Integratori

Benefici degli enzimi pancreatici per la salute intestinale e immunitaria

La digestione e l’assimilazione dei nutrienti è un processo complesso che si verifica per diverse ore, a partire dal momento in cui si inserisce il cibo in bocca. Il pancreas non è in realtà un organo, ma una lunga ghiandola di forma triangolare situata in profondità all’interno dell’addome, tra la colonna vertebrale e lo stomaco. Parte del pancreas si trova contro la curva del duodeno, la prima parte dell’intestino tenue. Il duodeno è il sito in cui molti succhi digestivi entrano nel tratto gastrointestinale e aiutano a scomporre gli alimenti che mangi. Il pancreas è essenziale sia nella digestione che nell’assorbimento dei nutrienti, poiché secerne enzimi pancreatici che facilitano la scomposizione degli alimenti in molecole più piccole, consentendo all’organismo di utilizzare effettivamente grassi, vitamine, minerali, aminoacidi e così via. (1)

Anche il pancreas aiuta controllare i livelli di zucchero nel sangue secernendo ormoni come insulina e glucagone. Quali enzimi sono prodotti nel pancreas? I principali includono amilasi, lipasi e proteasi.

Quali sono alcuni dei motivi per cui potresti riscontrare insufficienza di enzimi pancreatici? Le cause comuni includono pancreatite, fibrosi cistica, disturbi autoimmuni, alcolismo o intervento chirurgico che colpisce il tratto gastrointestinale. Se non stai prendendo abbastanza di questi enzimi pancreatici, di seguito scoprirai perché puoi trarre beneficio dall’assunzione di integratori di enzimi o da enzimi potenzialmente resistenti.

Cosa sono gli enzimi pancreatici? Ruolo degli enzimi nel corpo

Il pancreas secerne un “succo” digestivo composto da due prodotti: enzimi digestivi e bicarbonato. Il bicarbonato aiuta a neutralizzare l’acido gastrico e rende le secrezioni pancreatiche più alcaline.

Tutti gli enzimi sono catalizzatori che consentono alle molecole di essere cambiate da una forma all’altra. Gli enzimi digestivi sono sostanze che vengono secrete dal corpo per aiutare a trasformare molecole più grandi (il macronutrienti chiamiamo proteine, carboidrati e grassi) in quelli più piccoli. Oltre agli enzimi digestivi, alla bile e acido cloridrico aiuta anche con la digestione.

Esistono più di 2.700 diversi tipi di enzimi nel corpo umano e ognuno ha il suo ruolo unico. Produciamo la maggior parte degli enzimi digestivi nel pancreas, sebbene siano prodotti anche in altre parti di il sistema digerente pure. Abbiamo diversi enzimi per abbattere diversi tipi di molecole presenti negli alimenti, tra cui proteine, grassi, carboidrati, fibre e acidi. Secondo la Pancreatic Cancer Action Network, “un pancreas normalmente funzionante secerne ogni giorno circa 8 tazze di succo pancreatico nel duodeno”. (2)

Quali sono i tre enzimi pancreatici? Le principali categorie di enzimi prodotti dal pancreas includono l’amilasi (rompe l’amido / i carboidrati), la proteasi (rompe i legami peptidici proteici) e la lipasi (rompe i grassi). (3)

Esistono anche altri enzimi digestivi che hanno ruoli unici, tra cui ribonucleasi, desossiribonucleasi, gelatinasi, fitasi, pectinasi, lattasi, maltosio e sucrasi. Questi aiutano a scomporre cose come la gelatina, lo zucchero presente nel latte, l’acido fitico e altri zuccheri come il saccarosio e il maltosio.

