Top

Rilasciato il tanto atteso aggiornamento per Blaze

Il tanto atteso e promesso aggiornamento per Fitbit Blaze è finalmente giunto alla sottoscritta e a molti altri fortunati possessori di Blaze, mentre per altri deve ahimè ancora giungere.

Questo perché Fitbit ha deciso di rilasciare l’aggiornamento del rollout casuale, che giustamente ha fatto inc****** molti possessori di Blaze. Alla fin fine tutti abbiamo acquistato lo stesso dispositivo, quindi perché alcuni l’hanno ricevuto prima e altri dopo? Bah. Fatto sta che finalmente anche io ho questo aggiornamento, e finalmente ve ne posso parlare.

img_0586

Annunciato circa un mese fa, assieme ai due nuovi rilevatori di casa Fitbit, l’aggiornamento avrebbe portato cinque nuovi quadranti nonché le notifiche per più app, feature attesissima, e i promemoria di attività (i famosi 250 passi ogni ora per combattere la sedentarietà della vita moderna e bla bla).

Vi parlo dell’aggiornamento firmware che io sto gestendo da app su iOS, quindi magari per Android o Windows Mobile la questione è diversa.

A dirla tutta, non è che attendessi con particolare ansia le notifiche di 1500 app diverse, ma devo dire che questa nuova caratteristica rende il Blaze molto più simile ad uno smartwatch che ad un fitness tracker bellino “e basta”.

photo-30-09-2016-12-36-06

Su iOS funziona così: tenendo il Blaze collegato tramite Bluetooth, mano a mano che le notifiche arrivano al nostro telefono si aggiornerà la lista di app che possono mandare notifiche anche al Blaze, e starà a noi abilitarle o meno.

photo-30-09-2016-12-33-54

La nuova funzione che attendevo di più era in realtà quella già presente su Alta a partire dal lancio sul mercato, ovvero i promemoria di attività. Questa funzione l’avevo già sperimentata sul mio vecchio Jawbone UP24, in formula diversa però: ogni X minuti (intervallo di tempo personalizzabile ovviamente) il braccialetto vibrava, per ricordarmi di non rimanere seduta troppo a lungo.

photo-30-09-2016-12-02-42

Qui su Blaze funziona diversamente: l’obiettivo di base è di fare almeno 250 passi ogni ora, che sono veramente una scemenza ma a quanto pare possono fare la differenza (rima non voluta). Quando mancano 10 minuti allo scadere dell’ora il Blaze ci ricorderà che dobbiamo fare ancora tot passi (se non se ne sono già fatti 250 o più, ovviamente). Una volta fatto, sullo schermo appare un omino danzante tutto contento che da una certa soddisfazione. Più o meno così:

img_0589

I nuovi quadranti sono per me un’ulteriore gioia, dato che finalmente ce n’è uno con anche la data. Ecco a voi i quadranti nuovi:

 img_0030

Cosa ne pensate del nuovo aggiornamento? Fatecelo sapere nei commenti 😉

Shally

Sabrina, detta Shally, studentessa fuorisede e aspirante interprete. Dopo il primo fitness tracker nel 2013 cambia stile di vita, interessandosi al mondo del fitness. Runner per caso, patita di sushi, avida lettrice sempre alla ricerca di qualcosa da imparare!

Vai alla barra degli strumenti