Top

Storia di una vegetariana

“C’era una volta una bimba che le provava tutte per non mangiare la carne…” questo è l’incipit della mia vita, sì perché nulla è mai stato normale per me… tanto meno i miei gusti alimentari.

Mangiavo ogni tipo di verdura ma detestavo la carne, diciamo pure che i miei hanno forzato la mano perché credevano fosse cosa buona e giusta far crescere la propria figlia nutrendola di carne, di sicuro ne avrebbe fortificato il fisico, non si possono di certo condannare per questo, speravano fosse il meglio per la mia alimentazione

Per anni ho seguito le loro indicazioni poi basta… il sacrificio degli animali per soddisfare le mie esigenze nutritive non mi piaceva, e non ritenevo che fosse nemmeno così necessario, la mia morale ha prevalso.

Non sono qui per scrivere degli orrori degli allevamenti intensivi, dei macelli o degli sprechi per allevare queste povere bestiole ma di certo questi argomenti sono stati punti fondamentali per la mia scelta.

Diventare vegetariana per me è stato molto naturale, non ho faticato ad abbandonare carne, affettati, pesce etc..

Questa decisione mi ha portata anche a fare delle ricerche ed, inevitabilmente, mi sono imbattuta nell’aspetto salutistico di un’alimentazione vegetariana e questo non ha potuto che rendermi ancora più felice di questa scelta… e devo dire che in termini di energia e benessere ne ho decisamente guadagnato…

Ho introdotto molte fonti proteiche vegetali (vi consiglio “questo” articolo di Sabrina a riguardo) ed utilizzo molte spezie per insaporire i piatti così da evitare anche l’esubero di sale…

Una  ricca fonte di proteine vegetali è rappresentata dalla soia ma, personalmente, la consumo raramente,  purtroppo contiene molte tossine e fra le altre cose anche acido fitico che può fermare l’assorbimento dei minerali essenziali, pertanto mi “accontento” di cereali, frutta secca,  legumi… qualcuno di voi penserà agli “effetti collaterali” provocati da questi ultimi, io personalmente non ne risento ma nel caso vogliate consumarli e temete il meteorismo provate a frullarli, è la buccia che crea questo spiacevole inconveniente.

La mia dieta è decisamente varia e per nulla noiosa, come gran parte degli onnivori crede, si possono creare moltitudini di ricette sfiziose con verdura, cereali e legumi, inoltre, non dimentichiamo l’importanza della frutta secca… quotidianamente consumo una manciata tra mandorle e semi di girasole.

Nella mia scelta non ho coinvolto nessuno che mi stesse accanto, era una mia decisione e lungi da me fare terrorismo psicologico ad amici e parenti per convincerli a seguire un’alimentazione vegetariana, personalmente non mi disturba chi mangia carne… c’è qualcuno che ancora la mangia?? A parte gli scherzi, le forzature non fanno per me quindi chi vuole consigli a riguardo sa che sono sempre disponibile alla condivisione .

Questo vale anche per voi che avete speso del tempo a leggere il mio sproloquio… e magari fra qualche anno ci sarà un mio articolo in cui racconterò la mia nuova vita da vegana

Ilaria

Ilaria, 32 anni, sportiva da sempre, amante della natura, vegetariana, sempre alla ricerca di nuovi stimoli e nuove esperienze in cui cimentarsi. Lettrice onnivora condivide il suggerimento di Mark Twain "Esplora. Sogna. Scopri"

Vai alla barra degli strumenti