Benefici e funzioni degli enzimi pancreatici

1. Digestione di amido / carboidrati

amilasi (o alfa-amilasi) è un enzima secreto dalle ghiandole salivari e dal pancreas che aiuta la digestione dei carboidrati. L’amolasi idrolizza l’amido in molecole più piccole chiamate maltosio (un disaccaride glucosio-glucosio) e maltotriosio trisaccaridico. Nella saliva è presente un po ‘di amilasi pancreatica, che aiuta a iniziare il processo digestivo quando inizi a masticare il cibo, ma la maggior parte viene prodotta nel pancreas. Una mancanza di amilasi può causare problemi digestivi come gonfiore, feci molli e diarrea. (4)

2. Abbattere le proteine ​​in peptidi più piccoli

Le proteasi sono una categoria di enzimi che aiutano la digestione delle proteine. Esistono diversi tipi, tra cui tripsina, chimotripsina e carbossipeptidasi. Funzionano abbattendo le proteine ​​(legami peptidici) in peptidi sempre più piccoli. Le peptidasi, che si trovano sulla superficie di piccole cellule epiteliali intestinali, sono quindi in grado di scomporre i peptidi in singoli aminoacidi (i “mattoni delle proteine”). (5)

Le proteasi pancreatiche sono secrete nel lume dell’intestino tenue, dove devono essere convertite nella loro forma attiva prima di assumere la digestione delle proteine. La digestione delle proteine ​​inizia nello stomaco, dove l’enzima chiamato pepsina aiuta a iniziare il processo.

3. Digestione dei grassi e assorbimento delle vitamine liposolubili

lipasi è prodotto dal pancreas e questo enzima aiuta a scomporre il grasso. Trasforma i trigliceridi in 2 monogliceridi e due acidi grassi liberi in modo che possano essere assorbiti attraverso il rivestimento dell’intestino. La lipasi pancreatica viene secreta nel lume dell’intestino. Affinché la lipasi funzioni correttamente, devono essere presenti anche sali biliari per favorire l’assorbimento dei grassi. Una mancanza di lipasi interferisce con la digestione dei grassi e l’assorbimento di vitamine liposolubili essenziali (vitamine A, E, D e K). Può anche causare problemi gastrointestinali, tra cui diarrea e / o feci grasse. (6)

4. Protezione contro i microbi e supporto per il sistema immunitario

Oltre a scomporre le proteine, le proteasi supportano il sistema immunitario combattendo parassiti come batteri, lieviti e protozoi nell’intestino. Una mancanza di proteasi e altri enzimi pancreatici possono contribuire alle allergie e alle infezioni intestinali. Questi enzimi possono modulare i processi infiammatori in vari modi, ad esempio riducendo il gonfiore delle mucose, migliorando la circolazione, trasportando i rifiuti nocivi lontano dai tessuti traumatizzati, diminuendo la permeabilità capillare e dissolvendo i depositi di formazione di coaguli di sangue. (7)

Fonti e dosaggi di enzimi pancreatici

Il pancreas produce enzimi per digerire i cibi che mangiamo, ma gli enzimi possono anche essere ottenuti utilizzando integratori di enzimi. Gli enzimi pancreatici sono miscele artificiali degli enzimi prodotti naturalmente dal pancreas: amilasi, lipasi e proteasi.

In forma di integratore, queste miscele sono talvolta chiamate pancrelipasi e pancreatina. Sono presi per aiutarti a scomporre grassi, proteine ​​e carboidrati quando non fai abbastanza enzimi da solo. Possono anche essere usati per aiutare a ridurre i sintomi come diarrea, gite in barca, nutrizione inadeguata e perdita di peso.

Gli integratori di enzimi pancreatici derivano da fonti vegetali e animali, tra cui papaia, ananas e bestiame. Un esempio di enzimi pancreatici sono enzimi proteolitici, che digerisce le proteine ​​suddividendole in aminoacidi. Gli enzimi proteolitici sono generalmente derivati ​​da papaia.

Sono disponibili sia enzimi pancreatici su prescrizione che non soggetti a prescrizione. I prodotti a base di enzimi pancreatici soggetti a prescrizione sono regolati dalla Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti, mentre gli enzimi non soggetti a prescrizione medica non considerano che siano trattati come integratori.

