Top

Flex 2, il primo Fitbit resistente all’acqua [recensione]

Finalmente parliamo anche del Fitbit Flex, unico prodotto Fitbit che si può usare anche in piscina (per ora). Se volete acquistarlo per voi o fare un bel regalo, potete trovarlo su Amazon!

Ho regalato il Flex 2 a mia mamma per questo Natale, quindi mi aiuterà con questa recensione per poter descrivere meglio l’esperienza nell’utilizzo di questo fitness tracker.

 

A chi lo consiglierei:

Per quelle persone a cui piace fare camminate e corsette ma senza essere fanatici del fitness, oppure a chi è un super fanatico del fitness e vuole affiancarlo a un altro tracker per avere un bel dispositivo che vada bene per la piscina! Eh sì, la news del Flex 2 è proprio che si può usare in acqua e registra automaticamente il nuoto come attività (oltre alle solite).

Inoltre è anche bello esteticamente quindi per chi si preoccupa magari di portare ad esempio un Surge in certe occasioni (come matrimoni, cerimonie, …) ma non vuole perdersi i passi fatti può essere una bella idea avere un piccolo Flex 2 da usare 🙂

 

Unboxing:

Packaging molto essenziale, esattamente come per gli altri ultimi arrivati di casa Fitbit. Nella scatola si trovano due bracciali, taglia S e taglia L: in uno dei due è già inserito il tracker, ma se vi serve l’altra misura è facile procedere con lo scambio! Oltre al braccialetto c’è ovviamente il suo caricatore e le istruzioni d’uso (come sempre molto minimal).

 

 

Estetica:

Nel mio caso si tratta del modello lilla, ma è disponibile anche in nero, rosa fucsia e blu. È molto semplice, in sostanza è una fascetta attraverso la quale si vedono gli indicatori led; oserei dire che rispetto ad altri tracker è quasi elegante nella sua semplicità, e pure molto discreto.

Fitbit per questo modello inoltre ci propone una linea molto più di classe ispirata ai tre colori dell’oro (bianco, giallo e rosa) seguendo la moda di quest’anno. Il costo è un po’ più elevato dei cinturini basic in plastica ma sicuramente fanno la loro scena, anche perché oltre ai braccialetti hanno proposto la collana!

Il Flex 2 è dotato di schermo LED,  molto semplice come quello del suo predecessore, e ci avvisa dei nostri progressi solo tramite dei puntini luminosi. Per poter vedere questi LED basta toccare lo schermo ed essi si accendono così da mostrarci quanto manca al nostro obbiettivo.

 

Precisione:

È un tracker molto basic, come già detto non è adatto agli sportivissimi. In ogni caso, nella sua semplicità, rileva passi, calorie, minuti attivi, attività oraria e il sonno. Controllando varie volte durante la giornata, il conteggio sembra abbastanza preciso e coerente con le varie attività svolte.

Ovviamente per vedere i dati numerici nel dettaglio bisogna collegarsi all’applicazione, ma in ogni caso ogni lucina ci indica il 25% del nostro obbiettivo! Ad esempio se abbiamo impostato 20000 passi, quando ne avremmo fatti 5000 si accenderà il primo LED

 

Batteria:

Il caricabatterie come sempre è cortissimo, mai na gioia insomma; ma a parte ciò è fatto in modo che il piccolo dispositivo ci si incastri dentro. Fitbit ci informa che la batteria può durare fino a 5 giorni, e in effetti è una stima più o meno veritiera – dipende anche da quanto tempo lo si tiene connesso al telefono.

 

Sonno, sveglia e notifiche:

Come gli altri ultimi modelli, il Flex 2 ha la possibilità di monitorare il sonno in automatico! L’importante è lasciare la sensibilità su ‘normale’ poiché se si imposta su ‘sensibile’ ci sembrerà di dormire 3h a notte, quando in realtà non è così! Purtroppo Fitbit non ha ancora sistemato questo problema, ma ci lasceremo stupire da prodotti/aggiornamenti futuri…

Oltre al monitoraggio del sonno c’è anche la possibilità di impostare delle sveglie. Come per gli altri tracker si tratta di una vibrazione abbastanza forte da svegliarci, ma pur sempre più delicata della classica sveglia spaccatimpani 😀

Così come per la sveglia, tramite una vibrazione il Flex 2 ci avvisa anche di chiamate ed SMS (se connesso al telefono), ci da dei promemoria per il movimento e ci informa quando abbiamo raggiunto il nostro obbiettivo.

Per distinguere i vari tipi di notifiche, i led si illuminano in maniera diversa e il primo puntino LED in alto avrà un colore diverso a seconda che si tratti di SMS, chiamate, o le varie altre cose!

 

Uso in acqua:

Habemus nuoto! Finalmente un Fitbit con questa funzione 😀 da vari anni infatti si aspettava che venisse lanciato un prodotto con questa caratteristica.

Per ora la mia esperienza si basa solo su doccia e vasca da bagno perché purtroppo non ho ancora potuto testarlo in azione sul nuoto. In ogni caso provandolo appunto durante la doccia confermo che non gli sia successo nulla e che è effettivamente waterproof.

Leggendo attentamente le specifiche tecniche sul sito ufficiale scopriamo che resiste fino a 100mt di profondità e che appunto dovrebbe registrare automaticamente le attività natatorie. Viene comunque consigliato di asciugare il cinturino se è bagnato, soprattutto per la salute della nostra pelle!

 

 

Altre funzioni:

Tramite l’applicazione si possono scegliere le attività che vengono riconosciute automaticamente (Smart track) ed impostare un obbiettivo di allenamento settimanale. Come già accennato sopra se si vuole si può scegliere di avere dei promemoria per il movimento: se non raggiungiamo un certo numero di passi all’ora, il nostro Flex 2 vibrerà per ricordarci di muoverci di più.

 

Fitbit Flex 2

Fitbit Flex 2
9

Design

9.5 /10

Semplicità d'uso

9.5 /10

Qualità costruttiva

9.0 /10

Batteria

9.0 /10

Prezzo

8.0 /10

Pros

  • Si può usare in piscina
  • Pratico
  • Discreto ed esteticamente carino
  • Semplice nell'utilizzo

Cons

  • GPS solo tramite telefono
  • Non rileva i battiti
  • Schermo senza dati numerici
Veronica
Vai alla barra degli strumenti