Diete

Come mangiare una dieta anticancro: 6 passaggi

Mentre abbiamo fatto articoli sugli alimenti che causano il cancro che vuoi assicurarti di NON mangiare, volevo discutere alcune semplici soluzioni anticancro che puoi incorporare nella tua dieta.

Ad esempio, spiegherò come migliorare la capacità del corpo di disintossicarsi ed elencherò alcuni dei migliori alimenti, bevande, erbe e integratori per combattere il cancro.

1. Abbassa il carico di tossine

Una dieta anticancro consiste in:

  • Abbassare l’assunzione di tossine.
  • Supportare i processi di pulizia e disintossicazione del corpo.
  • Mangiare cibi sani e ricchi di nutrienti per supportare tutte le funzioni del tuo corpo.

Innanzitutto, puoi prendere questi passaggi per ridurre o eliminare i seguenti prodotti e sostanze dalla tua vita al fine di arrestare l’accumulo di tossine e ridurre i radicali liberi, danni cellulari:

  • Prodotti commerciali di bellezza e salute: Le cose che mettiamo in bocca e utilizziamo sulla nostra pelle o sui nostri capelli, come shampoo commerciali, prodotti per il trucco e la pulizia, sono spesso carichi di potenziali agenti cancerogeni. Visitare il Database SkinDeep del gruppo di lavoro ambientale per cercare i tuoi prodotti preferiti e determinare se dovresti passare a un altro marchio.
  • Detergenti per la casa: Gli ambienti interni sono spesso fonti concentrate di inquinamento. Riduci il carico di tossine passando a detergenti naturali o creandone uno tuo invece di utilizzare prodotti pieni di sostanze chimiche.
  • Farmaci non necessari: Tutti i farmaci passano e caricano il fegato. L’alto uso di paracetamolo sta rapidamente superando l’alcol come causa numero uno delle malattie del fegato. Collabora con il tuo medico per ridurre la quantità di farmaci che stai assumendo.
  • Materie plastiche: I composti in contenitori di plastica, involucri di plastica, il rivestimento di lattine di metallo e contenitori di cartone possono lisciviare tutti i composti che interrompono il sistema neuroendocrino. Ciò è particolarmente vero quando la plastica viene riscaldata, motivo per cui è intelligente non microonde i contenitori di plastica, conservare alimenti molto caldi in plastica o lasciare bottiglie di acqua in plastica ovunque dove diventeranno molto calde (come nella tua auto).

Anche se mangiate regolarmente cibi sani, le tossine ambientali vi bombardano a tutti i costi. Si consiglia inoltre di provare periodicamente il digiuno intermittente per aiutare la disintossicazione.

Gli organi responsabili della disintossicazione e dell’eliminazione – la pelle, il sistema respiratorio, i reni, il fegato e l’apparato digerente – spesso si sovraccaricano e fanno ricircolare le tossine nel flusso sanguigno. Praticare una pulizia o una disintossicazione ogni pochi mesi può aiutare questi organi a “recuperare” e a smaltire le tossine immagazzinate nelle cellule e nei tessuti. La pulizia del colon e del fegato può essere effettuata con una varietà di erbe, bevande verdi e cibi integrali facilmente digeribili, come ad esempio verdure succose o quelle leggermente cotte al vapore.

Alcuni esperti consigliano di bere acqua alcalina che si può creare con l’aggiunta di succo di limone o di lime. Per aiutare la disintossicazione, potreste anche voler aumentare l’assunzione di cibi crudi e succhi verdi.

Anche se la fibra è una parte importante della digestione, l’eliminazione, la disintossicazione e una fonte di supporto probiotico – troppa fibra può stressare un sistema immunitario indebolito o iperreattivo. Spremute, cottura a vapore e cottura leggera di cibi crudi, l’utilizzo di polveri verdi e il taglio o l’eliminazione dei cereali integrali possono facilitare la digestione e rendere più facilmente disponibili molte sostanze nutritive.

2. Bevi acqua pulita

La nostra acqua potabile (di rubinetto) può contenere centinaia di sostanze non regolamentate, dai pesticidi e metalli pesanti agli ormoni e altri inquinanti. L’acqua in bottiglia è ancora meno regolamentata, il che significa che non è necessariamente una buona alternativa.

La soluzione migliore è acquistare un filtro per l’acqua che può essere usato come casa per rimuovere cloro, fluoro e altri inquinanti dall’acqua che bevi e cucini.