Qual è il dosaggio raccomandato per gli enzimi pancreatici?

  • Il dosaggio di enzimi che è appropriato per ogni persona dipende da fattori come la storia medica e il peso corporeo. Dovresti iniziare con la dose minima necessaria e adattarti in base alla tua reazione e alla gravità dell’insufficienza pancreatica.
  • Gli enzimi pancreatici vengono generalmente dosati in base alle unità di lipasi contenute nel prodotto. Leggere sempre attentamente le istruzioni, poiché si raccomandano dosi diverse a seconda della marca. (8)
  • Si raccomanda agli adulti di iniziare a prendere enzimi pancreatici a dosi di 10.000-20.000 unità di lipasi con pasti / spuntini più piccoli o tra 20.000 e 40.000 unità di lipasi con pasti più grandi / principali.
  • A causa del potenziale di reazioni negative, non dovresti superare 2.500 unità di lipasi per chilogrammo di peso corporeo per pasto. Ciò significa che se sei un uomo o una donna che pesa 68 kg, non dovresti assumere più di 170.000 unità di lipasi per pasto. (9)
  • Prendi i tuoi enzimi prima di mangiare. Le capsule di enzimi possono essere assunte per via orale o aperte in modo da poter mescolare il contenuto con qualcosa come la salsa di mele (non si desidera mescolare direttamente gli enzimi con qualsiasi alimento alcalino poiché ciò può causare l’inattivazione).
  • Assicurati di conservare i prodotti enzimatici in un luogo fresco e asciutto. Evita che si bagnino, poiché ciò può cambiare il loro funzionamento. Controlla le date di scadenza per assicurarti che il prodotto sia ancora buono.

Un vantaggio derivante dall’uso della terapia di sostituzione degli enzimi pancreatici (PERT) rispetto agli integratori di enzimi pancreatici è che la produzione di PERT è regolata dalla FDA, garantendo che i prodotti contengano un certo livello di enzimi. Se stai assumendo enzimi pancreatici soggetti a prescrizione (più su questi sotto), la tua dose sarà determinata dal tuo medico. Poiché le esigenze di dosaggio possono cambiare mentre il tuo corpo si adatta, continua a discutere di eventuali dubbi o reazioni che stai riscontrando con il tuo medico.

Enzimi pancreatici vs. Enzimi digestivi

  • Gli enzimi pancreatici, a volte insieme ad altri enzimi digestivi, sono usati per trattare i problemi gastrointestinali nelle persone che hanno condizioni che causano un cattivo assorbimento dei nutrienti.
  • Enzimi digestivi sono ora assunti da un numero crescente di persone per aiutare a curare condizioni di salute come reflusso acido, gas, gonfiore, intestino permeabile, sindrome dell’intestino irritabile, morbo di Crohn, colite ulcerosa, diverticolite, malassorbimento, diarrea o costipazione.
  • Gli enzimi digestivi possono aiutare a scomporre proteine, amidi e grassi difficili da digerire. Ciò può ridurre parte del lavoro che lo stomaco, il pancreas, il fegato, la cistifellea e l’intestino tenue devono svolgere.
  • Per chi sono appropriati gli enzimi digestivi? Possono aiutare le persone con insufficienza enzimatica legata all’età, acido dello stomaco basso, malattia del fegato o malattia infiammatoria intestinale.
  • I prodotti degli enzimi digestivi sono derivati ​​da diverse fonti, con i più comuni sono frutti (di solito ananas o papaia), animali (di solito maiali, bue o maiali) e piante come probiotici, lievito e funghi.
  • Le miscele di enzimi a spettro completo possono essere utilizzate per un miglioramento digestivo generale. La maggior parte dei prodotti contiene un certo livello di pancreatina, che è una combinazione di tutti e tre gli enzimi pancreatici. Il miglior tipo di enzima digestivo per te dipende in ultima analisi dai sintomi / condizioni che stai cercando di trattare.

Chi ha bisogno degli enzimi pancreatici?

