Verdure

A cosa serve l’indivia? I 5 principali vantaggi di questo verde a foglia

L’indivia è un ortaggio comune trovato nella maggior parte dei supermercati in tutto il paese. Sfortunatamente, può essere un po ‘intimidatorio, poiché la maggior parte delle persone non è sicura di sapere come usarlo e optare per verdure a foglia verde più familiari, come la rucola, la Romaine o gli spinaci.

Tuttavia, uscire dalla tua zona di comfort e provare questa gustosa verdura può portare una ricca dose di nutrienti, sapore e versatilità alla tua dieta.

Quindi indivia e cicoria sono uguali? Qual è la differenza tra indivia e indivia belga?

Continua a leggere per le risposte alle domande più comuni su questo nutriente verde, oltre a come puoi goderne come parte di una dieta a tutto tondo.

Che cos’è l’indivia?

Secondo it.wikipedia.org, la definizione indivia ufficiale è “una pianta coltivata per le sue foglie fresche e ricci, che vengono utilizzate nelle insalate”. Per dirla semplicemente, tuttavia, la pianta dell’indivia è un ortaggio a foglia che appartiene alla famiglia delle radici di cicoria e comprende diverse varietà uniche.

Sono disponibili alcuni tipi diversi di indivia, tra cui Cichorium endivia, Cichorium intybus e Cichorium pumilume questo verde a foglia va con un numero di nomi diversi. Ad esempio, è spesso noto come cicoria, indivia o endivie in spagnolo.

Come si chiama indivia nel Regno Unito?

In alcune regioni del Regno Unito, alcune varietà di questo popolare verde a foglia sono anche conosciute come “frisée”.

Allora, che sapore ha l’indivia e a cosa serve?

Sebbene il sapore possa variare leggermente tra i diversi tipi, generalmente ha una consistenza croccante e croccante e un sapore leggermente amarognolo. Funziona bene con insalate o cotte e servito come delizioso antipasto di indivia.

Può anche essere sostituito con altre verdure nelle tue ricette preferite per dare un gusto interessante a molti piatti diversi.

Tipi

Sono disponibili tre tipi principali di questo ortaggio, ognuno dei quali presenta lievi differenze nel gusto e nella consistenza. Ecco le varietà più comuni della verdura indivia:

  • Indivia riccia (Cichorium endivia var. crispum): Conosciuta anche come frisée o cicoria, questa varietà ha un sapore amaro e foglie arricciate e ricci.
  • Indivia Belga (Cichorium intybus var. indoli foliosum): Questo tipo di indivia, talvolta chiamata anche indivia belga, presenta foglie di colore giallo pallido moderatamente amare. L’indivia rossa, o radicchio, è una varietà specifica che ha più di una tonalità rossastra.
  • Indivia a foglia larga (Cichorium endivia var. latifolium): Sebbene questa forma appartenga allo stesso genere e specie dell’indivia riccia, è leggermente meno amara delle altre due varietà. A volte è anche indicato come scarola o indivia in alcune ricette e piatti.

Tieni presente che la pronuncia indivia può differire tra queste diverse varietà. La varietà riccia, ad esempio, è pronunciata “in immersione”, mentre la varietà belga è pronunciata “ahn-deev”.

Benefici

1. Supporta la digestione

Questa verdura è un’ottima fonte di fibre, che fornisce quasi un grammo in ogni porzione da 1/2 tazza. Assumere abbastanza fibre nella dieta è assolutamente essenziale quando si tratta di sostenere la salute dell’apparato digerente e promuovere la regolarità.

Questo perché la fibra si muove lentamente attraverso il tratto gastrointestinale, spingendo cibo e materiali per mantenere le cose senza intoppi. Ricerca Spettacoli quella fibra potrebbe aiutare a proteggere anche da diversi disturbi digestivi, tra cui costipazione, emorroidi, ulcere allo stomaco e diverticolite.

2. Ricco di antiossidanti

Oltre a fornire una serie di diverse vitamine e minerali in ogni porzione, questo verde a foglia è anche carico di antiossidanti. Gli antiossidanti sono composti potenti che aiutano a neutralizzare i radicali liberi per prevenire danni alle cellule e malattie croniche.

Secondo uno studio in vitro pubblicato nel Giornale di chimica agraria e alimentare, questo ortaggio è ricco di numerosi antiossidanti, tra cui quercetina, kaempferol e miricetina, tra gli altri.

3. Rafforza la salute delle ossa

L’indivia è un’ottima fonte di vitamina K, che assorbe circa il 72% delle tue necessità quotidiane di questa vitamina liposolubile chiave in ogni porzione da 1/2 tazza. La vitamina K svolge un ruolo centrale nella salute delle ossa e nel metabolismo osseo.

Aumenta anche i livelli di una specifica proteina che aiuta ad aumentare i livelli di calcio nelle ossa per aumentare la forza ossea. Diversi studi hanno scoperto che aumentare l’assunzione di vitamina K potrebbe aiutare a ridurre il rischio di fratture e perdita ossea.

Ad esempio, uno studio su Toronto ha mostrato che l’integrazione con cinque grammi di vitamina K1 per 2-4 anni potrebbe aiutare a proteggere dalle fratture nelle donne in postmenopausa con osteopenia o un indebolimento delle ossa. Un altro studio nel American Journal of Clinical Nutrition trovato che un basso apporto di vitamina K era legato alla minore densità minerale ossea nelle donne.

