Top

L’allenamento da casa – piccolo vademecum per non trovarsi uno spigolo nel fianco!

Mi piacerebbe iniziare a scrivere su questo blog parlandovi della mia passione: gli allenamenti casalinghi.

C’è già un grosso misunderstanding quando si legge la parola casalinghi. Allenarsi da casa non significa fare degli allenamenti fai-da-te. Gli allenamenti ‘a caso’ hanno sempre procurato più danni che benefici.

Ogni volta che ci alleniamo stressiamo il nostro corpo: lo facciamo con un obiettivo positivo, quello di migliorarlo, ma in ogni caso gli diamo una piccola..mazzata! Effettuare un allenamento strutturato, completo, che preveda giorni con grossi sforzi e di riposo significa lavorare con cognizione di causa.

È questo l’allenamento che sostituisce la palestra: il comfort della propria casa è spesso lo stimolo che porta una persona poco atletica a iniziare ad allenarsi con costanza. Ma deve farlo BENE!

 

Ecco qualche linea guida per eseguire un allenamento valido da casa:

  • Quando allenarsi? Quando avete tempo, ma con regolarità. Potete solo due volte a settimana? Perfetto! Due volte sia! Se dovessi darvi una tempistica ideale, vi consiglierei tre volte a settimana.
  • Come allenarsi? Con l’attrezzatura giusta. In palestra vi allenereste a piedi scalzi o senza tappetino? Prima di iniziare fate una lista di ciò che vi serve per poter iniziare alla grande. Quello che non manca mai a casa mia:
    • Scarpe da ginnastica (solo nelle sessioni di stretching non le uso)
    • Reggiseno sportivo (maschietti non leggete eheh)
    • Tappetino
    • Pesi componibili, se prevedete di usarli (o in alternativa delle bande elastiche) – se siete proprio all’inizio due bottiglie d’acqua da 1lt sostituiscono ottimamente i pesi.

Potete trovare tutto in un qualsiasi negozio specializzato.

Infine, fortemente consigliato ma non indispensabile, un dispositivo che possa tracciare la vostra attività, dal più classico cardiofrequenzimetro a uno smartwatch. La spesa però si alza, fatevi due conti in tasca 🙂

  • Dove allenarsi? In un punto della casa dove siete sicuri di avere abbastanza spazio. Occhio agli spigoli! Consiglio inoltre la presenza di uno specchio: soprattutto all’inizio è un ottimo aiuto per autocorreggersi durante gli esercizi.
  • Perché allenarsi? Perché abbiamo una vita sì frenetica, ma spesso sedentaria. Questo corpo è l’unica cosa che ci accompagna dall’inizio alla fine, dobbiamo imparare a trattarlo con rispetto, a coccolarlo e ad amarlo, con i suoi pregi e difetti. Benché queste dovrebbero essere le motivazioni reali, degne di un Buddha, è chiaro che poi ognuno di noi ha i suoi obiettivi, piccoli o grandi che siano: una taglia in meno, i muscoli in evidenza, la maratona di New York. Ma qualsiasi sia il vostro traguardo fatevi un esame di coscienza prima di partire e domandatevi sempre se state chiedendo a voi stessi qualcosa di ragionevole o che va al di là delle proprie capacità.
    Suddividete il vostro sogno più grande in micro obiettivi, e il corpo vi stupirà per quanto sia in grado di migliorarsi.
  • Cosa fare? Anche questo dipende da voi! Ma visto che il segreto risiede nella costanza, fate qualcosa che vi piace! Leggo spesso frasi tipo “Vado a correre anche se non mi piace”. Se non vi piace non fatelo! Assocereste lo sport a qualcosa di negativo: ma da quando farsi del bene è sbagliato? Guardatevi in giro e scegliete qualcosa che fa per voi. Se poi, durante il vostro cammino, scoprirete che vorrete migliorare un gruppo muscolare preciso, la resistenza, la forza ecc. allora adatterete di volta in volta l’allenamento. Niente è per sempre 🙂 né i diamanti, né gli allenamenti!

 

Spero che questi consigli vi siano stati utili. Piccolo esercito di nuovi atleti vi aspetto nei prossimi articoli, per approfondire questo mondo e scoprire tutti i suoi segreti!

SabrinaF

Dal 2013 ha sviluppato un forte interesse per il mondo del fitness e trae il massimo dei benefici dagli allenamenti casalinghi. La tecnologia le permette di affrontare sempre nuove sfide, ma anche di monitorare i suoi progressi.Il suo motto: “Perché le cose o si fanno bene, o non si fanno” ;)

Vai alla barra degli strumenti