Le persone possono lottare con problemi digestivi per ogni sorta di ragione, ad esempio a causa di infiammazione, malfunzionamento di uno o più organi digestivi, allergie, stress, invecchiamento e così via. Uno dei motivi per cui possono emergere problemi digestivi è dovuto al livello errato di enzimi (troppo o troppo poco). Ad esempio, qualcuno con pancreatite potrebbe produrre troppo pochi enzimi, rendendo difficile la scomposizione corretta degli alimenti.

Insufficienza pancreatica (chiamato anche insufficienza pancreatica esocrina o EPI) è una condizione caratterizzata da difficoltà a digerire gli alimenti a causa della mancanza di enzimi digestivi prodotti nel pancreas. L’EPI colpisce circa otto per 100.000 uomini e due per 100.000 donne. Un altro modo per descrivere questa condizione è la carenza di enzimi pancreatici. Ciò può provocare malnutrizione perché non sei in grado di assorbire correttamente i grassi e determinate vitamine e minerali. (10) L’EPI renderà difficile la digestione di tutti e tre i macronutrienti (carboidrati, proteine ​​e grassi), ma influisce maggiormente sulla digestione dei grassi.

I motivi per cui qualcuno potrebbe avere una produzione insufficiente di enzimi pancreatici può includere:

  • Pancreatite cronica (quando il pancreas si infiamma). La pancreatite cronica è la causa più comune di EPI negli adulti. Questo a volte può verificarsi a causa di un blocco o restringimento del dotto pancreatico o biliare. La pancreatite cronica è più comune nelle persone di età compresa tra 30 e 40 anni ed è più comune negli uomini rispetto alle donne. Se hai la pancreatite, ti potrebbe essere detto che i livelli di pancreas sono alti.
  • Altre malattie croniche, tra cui fibrosi cistica e Malattie autoimmuni.
  • Essere anziani, poiché l’acidità di stomaco o l’insufficienza enzimatica sono più comuni negli anziani.
  • Tumore del pancreas.
  • Tumori pancreatici o duodenali.
  • Alti livelli di infiammazione.
  • Alti livelli di trigliceridi (un tipo di grasso nel sangue).
  • Infezioni parassitarie
  • Essere un forte bevitore / alcolizzato.
  • Avere un intervento chirurgico per rimuovere il pancreas o uno degli altri organi digestivi.

Quando gli enzimi non vengono prodotti correttamente, devono essere ottenuti da una fonte esterna. Gli enzimi possono essere assunti come pillole o capsule per facilitare l’assorbimento dei nutrienti, specialmente se qualcuno ha una pancreatite cronica. L’integrazione con enzimi è anche in grado di ridurre il dolore associato a questa malattia.

Come faresti a sapere se hai avuto la pancreatite? Ad esempio, come si sente il dolore della pancreatite? I sintomi del pancreas danneggiato, infiammato e / o malfunzionante possono includere:

  • Dolore o tenerezza nell’addome
  • Movimenti intestinali maleodoranti
  • Indigestione, crampi e dolori di stomaco
  • Diarrea, feci molli o feci frequenti
  • Gas e gonfiore allo stomaco
  • Sentirsi pieno facilmente
  • Perdita di appetito e perdita di peso
  • Cambia in colore cacca, comprese le feci gialle o arancioni

Integratori di enzimi pancreatici vs. terapia sostitutiva di enzimi pancreatici

La terapia di sostituzione degli enzimi pancreatici (PERT) è il modo più comune di trattare l’insufficienza pancreatica. È anche raccomandato per l’uso in pazienti con carcinoma pancreatico, poiché gli enzimi da prescrizione sono strettamente regolati e di solito più potenti.