3. Cucinare cibi a temperature più basse ed evitare cibi bruciati

  • Non friggere i tuoi cibi! Riduci notevolmente la quantità di fast food, patatine fritte, patatine, torte, cereali e cracker che mangi.
  • È praticamente impossibile eliminare completamente l’acrilamide che può accumularsi sui cibi fritti. Ma mangiare una dieta equilibrata per lo più priva di alimenti trasformati (e alimenti ultra-elaborati) ed evitare una dieta ricca di amidi può ridurre notevolmente i livelli di acrilamide.
  • Frittura, cottura al forno, grigliate o arrostite hanno maggiori probabilità di creare acrilamide. D’altra parte, l’ebollizione e la cottura al vapore sembrano avere meno probabilità di farlo. Tempi di cottura più lunghi e cotture a temperature più elevate possono aumentare ulteriormente la quantità di acrilamide negli alimenti. (12)
  • Non conservare le patate in frigorifero. Ciò può causare un aumento dei livelli di acrilamide. Se hai intenzione di cucinare le patate a temperature più elevate, immergi prima gli spud cut-up. Immergere in acqua per 2 ore prima della cottura ad alta temperatura può ridurre i livelli di acrilamide di quasi il 50 percento. Anche un semplice risciacquo di 30 secondi può ridurre i livelli di acrilamide del 20% in più. (13)

Non mangio molto pane, ma quando mangio un panino o un toast occasionale, mi assicuro che sia fatto con pane germogliato, come il pane Ezechiele. Inoltre, in qualsiasi dieta anticancro, evito decisamente di tostare eccessivamente o bruciare il pane! La Food Standards Agency afferma come regola generale, puntare a un colore giallo dorato o più chiaro quando si tostano, arrostiscono, friggono o cuociono.

4. Evita i cereali trasformati e lo zucchero aggiunto

I nostri corpi sfruttano al meglio il cibo allo stato naturale, motivo per cui lo zucchero aggiunto o i cereali trasformati / raffinati sono difficili da abbattere e possono causare problemi intestinali. Più un alimento viene trasformato e modificato, più diventa innaturale e dannoso.

Zucchero raffinato (comprese le bevande zuccherate), farina di frumento, pasta in scatola, cene surgelate, formaggio in polvere e oli vegetali trattati termicamente – questi alimenti trasformati sono al centro di tutta una serie di malattie e disturbi.

I prodotti a base di grano, soia e mais sono fortemente finanziati dal governo degli Stati Uniti, rendendoli molto economici e ampiamente disponibili per la produzione di prodotti altamente trasformati e raffinati. Le allergie alimentari associate a questi alimenti sono successivamente in aumento e possono contribuire alla sindrome dell’intestino che perde e all’assorbimento improprio dei nutrienti.

Questi alimenti sono spesso anche carichi di pesticidi, erbicidi, OGM e metalli pesanti. Sempre più, i semi da cui vengono coltivati ​​sono geneticamente modificati. La soluzione? Acquista cereali integrali biologici germogliati ed evita i prodotti di soia trasformati per la tua dieta anticancro.

  • Controlla le etichette degli ingredienti per essere sicuro di non consumare elevate quantità di zucchero / dolcificanti aggiunti. Lo sciroppo di riso integrale presente in alcuni snack bar e bevande non casearie può contenere livelli elevati di arsenico.
  • Diffidare di cibi che potrebbero sembrare sani ma in realtà non lo sono, come cibi a basso contenuto di grassi o senza grassi, cibi senza latte e senza glutine, latte di riso e cibi contenenti dolcificanti artificiali. Molte volte questi alimenti contengono additivi chimici per sostituire grassi, frumento o ingredienti caseari.
  • Prova a lavorare cereali alternativi come la quinoa o il grano saraceno in alcuni pasti, piuttosto che mangiare un sacco di pane, riso istantaneo, pasta, cereali, ecc.
  • Risciacqua, immergi e germogli i cereali. Risciacqua il riso e cuocilo come la pasta per ridurre la quantità di antinutrienti che fornirà. Secondo un ricercatore della Cornell University, il risciacquo del riso integrale fino a quando l’acqua non è limpida (di solito da 5 a 6 lavaggi) e quindi la cottura in una razione da 1 tazza di riso a 6 tazze di acqua, può rimuovere dal 40 al 55 percento di arsenico inorganico in riso. (14, 15) E ricercatori del Regno Unito hanno scoperto che cucinare il riso in una caffettiera ha ridotto l’arsenico dell’85%. (16)
  • Rapporti dei consumatori i test hanno scoperto che il riso basmati coltivato in California conteneva i livelli più bassi di arsenico; tutti i tipi di riso, ad eccezione di sushi e riso a cottura rapida, provenienti da Texas, Louisiana e Arkansas contenevano i più alti livelli di arsenico inorganico in un Rapporti dei consumatori test. (17)

5. Mangiare più alimenti antitumorali

La tua scommessa migliore, per combattere il cancro e una miriade di altre condizioni, è mangiare cibo reale e mangiare più in basso nella catena alimentare. La ricerca suggerisce che questi sono alcuni dei migliori alimenti per combattere il cancro da mangiare regolarmente:

