Top

Knäckebröd – Pane integrale croccante svedese

Io amo la Svezia in tutte le sue forme e il mio sogno è una vacanza lassù, ma finchè non posso andarci mi accontento di provare a cucinare qualche specialità svedese 🙂 la ricetta di oggi è una delle mie preferite, seconda solo ai fantastici Kanelbullar (che però essendo un concentrato di zucchero, cannella e burro non mi sembravano adatti a un blog di fitness).

Questo pane croccante si può mangiare come spuntino con un po’ di formaggio spalmabile, o ad esempio con un velo di burro salato e del salmone affumicato (molto swedish), o si può usare per accompagnare insalate e piatti vari 😀

 

Dose per 12 -15 fette

14g lievito secco (quello nelle bustine per intenderci)

3 dL acqua tiepida

6dL farina di spelta

2 dL semi misti

1C semi di chia

1C timo tagliato finemente (io l’ho fresco in giardino ma va benissimo anche quello liofilizzato)

1/2c cumino

2c sale

qb. farina bianca

 

Avete letto bene, farina e semi sono misurati in decilitri, non sono impazzita io, sono gli svedesi che spesso e volentieri misurano le ricette tutte in decilitri! La mia prima ricetta originaria di questa nazione mi era stata data da una ragazza svedese e quando ho letto decilitri ci son rimasta di stucco ahah!

In ogni caso basta versare la farina (o i semi) in una brocca e dare qualche colpetto sul piano di lavoro per livellarla e vedere quindi quanti decilitri sono… se avete quelle brocche che hanno anche misure per farine e zucchero però state attente ad usare solamente la scala di misure che normalmente usereste per l’acqua!

 

Iniziamo con le istruzioni!

  • Per cominciare mettiamo tutti gli ingredienti secchi in una ciotola (lievito farina semi sale aromi) e li mescoliamo bene tra di loro così da avere un miscuglio.IMG_7130
  • Aggiungere pian piano l’acqua e impastare bene, vi verrà abbastanza morbida e vi sembrerà un impasto strano, è qui che entra in gioco la farina bianca, dovrete aggiungerne finché l’impasto non diventa bello sodo e lavorabile (senza appiccicare troppo insomma) non deve essere troppo duro però!
  • Quando abbiamo la nostra palla di impasto dobbiamo lasciarla lievitare per un’oretta in una ciotola coperta con un canovaccio umido, finché raddoppia.
    IMG_7131IMG_7133

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  • A lievitazione terminata preriscaldare il forno (statico) a 230°C
  • Dividere l’impasto in 12- 15 palline (ma se volete dei Knäckebröd più piccoli potete regolarvi di conseguenza)
  • Spianare le palline mooolto mooolto finemente aiutandovi con della farina (come se fossero piadine)
  • Poi cuocere una per volta per circa 10 minuti a dipendenza del vostro forno. Personalmente dopo circa ¾ della cottura io le giro perché mi piace che siano dorate uniformemente, ma non è un passaggio essenziale. Sono pronti quando sono belli coloriti

IMG_7154

  • Appena sfornati saranno già abbastanza rigidi ma ancora morbidi all’interno, e raffreddandosi prenderanno la tipica croccantezza di questo pane
Veronica
Vai alla barra degli strumenti