4. Protegge la funzione epatica

Sebbene la ricerca manchi sull’uomo, numerosi modelli animali hanno scoperto che questo verde a foglia può aiutare a proteggere e preservare la funzionalità epatica. Ad esempio, un modello animale del 2016 proveniente dall’Egitto ha mostrato quell’estratto di indivia ridotto diversi marker di danno epatico indotto da farmaci nei ratti.

Allo stesso modo, un altro studio nel World Journal of Gastroenterology dimostrato che l’estratto diminuita l’accumulo di tessuto cicatriziale epatico nei ratti.

5. Promuove la perdita di peso

Questo verde è povero di calorie ma ricco di sostanze nutritive, che lo rende un’ottima aggiunta a qualsiasi dieta dimagrante. È particolarmente ricco di fibre e contiene quasi un grammo in una singola porzione da 1/2 tazza.

Gli alimenti ricchi di fibre aiutano a rallentare l’assorbimento dello zucchero nel sangue, stabilizzante livelli di zucchero nel sangue per frenare le voglie e scongiurare la fame. Uno studio condotto dal Brigham Young University College of Health and Human Performance ha dimostrato che l’aumento dell’assunzione di fibre ha aiutato ridurre il rischio di aumento di peso e grasso nelle donne per un periodo di 20 mesi.

Valori nutrizionali

Una rapida occhiata al profilo nutrizionale dell’indivia può rivelare esattamente perché questo ingrediente superstar è così eccezionale per la tua salute. Non solo ha poche calorie, ma è anche ricco di fibre, vitamina K, vitamina A e acido folico.

Una porzione da 1/2 tazza di indivia tritata e cruda (circa 25 grammi) contiene circa:

  • 4 calorie
  • 0,8 grammi di carboidrati
  • 0,3 grammi di proteine
  • 0,8 grammi di fibra alimentare
  • 57,7 microgrammi di vitamina K (72 percento del DV)
  • 542 unità internazionali di vitamina A (11 percento del DV)
  • 35,5 microgrammi di folato (9 percento del DV)
  • 0,1 milligrammi di manganese (5 percento del DV)

Oltre ai nutrienti sopra elencati, contiene anche una piccola quantità di vitamina C, acido pantotenico e potassio.

Dove trovarlo e come usarlo

Questo ortaggio è disponibile nella maggior parte dei negozi di alimentari e può essere trovato nella sezione prodotti, di solito accanto ad altre verdure speciali. Se hai difficoltà a trovarlo in un negozio vicino a te, puoi trovarlo anche in molti mercati degli agricoltori.

Ci sono molte opzioni su come incorporare questo verde a foglia nella rotazione dei pasti settimanali. Uno degli usi più popolari è quello di tagliarlo a strisce e mescolarlo nelle tue ricette preferite di insalata di indivia.

In alternativa, puoi anche scambiarlo con altre verdure a foglia verde come spinaci o rucola per un facile sostituto indivia. Puoi anche usare altre varietà in modo intercambiabile, sebbene possa alterare leggermente il gusto e la consistenza finali delle tue ricette.

Ci sono anche diverse opzioni per cucinare indivia. Prova indivia saltata, brasata, al forno o arrostita nelle tue ricette preferite di indivia belga.

Puoi anche usarlo al posto dei cracker e abbinarlo al dip come una semplice opzione per gli antipasti di indivia. Oppure, prova ad aggiungerlo a ceviche, zuppe o patatine fritte per spremere alcuni nutrienti extra nel tuo pasto.

Rischi ed effetti collaterali

Anche se non comune, alcune persone hanno segnalati sintomi di allergia alimentare dopo aver mangiato questo verde frondoso. Se noti effetti collaterali come orticaria, eruzioni cutanee, prurito o gonfiore, interrompi il consumo e parli con il medico.

Inoltre, è importante moderare l’assunzione di questo verde a foglia verde e altri alimenti a base di vitamina K se stai assumendo Warfarin o altri fluidificanti del sangue. Mantenere un consumo costante di vitamina K può aiutare a prevenire le interazioni con i farmaci per farli funzionare come dovrebbero.

Pensieri finali

  • Che cos’è un indivia? È un tipo di verdura a foglia che appartiene alla famiglia della cicoria.
  • Comprende diverse varietà, tra cui indivia riccia, belga e a foglia larga.
  • Che cos’è l’indivia belga e come si confronta con gli altri tipi? Ogni varietà presenta differenze uniche in termini di gusto, consistenza e aspetto, nonché il modo in cui può essere utilizzata in diverse ricette.
  • Questa verdura a foglia verde è ricca di numerosi nutrienti come vitamina K, vitamina A, acido folico e fibre. È stato anche collegato a molti potenziali benefici per la salute, tra cui una migliore digestione, una migliore forza ossea, una migliore funzionalità epatica e una maggiore perdita di peso.
  • Può anche essere usato crudo nelle insalate o cotto e incorporato in molte ricette, tra cui zuppe, fritture e antipasti.
  • È anche facile sostituire altre verdure come spinaci o rucola nei tuoi piatti preferiti per aggiungere un’esplosione di nutrienti, sapore e benefici per la salute ai tuoi pasti.

Questo post è stato utile per te?

+0
Ultimi articoli

Ti potrebbe interessare

Menu