Top

Ricominciare a correre dopo le ferie estive

Si sa, quando si va in ferie spesso si parte con le migliori intenzioni di fare tutto quello che non si è fatto durante i mesi di lavoro e spesso una di queste attività è proprio quella sportiva. Poi però il caldo, gli impegni, il fatto di essere in vacanza ci portano a rimandare questa attività sportiva e si arriva a settembre con qualche chiletto di troppo e tanta voglia di iscriversi a tutto: nuoto, palestra, tennis, etc…

Come riuscire quindi a ricominciare a riprendere l’attività sportiva interrotta durante la pausa estiva?

Il suggerimento è quella di darsi un obiettivo da raggiungere entro Natale. Entro cioè i prossimi 3 mesi, un tempo breve ma sufficientemente lungo per avere anche dei momenti di “pausa” che possono essere subito recuperati senza rovinare la preparazione complessiva.

Il punto non è quello di porsi un obiettivo di chili da perdere ma piuttosto quello di realizzare una cosa in particolare che ci è sempre piaciuto fare. Ad esempio correre una corsa di 10 Km in meno di 60 min., oppure una mezza-maratona in meno di 2 ore e mettersi al collo una bella medaglia.

Il “segreto” è cioè quello di focalizzare un obiettivo piacevole affinché il duro percorso che ci aspetta per raggiungerlo sia messo in secondo piano. Raggiungere un certo obiettivo, guadagnare una bella medaglia, far parte di un gruppo di persone che gioiscono tutte insieme per avere tagliato un traguardo è un modo per “ingannare” il cervello rispetto alla fatica che il nostro fisico e la nostra forza di volontà dovrà compiere per raggiungerlo.

Scegliamo tutti un bell’obiettivo da raggiungere entro la fine dell’anno e impegniamoci perché diventi realtà.

Io l’ho già scelto: correre ancora una volta la Firenze Marathon il prossimo 26 Novembre cercando di migliorare il tempo dell’anno scorso… ma questa è un’altra storia.

Lorenzo Lombardo

Appassionato di tecnologia e professionista del marketing e della comunicazione ha provato molti sport, cimentandosi a livello agonistico anche in sport cosiddetti “minori” come il lancio del martello e il ping-pong. Vuole aiutare chiunque a raggiungere il proprio piccolo/grande obiettivo legato alla corsa, sia scrivendo di questo argomento sia correndo fianco a fianco, diventando un pacer. Gli piace considerare il suo motto un vecchio proverbio africano: “se vuoi andare veloce cammina da solo, se vuoi andare lontano cammina insieme agli altri”.

Vai alla barra degli strumenti