone può essere usato come un’erba – solo per aggiungere un po ‘di calcio al piatto – o preparato con le radici per fare una tazza di delizioso tè al dente di leone.

Effetti collaterali

Per alcune persone, il consumo di erbe di tarassaco potrebbe scatenare una reazione allergica, causando gravi effetti collaterali come arrossamento, prurito, gonfiore o problemi digestivi. Se manifesta questi o altri effetti indesiderati dopo il consumo, interrompa immediatamente l’uso e parli con il medico.

Coloro che stanno assumendo fluidificanti del sangue come warfarin potrebbero anche voler moderare l’assunzione di questo verde a foglia, poiché è ricco di vitamina K, un nutriente importante che può influire sulla coagulazione del sangue. Mantenere un’assunzione coerente di vitamina K è importante per garantire che questi farmaci siano in grado di funzionare in modo efficace, quindi evitare di apportare modifiche importanti alla propria dieta senza prima consultare un professionista sanitario di fiducia.

Poiché agisce come un diuretico naturale, il consumo di elevate quantità può anche aumentare l’escrezione di alcuni farmaci, come il litio. Se stai assumendo litio, assicurati di parlare con il tuo medico prima di rendere questo verde a foglia una parte regolare della tua dieta.

Pensieri finali

  • I denti di leone sono un tipo di pianta che appartiene alla famiglia delle margherite e si trovano a crescere come un’erbaccia in tutto il mondo.
  • Il profilo nutrizionale dei denti di leone è povero di calorie ma ricco di fibre, vitamina A, vitamina K e vitamina C.
  • L’aggiunta di questa verdura nutriente alla tua dieta potrebbe aiutare ad aumentare la perdita di peso, sostenere la salute degli occhi, ridurre il peso dell’acqua, promuovere la funzionalità epatica e ridurre i livelli di trigliceridi.
  • Soprattutto, è anche versatile, delizioso e facile da gustare in una varietà di piatti e ricette diverse.

Questo post è stato utile per te?

+0
Ultimi articoli

Ti potrebbe interessare

Menu