Rispetto all’assunzione di enzimi pancreatici da banco, PERT comporta l’assunzione di pillole di prescrizione che forniscono gli enzimi di cui il pancreas non sta facendo abbastanza, contribuendo alla digestione. La terapia sostitutiva degli enzimi pancreatici viene assunta ad ogni pasto e spuntino per favorire l’assorbimento dei nutrienti. Gli enzimi da prescrizione provengono solitamente dai maiali, rendendoli molto simili a quelli prodotti dall’uomo. Gli enzimi pancreatici da prescrizione hanno un rivestimento enterico, il che significa che hanno un rivestimento speciale che impedisce allo stomaco di scomporli, permettendo loro di raggiungere la parte del tratto gastrointestinale a cui sono destinati.

Oltre al PERT, alcune persone assumono anche farmaci antidolorifici o farmaci da banco per ridurre il dolore e / o gli antiacidi per aiutare a impedire all’acido dello stomaco di distruggere gli enzimi.

Tutti gli integratori di enzimi contengono pancreatina, che è una miscela di enzimi pancreatici chiamati lipasi, amilasi e proteasi. (11) Attualmente ci sono diverse prescrizioni PERT disponibili che sono state approvate dalla FDA. Questi includono: (12)

  • Creonte
  • Pancreaze
  • Pertzye
  • Ultresa
  • Viokace
  • Zenpep

I prodotti PERT possono essere assunti a dosi più elevate rispetto agli integratori di enzimi. Una dose iniziale comune è compresa tra 50.000 e 75.000 unità di lipasi durante un pasto e 25.000 unità con uno spuntino. Di solito ogni capsula PERT contiene circa 25.000 unità, quindi potrebbe essere necessario prenderne diverse contemporaneamente. Questa dose può sembrare alta, ma si stima che un pancreas normalmente funzionante rilasci circa 720.000 unità di lipasi ad ogni pasto.

Le capsule PERT devono essere deglutite intere e assunte con una bevanda fredda (idealmente acqua fredda), poiché il calore può potenzialmente danneggiare gli enzimi. Non dovresti prendere i tuoi enzimi con caffè, tè o bevande gassate. Prendi le capsule prima di iniziare a mangiare piuttosto che durante il pasto. Non prenda le capsule a stomaco vuoto o se hai solo uno o due morsi di cibo.

Alimenti da mangiare ed evitare di sostenere il pancreas

Oltre a prendere enzimi pancreatici o digestivi, se necessario, dovresti anche seguire una dieta sana per sostenere il tuo pancreas e altri organi digestivi.

Quali alimenti beneficiano il tuo pancreas?

  • Alimenti ad alto contenuto di antiossidanti, tra cui verdure e frutta crude. Questo include verdure a foglia verde; tutte le bacche; verdure arancioni e gialle come carote, peperoni, zucca e patate dolci; pomodori; carciofo; asparago; broccoli; cavolfiore; eccetera.
  • Ananas, papaia e kiwi, che sono eccellenti fonti di enzimi digestivi.
  • Zenzero e altre erbe e spezie fresche.
  • fermentato /alimenti probiotici come crauti, yogurt, kefir, natto, miso e zuppa di miso.
  • Grassi sani come cocco o olio d’oliva, burro di erba, burro chiarificato e avocado. I grassi sani sono ricchi di energia, quindi possono essere utili per aggiungere calorie alla dieta e prevenire la perdita di peso. (13) Prova a distanziare l’assunzione di grassi durante il giorno, che sarà più facile da gestire per il tuo sistema digestivo.
  • Olio MCT. Se qualcuno ha difficoltà a digerire i grassi, l’olio MCT può essere utile perché non richiede la stessa quantità di digestione degli altri oli. MCT è facilmente assorbito e una buona fonte di calorie / grassi per fornire energia e prevenire la perdita di peso.
  • Succhi crudi fatti con frutta e verdura fresca.
  • Noci e semi, idealmente imbevuti per aiutare con l’assorbimento dei nutrienti.
  • Prodotti a base di cereali crudi o leggermente cotti, come germe di grano.
  • Proteine ​​pulite, tra cui carne nutrita con erba, pollame da pascolo, pesce selvatico e uova ruspanti.

