Integratori

Che cos’è Piracetam? Inoltre, 5 possibili vantaggi

Nootropics (noto anche come “droghe intelligenti”) sono aumentati in popolarità negli ultimi dieci anni. Un prodotto di cui potresti aver sentito parlare di recente è piracetam. Come altri nootropi, i produttori di piracetam affermano che può aiutare a migliorare la funzione cognitiva aumentando la memoria, la neuroplasticità e altro ancora.

La maggior parte delle ricerche disponibili condotte finora si è concentrata sugli effetti del piracetam nel trattamento delle condizioni legate all’età, tra cui la demenza e Il morbo di Alzheimer. Alcuni studi clinici hanno dimostrato che piracetam è utile non solo per la gestione della perdita di memoria, ma anche per l’agitazione, la dislessia, le lesioni cerebrali, vertigine, ansia e altro ancora. (1)

Piracetam è legale e, soprattutto, è sicuro? Piracetam è ora disponibile al banco (senza prescrizione medica) in alcuni paesi in Europa, Asia e Sud America, ma non è ancora stato approvato come supplemento dalla Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti. Quindi dovresti provare piracetam? Mentre gli utenti generalmente segnalano di tollerare bene il farmaco, il piracetam può causare una serie di effetti collaterali e può anche interagire con molti altri farmaci. Piracetam può rivelarsi avere alcuni benefici cognitivi da offrire, ma ci sono alternative più sicure disponibili che sono state testate più accuratamente.

Che cos’è Piracetam?

Piracetam è un farmaco / integratore nella classe di farmaci racetam che deriva dal neurotrasmettitore acido gamma-aminobutirrico (GABA). I farmaci Racetam sono composti sintetici che vengono utilizzati per potenziare la funzione cerebrale; tuttavia, è stato dimostrato che hanno solo effetti lievi. Piracetam è stato uno dei primi farmaci del suo genere ad essere sviluppato, originariamente formulato dalla società UCB Pharma con sede in Belgio.

Come funziona il piracetam nel cervello? Ha una serie di effetti fisiologici perché è in grado di modulare i sistemi di neurotrasmettitori, inclusi i percorsi colinergici e glutamatergici.

Gli studi suggeriscono che il piracetam può avere effetti benefici per la salute cognitiva / mentale, grazie alle sue proprietà neuroprotettive e anticonvulsivanti, alla capacità di stimolare la circolazione e alla capacità di migliorare la neuroplasticità (la capacità del cervello di formare e riorganizzare le connessioni sinaptiche, specialmente in risposta all’apprendimento o Esperienza). (2)

A seconda del paese in cui viene venduto, piracetam, che è il nome generico del farmaco, è disponibile con nomi di marchi tra cui: Dinagen, Myocalm, Nootropil e Qropi.

Piracetam utilizza

Quando si tratta di “biohacking”E migliorando il senso generale di benessere, a che cosa serve il piracetam? Sono ancora necessarie ulteriori ricerche per confermare che piracetam è sicuro ed efficace, ma gli studi condotti finora suggeriscono che gli usi per piracetam possono includere: (3)

  • Miglioramento della fluidità della membrana cellulare, necessaria per il corretto funzionamento, vitalità, crescita e riproduzione delle cellule
  • Protezione contro i disturbi neurologici, come il morbo di Alzheimer e demenza
  • Prevenire la perdita di memoria
  • Ridurre ansia e depressione
  • Aiutare a gestire l’epilessia, incluso il tipo chiamato mioclono a riflesso corticale
  • Miglioramento del recupero da ictus e lesioni cerebrali
  • Vasospasmo provocatorio (costrizione dei vasi sanguigni) e aumento della circolazione
  • Prevenire i coaguli di sangue e trombosi venosa profonda, in parte riducendo l’adesione degli eritrociti all’endotelio vascolare (cellule all’interno dei vasi sanguigni)
  • Gestire le vertigini
  • Sostenere il recupero dall’alcolismo e dall’abuso di droghe (compresa l’eroina)
  • Aiutare a trattare la dislessia
  • Gestione anemia falciforme
  • Trattare la discinesia tardiva, una condizione che provoca movimenti ripetitivi e involontari a causa dell’uso prolungato di alcuni farmaci psichiatrici

5 Possibili benefici di Piracetam

La ricerca fino ad oggi suggerisce che alcuni dei più importanti benefici di piracetam includono quanto segue:

1. Gestione del declino cognitivo

Una meta-analisi che ha esaminato i risultati di studi sull’uomo ha scoperto che il piracetam è in grado di migliorare la cognizione tra le persone con declino cognitivo, in particolare gli anziani / gli adulti più anziani, tuttavia questi benefici non sembrano estendersi alle persone sane con una normale funzione cerebrale. (4) Alcuni dei meccanismi di piracetam includono l’aumento del consumo di glucosio e ossigeno nel cervello delle persone con miglioramento cognitivo.