  • Verdure Crocifere: Germogli di broccoli, cavoli e cavoli sono tutti membri della famiglia Brassica o Cruciferous. Gli studi hanno scoperto che queste verdure crocifere sono una potente fonte di antiossidanti e gli studi ritengono che siano potenti armi contro i tumori della vescica, della mammella, del colon, della prostata, dello stomaco e del retto.
  • Alimenti ricchi di vitamina A (beta-carotene): I composti vegetali rosso-arancio presenti nella frutta e nella verdura sono i precursori della vitamina A, un potente antiossidante che si sta rivelando utile per quelli con carcinoma mammario e ovarico. La vitamina A è necessaria per molte funzioni corporee, in particolare il sistema immunitario. Ha dimostrato di essere efficace nella lotta contro il cancro al seno e i tumori della testa e del collo. La vitamina A può anche essere utile per combattere i tumori della pelle, cervicali, colorettali, esofagei, ovarici, pancreatici e dello stomaco. Gli alimenti che forniscono vitamina A includono fegato, carote, patate dolci, cavoli, spinaci, burro nutrito con erba, uova e zucca invernale.
  • Alimenti ricchi di vitamina C (acido ascorbico): La vitamina C è un potente antiossidante che aiuta il sistema immunitario. Si è dimostrato efficace (in forma di cibo intero, non integratori) contro i tumori della vescica, della mammella e della bocca. Gli alimenti ricchi di vitamina C includono bacche, peperoni, arance, papaia, guava, broccoli, cavoli, cavoletti di Bruxelles, piselli e cavolfiore.
  • Aglio: Le verdure allium come aglio, cipolle ed erba cipollina hanno proprietà antibatteriche, processi di difesa del DNA e di arresto del cancro che sembrano funzionare contro i tumori al seno, al colon, all’esofago, al retto e allo stomaco.
  • Tè verde e tè Oolong: I polifenoli nel tè verde sono potenti antiossidanti che sono stati trovati per distruggere le cellule leucemiche nelle culture di laboratorio. Sembrano riconoscere e arrestare la proliferazione di cellule anormali. Il tè Oolong contiene anche teofilline e teobromine (anche nel tè verde) che riducono il rischio di molti tumori.
  • Olio d’oliva: L’olio d’oliva contiene fitonutrienti che sembrano ridurre l’infiammazione nel corpo. Può ridurre il rischio di tumori al seno e al colon-retto.
  • Alimenti di calcio: Il calcio, in particolare se combinato con la forma di vitamina D3, può ridurre l’incidenza del cancro dal 35 al 60 percento. Il calcio sembra essere particolarmente utile per prevenire il cancro e i tumori del retto. (17) Alcuni studi hanno anche scoperto che aiuta a ridurre il rischio di cancro al seno e alle ovaie. L’esposizione alla luce solare e oli marini come l’olio di fegato di merluzzo o l’olio di krill sono ottime fonti di vitamina D che aiutano l’assorbimento del calcio. Il calcio dovrebbe idealmente essere ottenuto da alimenti come i prodotti lattiero-caseari biologici (consiglio, se possibile, prodotti lattiero-caseari crudi), verdure a foglia verde, mandorle, fagioli e pesce. In alcuni casi l’integrazione può anche essere utile, ma di solito non è consigliata a tutti gli adulti.

Dovresti anche sostituire le carni lavorate con carne e pesce freschi. Invece di mangiare carni lavorate come salumi, salsicce o hot dog, acquista carne fresca e di qualità come manzo nutrito con erba, pollo o tacchino da pascolo, e pesce pescato in natura. Per evitare di mangiare troppo un tipo di carne (come manzo o maiale) consumare una varietà di alimenti proteici, sia a base vegetale che di origine animale, poiché ognuno ha i suoi benefici.

6. Aumenta la disintossicazione con integratori ed erbe

Mangiare una dieta sana è il numero 1 quando si tratta di prevenzione del cancro. Ma ci sono anche alcune erbe e integratori che hanno dimostrato di aiutare a ridurre l’infiammazione, rafforzare il sistema immunitario e quindi aiutare a ridurre il rischio di cancro. Questi includono:

  • Acidi grassi omega-3
  • Alghe blu-verdi e spirulina
  • Alcuni funghi
  • CLA: l’acido linoleico coniugato rinforza il sistema immunitario e può ridurre il rischio di sviluppare tumori del colon, del retto e della mammella. (18)
  • Alcuni funghi
  • Melatonina: la melatonina è un ormone che aiuta a regolare i cicli del sonno e della veglia. I livelli di questo ormone sono strettamente collegati alla funzione del sistema immunitario. Dormire almeno otto ore e ridurre lo stress aumenterà i livelli di melatonina.

Pensieri finali

La qualità della dieta è senza dubbio legata alla salute generale e alla capacità di prevenire il cancro. Tuttavia, altri fattori sono importanti anche per la prevenzione del cancro, come l’esercizio fisico, evitare l’esposizione a farmaci e tossine, non fumare o consumare troppo alcol, dormire bene e controllare lo stress.

Una varietà di alimenti può essere inclusa in una dieta anticancro e la tua dieta non deve essere “perfetta” per essere sana. Inizia apportando una o due modifiche alla volta alla tua dieta, rimuovendo gli alimenti che consumi molto ma che sono noti per aumentare il rischio di cancro.

Questo post è stato utile per te?

+0
Ultimi articoli

Ti potrebbe interessare

Menu