Oltre a mangiare a dieta ricca di nutrienti, dovresti anche cercare di distanziare i tuoi pasti ogni giorno per aiutare la digestione. Cerca di mangiare cinque o sei piccoli pasti al giorno anziché solo diversi pasti abbondanti. Il medico potrebbe anche raccomandare l’assunzione di un multivitaminico per aiutare a prevenire carenze di vitamine chiave, comprese le vitamine liposolubili come la vitamina A, D, E e K.

Quali alimenti fanno male al pancreas?

  • Alcool
  • Cibi fritti e cibi molto grassi o oleosi
  • Alimenti che sono eccessivamente cotti e conservati, compresi cibi arrostiti, grigliati o in scatola, che perdono alcuni dei loro nutrienti a causa dell’esposizione a calore elevato
  • Alimenti trasformati che contengono additivi sintetici

Enzimi pancreatici in Ayurveda e TCM

Invece di fare affidamento sull’assunzione di enzimi pancreatici o digestivi, i sistemi di medicina tradizionale hanno enfatizzato il trattamento olistico della cattiva digestione. Ciò comporta la rimozione di eventuali cause note che ostacolano la produzione di enzimi, il miglioramento della dieta, la rimozione di cibi infiammatori, la gestione dello stress e l’uso di erbe che possono essere utili.

Prima che gli enzimi fossero disponibili in forma di integratore / capsula, i sistemi di medicina tradizionale incoraggiavano il consumo di alimenti che contengono naturalmente enzimi. Ad esempio, la papaina è un enzima proteasi derivato dalla papaia che può aiutare a stimolare la digestione di grassi e proteine. In Medicina ayurvedica, Si dice che la papaina riduca il gonfiore, funga da diuretico e aiuti a ridurre l’infiammazione.

Altri suggerimenti per migliorare la produzione di enzimi e la salute dell’apparato digerente secondo l’Ayurveda includono: (14)

  • Mangiare cibi locali stagionali.
  • Rilassarsi mentre si mangia.
  • Masticare accuratamente il cibo.
  • Si consiglia di mangiare cibo a temperatura ambiente o leggermente superiore (cibi non molto freddi o rimanenti), compresi cibi caldi come zuppe, verdure ben cotte e stufati.
  • Usando spezie riscaldanti come zenzero, rosmarino, salvia, origano, curcuma, cumino, coriandolo, finocchio, cardamomo, fieno greco, cannella e chiodi di garofano.
  • Consentire tre ore tra i pasti per alleviare lo stress dal sistema digestivo.
  • Acqua potabile mezz’ora prima dei pasti ma non ai pasti.
  • Mangiare almeno due ore prima di andare a letto.
  • Attendere almeno due ore dopo aver mangiato per fare esercizio. Yoga, esercizio fisico e stretching sono utili per aumentare la fame e il “fuoco digestivo”.

In Medicina tradizionale cinese (TCM), gli enzimi a base vegetale sono anche usati per migliorare l ‘”energia” digestiva e riequilibrare le qualità yin e yang del corpo. Gli enzimi hanno per lo più qualità yang perché sono una “forza trainante” dietro quasi ogni processo biochimico nel corpo. Gli enzimi derivati ​​dalle piante possono essere usati con le erbe per supportare molti aspetti della digestione, incluso il miglioramento dell’appetito, la scomposizione di grandi molecole, l’assorbimento dei nutrienti e la riduzione dello stress sugli organi. Gli enzimi freschi / crudi sono enfatizzati soprattutto perché si dice che il calore distrugga gli enzimi delicati delle piante. (15)

L’obiettivo dell’utilizzo degli enzimi nella MTC è di sostenere lo stomaco / la milza e migliorare il “Qi”, o energia vitale. L’agopuntura e le erbe completano l’uso di enzimi vegetali e sono importanti per il mantenimento di un corpo sano. Gli enzimi possono essere ottenuti mangiando cibi integrali (soprattutto frutta cruda e verdure leggermente cotte) o presi in estratti di acqua o tinture di alcol, ma questi non dovrebbero essere fatti a temperature superiori a 118 gradi Fahrenheit. Altre raccomandazioni per il supporto del pancreas e dell’apparato digerente includono la scelta di cibi integrali, biologici, non trasformati e non OGM; limitare l’assunzione di liquidi e cibi freddi; e masticare bene gli alimenti. (16)