Affinché si possano verificare notevoli riduzioni del tasso di declino cognitivo (chiamato anche compromissione della memoria associata all’età), come una riduzione di sintomi come agitazione, paranoia e perdita di memoria, sono generalmente necessarie dosi elevate. In genere, il farmaco viene assunto nel corso di 6-12 settimane, che a volte può causare effetti collaterali indesiderati. I ricercatori ritengono che alcuni pazienti con declino cognitivo potrebbero aver bisogno di una somministrazione a lungo termine per rallentare il tasso di progressione della malattia. (5)

Non tutti gli studi hanno scoperto che il piracetam provoca miglioramenti significativi nella cognizione. Alcuni studi hanno scoperto che ha effetti nulli o solo effetti limitati e minimi / lievi rispetto al placebo. (6)

2. Prevenire i coaguli di sangue

La ricerca mostra che il piracetam può essere utile dopo un trauma cardiovascolare perché aiuta a fermare i coaguli di sangue dalla formazione, simile all’aspirina. È stato anche dimostrato di avere effetti protettivi nei pazienti sottoposti a intervento chirurgico di bypass dell’arteria coronaria. (7) Inoltre, il piracetam influenza il flusso sanguigno aumentando la circolazione e aiutando a prevenire la costrizione dei vasi sanguigni.

Poiché può aiutare a prevenire lo sviluppo di coaguli di sangue, il farmaco viene studiato per ridurre il rischio di ictus. È stato dimostrato in alcuni, ma non in tutti, studi per aiutare il recupero dell’ictus, inclusa la funzione del linguaggio. (8) Tuttavia, a causa di risultati di ricerca inconcludenti, non è ancora consigliabile che i pazienti che si stanno riprendendo da un ictus ischemico acuto assumano regolarmente piracetam. (9)

3. Protezione dallo stress ossidativo

È stato dimostrato che il piracetam può aumentare la fluidità della membrana nel cervello e ridurre la rigidità associata allo stress ossidativo e lipidico. Piracetam sembra aiutare a normalizzare la fluidità e la funzione mitocondriale, che soffrono entrambe quando il cervello è colpito da i radicali liberi, infiammazione, lesioni e invecchiamento. I ricercatori hanno anche associato una perdita di fluidità normale nei mitocondri con stati di declino cognitivo.

4. Supporto della memoria a breve termine e capacità di apprendimento

Uno studio ha scoperto che l’uso di piracetam per 14 giorni ha prodotto un ricordo delle parole significativamente migliore e miglioramenti nella memoria di lavoro a breve termine.

Piracetam è stato anche testato tra i bambini con dislessia. Mentre i risultati dello studio sono stati in qualche modo contrastati e difficili da replicare, alcuni studi hanno scoperto che ha portato a miglioramenti nella velocità di lettura, nell’apprendimento verbale e nella comprensione se assunto quotidianamente per un massimo di otto settimane. (10)

5. Miglioramento dell’umore

Quando si tratta di migliorare l’umore, sono necessarie ulteriori ricerche sugli effetti della piracetam. Esistono molte prove aneddotiche, che affermano che possono aiutare a sostenere la stabilizzazione dell’umore e la salute mentale, la concentrazione, l’intelligenza verbale, l’energia, la motivazione e altro ancora – ma finora la prova scientifica è stata limitata. Ricerche recenti mostrano anche che può eventualmente funzionare come antidepressivo, migliorare le “proprietà di ricompensa” del cervello e ridurre gli effetti negativi dell’astinenza da droghe / alcol sul sistema nervoso centrale.

Tuttavia, vi è la preoccupazione che, sebbene il piracetam possa funzionare temporaneamente per migliorare il tuo umore, potrebbe richiedere dosi elevate che portano a effetti di dipendenza e astinenza quando il farmaco viene sospeso. (11)

Dosaggio Piracetam e dove trovarlo

Negli Stati Uniti, piracetam non è disponibile come integratore alimentare; tuttavia, può essere acquistato facilmente online. Al momento, le raccomandazioni sul dosaggio di piracetam sono le seguenti:

  • Adulti di età superiore ai 16 anni: assumere tra 1,6 e 4,8 grammi al giorno per via orale. In alcuni studi sono state utilizzate dosi elevate fino a 9,6 grammi al giorno, sebbene la massima dose efficace raccomandata sia in genere 1.600 milligrammi, assunta tre volte al giorno per un totale di 4.800 milligrammi. In alcuni studi, dosi elevate sono state ritenute necessarie per fornire benefici. È stato anche scoperto che c’è molta variabilità tra gli utenti di piracetam, il che significa che le persone rispondono in modo diverso alla stessa dose per ragioni che non sono del tutto note. (12)
  • Nella maggior parte dei casi, piracetam non è attualmente raccomandato per i bambini di età inferiore a 16 anni. Ciò è particolarmente vero quando non si consulta un operatore sanitario. Consultare sempre il proprio medico prima di provare nuovi integratori. In alcuni studi, il piracetam è stato somministrato ai bambini per il trattamento di condizioni tra cui incantesimi che trattengono il respiro e dislessia. Dosi tra 40 e 100 milligrammi per chilogrammo di peso corporeo sono state testate in modo sicuro nei bambini (il più delle volte sono ancora raccomandate dosi nella parte inferiore dell’intervallo, tra 40 e 50 mg / kg di peso corporeo).

