Top

RiminiWellness 2017

Per gli appassionati del settore la fiera del wellness di Rimini è un must. Un’occasione da non poter perdere.

Per me era la prima volta a Rimini e la seconda alla fiera. Mi spiego.

Nel 2007 ho partecipato al Fitness Festival che si teneva a Firenze per il secondo anno, dopo essersi spostata da Rimini proprio nel 2006. Per “compensare” questo spostamento a Rimini si inventarono l’idea di un evento più orientato al wellness e meno al fitness ed effettivamente chi veniva a Firenze nel 2007 raccontava che a Rimini erano presentati macchinari che facevano fare uno sforzo più leggero, trattamenti olistici, esperienze sensoriali, cibi naturali.

Quest’anno ero a Rimini per correre il mio primo parkrun e grazie a fitbeet ho avuto la possibilità di accreditarmi quindi l’occasione era ghiotta per vedere un po’ come si era evoluta nel frattempo la fiera.

Io sono andato sabato pomeriggio, forse il momento di maggiore confusione, ma gli stand erano per la maggior parte caratterizzati da: sudore, musica da discoteca sparata al massimo, muscoli che schizzavano fuori da tutte le magliette (oppure a torso nudo), adrenalina, insomma personalmente mi ha trasmesso la sensazione di poco wellness e molto fitness anni ’80-’90 dove cioè l’obiettivo era il bicipite più grosso possibile visto che Schwarzenegger e Stallone erano tra gli attori americani più popolari di quegli anni.

I trend e le novità che mi sento di evidenziare sono:

  • esercizi per gli addominali in acqua sopra un tappetino galleggiante che ti costringe continuamente a compensare i movimenti dell’acqua e in questo modo si configura come un esercizio continuo e completo. Non una novità assoluta ma direi che si tratta di una opzione sconosciuta a molti.
  • esercizi con le cuffie. Queste vengono utilizzate sia per esercizi di rilassamento sia per esercizi di fitness. Sono la novità del momento. Utilissime quando si vogliono svolgere esercizi in un parco, così da non dare fastidio a nessuno; probabilmente in una palestra sono un vezzo non sempre necessario.
  • il macchinario “Matrix” di Technogym che consiste nel salire dei gradini che si piegano su loro stessi. Un modo piuttosto innovativo di esercitare alcuni muscoli. Il tempo dirà se e quando si affermerà.
  • un piccolo skateboard che consente di effettuare un movimento di scorrimento laterale su una singola gamba per volta oppure di entrambe le gambe avanti/indietro.

Altre novità io non ne ho registrate ma certamente mi sarà sfuggito qualcosa.

Personalmente ritengo l’idea della fiera tematica qualcosa di sempre molto attuale e interessante: una volta l’anno si fa il punto sull’anno precedente e si pensa all’anno successivo. Mi è sembrato però che nel corso degli anni si sia perso il contenuto wellness e si sia ritornati sul tema del fitness. Probabilmente perché nel frattempo la fiera specifica sul fitness non viene più realizzata e quindi gli espositori e gli istruttori dovendo esporre hanno optato giustamente per la fiera più importante. RiminiWellness… & Fitness! 🙂

Lorenzo Lombardo

Appassionato di tecnologia e professionista del marketing e della comunicazione ha provato molti sport, cimentandosi a livello agonistico anche in sport cosiddetti “minori” come il lancio del martello e il ping-pong. Vuole aiutare chiunque a raggiungere il proprio piccolo/grande obiettivo legato alla corsa, sia scrivendo di questo argomento sia correndo fianco a fianco, diventando un pacer. Nel corso del 2017 è diventato responsabile di Firenze parkrun, iniziativa podistica gratuita presente in tutto il mondo e dal 2015 anche in Italia. Gli piace considerare il suo motto un vecchio proverbio africano: “se vuoi andare veloce cammina da solo, se vuoi andare lontano cammina insieme agli altri”.

Vai alla barra degli strumenti