Top

Shampoo solido Atlantide, per capelli grassi e sottili [recensione]

Ormai avendo provato quasi tutti gli shampoo solidi di Lush (alcune recensioni sono già online, altre in arrivo!) mi mancavano giusto giusto Atlantide (Seanik) e Asfalto rovente. Sto usando Atlantide ormai da tre settimane e non potrei esserne più soddisfatta.

Il panetto di shampoo si presenta di un allegro color azzurro puffo, e si vedono anche delle alghe e dei pezzettini di limone.

Perché? Beh, perché per i miei capelli fini, dalla cute grassa e tendenti al crespo questo shampoo è ottimo. Inizialmente ero perplessa dalla presenza del sale, ma è proprio questo l’ingrediente che rende questo shampoo ottimo per me. Avevo letto infatti che in molte non lo riuscivano ad utilizzare per molti lavaggi consecutivi perché irrita la cute, ma io non ho riscontrato di questi problemi nonostante la abbia molto delicata. Ad ogni modo, ho acquistato Asfalto rovente proprio perché volevo avere un’alternativa nel caso la mia cute avesse risentito troppo del sale. Normalmente devo lavare i capelli un giorno sì e uno no, ma grazie ad Atlantide i capelli restano puliti per tre giorni, che per me è fonte di emozione pura.

Ho già recensito Montalbano, sempre di Lush, uno degli shampoo indicati per la cute grassa. Eppure, nonostante fosse profumatissimo e lasciasse i miei capelli belli lucidi, non duravano tre giorni come invece con questo shampoo. Ma veniamo a noi.

Intanto, ecco la descrizione ufficiale che troviamo sul sito Lush.

Questo shampoo a base di alghe, sale marino e limone dona ai tuoi capelli lustro, volume e l’inconfondibile profumo dell’estate, per una fantastica sensazione di benessere. Gel di muschio irlandese (ottenuto da un’alga rossa), alghe nori ricche di proteine e sale fino si combinano per dare ai capelli grinta e fascino. L’olio essenziale di limone li rende lucenti, mentre mimosa, gelsomino e fiori d’arancio regalano un’inebriante fragranza tropicale.

Nel caso ve lo steste domandando, sì, le alghe nori sono quelle del sushi. LOL. Continuiamo con la lista ingredienti:

Veniamo agli ingredienti principali, e al perché ci piacciono. Come ho detto prima le alghe nori, quando non avvolgono un delizioso hosomaki, sono ricche di proteine ed hanno un effetto ammorbidente. Abbiamo poi il gel di muschio irlandese, che lenisce e ammorbidisce i capelli. L’olio essenziale di limone ha un’azione antibatterica, detergente e illuminante. Infine, il sale marino deterge la cute ed è ricco di sodio e magnesio. Ha inoltre un’azione astringenteantisettica.

La profumazione è fresca marina, molto leggera rispetto anche agli altri shampoo Lush che ho provato (il che per me è indifferente, perché comunque mi rimane il profumo del balsamo che sto usando ora, Shining, che sa di limone). Il panetto a contatto con l’acqua fa una bella schiuma e ne basta un solo passaggio per detergere la cute.

Lo shampoo dopo qualche utilizzo: i pezzettini che si vedono sporgere non sono d’intralcio al lavaggio e non rimangono nei capelli.

Ecco l’effetto sui capelli, assieme al balsamo Shining:

 

Lo so, devo fare qualcosa alle lunghezze… Ormai ho 67 colori diversi in testa

I miei capelli anche giorni dopo il lavaggio sono morbidi e lucenti, la profumazione marina non rimane molto ma per me non è un problema. In conclusione, mi trovo molto bene con questo shampoo e lo consiglierei a chi ha la cute grassa perché mantiene i capelli puliti più a lungo. Il panetto da 55 g costa 8,95€ e, per chi fa lavaggi frequenti, dura intorno ai 2 mesi/2 mesi e mezzo.

Shally

Sabrina, detta Shally, studentessa fuorisede e aspirante interprete. Dopo il primo fitness tracker nel 2013 cambia stile di vita, interessandosi al mondo del fitness. Runner per caso, patita di sushi, avida lettrice sempre alla ricerca di qualcosa da imparare!

Vai alla barra degli strumenti