Piracetam può essere assunto in qualsiasi momento della giornata e non deve essere assunto con il cibo. È solubile in acqua, il che significa che verrà digerito anche a stomaco vuoto.

Effetti collaterali e pericoli

I ricercatori considerano il piracetam generalmente ben tollerato, sebbene siano stati ancora segnalati vari effetti collaterali. (13) Quali sono gli effetti collaterali di piracetam di cui essere consapevoli?

I potenziali effetti collaterali possono includere:

  • Problemi digestivi, tra cui diarrea
  • Sonnolenza e affaticamento
  • Insonnia
  • Maggiore irrequietezza, iperattività e nervosismo
  • Peggioramento della depressione
  • Spasmi muscolari
  • Eruzione cutanea
  • Capacità alterata di guidare
  • Effetti di astinenza e possibile aumento della dipendenza

È anche possibile che piracetam interagisca con una serie di farmaci. Interazioni farmacologiche da lievi a moderate sono state riportate quando piracetam è usato con:

  • Cilostazol
  • clopidogrel
  • dipiridamolo
  • eptifibatide
  • prasugrel
  • Ticlopidine
  • tirofiban
  • Farmaci tiroidei tra cui levotiroxina, liotironina e ormone essiccato tiroideo

Alcuni studi hanno scoperto che il piracetam può essere pericoloso se usato da persone con determinate condizioni di salute, tra cui: insufficienza epatica, insufficienza renale, discrasie ematiche e diatesi emorragica. Poiché non ci sono prove sufficienti per dimostrare che è sicuro, non dovrebbe essere usato dagli anziani o durante la gravidanza / l’allattamento.

Migliori alternative a Piracetam

Invece di sperimentare un farmaco che è ancora sotto inchiesta e non necessariamente efficace per gli adulti per lo più sani, prova invece queste alternative nootropiche al piracetam:

  • Oli di pesce Omega-3 – Gli studi dimostrano che gli omega-3 possono supportare la funzione cognitiva aiutando a ridurre l’infiammazione, preservare la memoria e proteggere dalla depressione e dalla malattia di Alzheimer. Oltre a, o invece di integrare, puoi ottenere omega-3 da pesci catturati in natura come salmone, sardine, tonno, sgombro e aringhe.
  • Funghi medicinali, come chaga, cordyceps e reishi – Questi “funghi funzionali” sono stati mostrati in studi per aiutare a supportare la funzione cognitiva e combattere il deterioramento cognitivo negli anziani a causa delle loro proprietà antiossidanti e della capacità di aumentare la resilienza durante i periodi di stress, anche bilanciando gli ormoni come il cortisolo.
  • Erbe adattogene, come ashwagandha, astralagus e rhodiola – Queste erbe sono efficaci per migliorare la risposta allo stress, abbassare i livelli di corticosterone nel sangue (un ormone dello stress), combattere la fatica, sostenere le ghiandole surrenali e creare alterazioni positive nel sistema neurotrasmettitore del cervello.
  • Estratto di tè verde – Se usato in modo appropriato, il tè verde e altre fonti di caffeina naturale possono avere effetti che migliorano l’umore, combattere l’infiammazione e lo stress ossidativo e aumentare la vigilanza e la produttività.
  • Ginseng – Ginseng è un’altra erba che può migliorare la calma, alcuni aspetti della memoria di lavoro e delle prestazioni e fornire protezione contro la fatica e lo stress.
  • Gingko biloba – È stato dimostrato che Gingko ha effetti antinfiammatori, antiossidanti, che formano piastrine e che favoriscono la circolazione.

Pensieri finali

  • Piracetam è un nootropico (o “droga intelligente”) che viene utilizzato per migliorare la funzione cognitiva e la salute mentale. È tecnicamente un farmaco / integratore nella classe di farmaci racetam che deriva dall’acido gamma-aminobutirrico neurotrasmettitore (GABA).
  • Sono ancora necessarie ulteriori ricerche per confermare i benefici e la sicurezza di piracetam. La ricerca condotta finora mostra che gli usi del piracetam possono includere: disturbi neurologici come l’Alzheimer o la demenza, perdita di memoria, ansia e depressione, trombosi venosa profonda, epilessia e altro.
  • Complessivamente, gli studi dimostrano che le persone anziane che soffrono di deficit cognitivo riportano un aumento dei benefici cognitivi rispetto alle persone più giovani e sane.
  • Quando si tratta di potenziali pericoli, sono possibili numerosi effetti collaterali, tra cui: disturbi digestivi, sonnolenza, ansia, insonnia, spasmi muscolari ed eruzioni cutanee. La maggior parte degli adulti, tuttavia, tollera bene il farmaco. Tuttavia, alternative più sane e più sicure possono includere oli di pesce omega-3, funghi medicinali, erbe adattogene, estratto di tè verde, ginseng e gingko biloba.

Questo post è stato utile per te?

+0
Ultimi articoli

Ti potrebbe interessare

Menu