Storia / fatti sugli enzimi pancreatici

Gli enzimi pancreatici sono stati usati dal 1800 in medicina nel trattamento dell’insufficienza pancreatica esocrina e di altri disturbi digestivi. Oggi, l’Organizzazione mondiale della sanità considera gli enzimi pancreatici medicinali sicuri ed essenziali per prevenire la malnutrizione in alcuni pazienti.

Nel 2006, la FDA ha cambiato il modo in cui i prodotti per la sostituzione degli enzimi pancreatici (PERT) sono stati venduti negli Stati Uniti. La FDA ha richiesto alle aziende farmaceutiche con prodotti PERT di origine suina / suina di presentare nuove domande di farmaco per ciascun prodotto prima che potessero essere disponibili per i consumatori. Le strategie di valutazione e mitigazione del rischio (REMS) e le guide ai farmaci sono state tutte messe in atto per garantire che i prodotti PERT derivati ​​dal suino fossero sicuri ed efficaci.

Da questo momento sei prodotti PERT di marca sono arrivati ​​sul mercato. Si ritiene che questi siano sicuri per le donne in gravidanza e possono essere salvavita per le persone con gravi condizioni digestive che influiscono sulla loro capacità di assorbire i nutrienti chiave.

Enzimi pancreatici Effetti collaterali e precauzioni

Mentre gli enzimi pancreatici dovrebbero aiutare a migliorare la digestione, possono anche potenzialmente causare effetti collaterali come costipazione, nausea, crampi addominali o diarrea. Parla con il tuo medico della tua reazione all’assunzione di enzimi, compresi eventuali effetti collaterali o variazioni di peso che si verificano. Dovresti lavorare a stretto contatto con il tuo medico per adattare il tipo e il dosaggio degli enzimi che prendi a seconda di come funzionano per te. È anche una buona idea incontrare un dietologo/dietista se hai bisogno di aiuto per pianificare i pasti e prevenire la perdita di peso.

Tieni presente che, poiché i prodotti PERT provengono da maiale / suino. Le persone con allergie o obiezioni religiose al consumo di prodotti suini non devono assumere questi prodotti. Se questo è il tuo caso, consulta le altre opzioni con il tuo medico.

Considerazioni finali sugli enzimi pancreatici

  • Gli enzimi pancreatici sono secreti dal pancreas come parte di “succhi digestivi” che contengono enzimi e bicarbonato. Il loro compito è aiutare a trasformare le molecole più grandi dagli alimenti che mangiamo in quelle più piccole che possono essere assorbite e utilizzate per produrre energia.
  • Le principali categorie di enzimi prodotti dal pancreas includono l’amilasi (rompe l’amido / i carboidrati), la proteasi (rompe i legami peptidici proteici) e la lipasi (rompe i grassi).
  • I benefici degli enzimi pancreatici includono la digestione di amido, proteine ​​e grassi; prevenire la malnutrizione e le carenze nutrizionali; e sostenere il sistema immunitario uccidendo agenti patogeni pericolosi.
  • Gli enzimi pancreatici sono disponibili in integratori da banco e prodotti da prescrizione chiamati PERT (terapia sostitutiva degli enzimi pancreatici).
  • Le persone che possono trarre beneficio dall’assunzione di enzimi pancreatici includono quelli con i seguenti problemi di salute: pancreatite cronica, cancro del pancreas, tumori del pancreas o duodenali, alti livelli di infiammazione, alti livelli di trigliceridi, infezioni parassitarie, alcolismo o recenti interventi chirurgici per rimuovere il pancreas.

Questo post è stato utile per te?

+0
Ultimi articoli

Ti potrebbe interessare

Menu