Top

Fitness Blender FB Reach – Programma di allenamento per aumentare la propria flessibilità [Recensione]

Ciao a tutti!

Durante il percorso #cambiaconlarapa mi sono imposta come obiettivo il miglioramento della mia flessibilità. Questo perché dopo ormai anni di allenamenti più disparati, da pesi a hiit e così via, ho sviluppato una muscolatura che fa invidia a un pezzo di legno. Ho quindi deciso di andare sul sicuro, seguendo il programma di FitnessBlenderFB Reach: 4 Week Stretching, Yoga, & Pilates Program for Flexibility & Total Body Toning” ovvero “4 settimane di Stretching, Yoga & Pilates per la flessibilità e la tonificazione totale del corpo”.

Sempre di FitnessBlender ho seguito in passato il programma di 8 settimane for busy people, con allenamenti da massimo 30′ minuti. Qui trovate l’articolo.

Il programma è a pagamento ma, come tutti i piani di Daniel e Kelli, il prezzo è molto accessibile (9.99$).

Dettagli del piano

  • Durata: 4 settimane
  • Obiettivo: flessibilità e tonificazione
  • Giorni di allenamento: 5 + 1 facoltativo
  • Durata degli allenamenti: 20/30 minuti
  • Difficoltà: 2/5. E’ un programma adatto a tutti, ma se siete poco flessibili non fatevi ingannare dal livello di difficoltà basso. Alcuni esercizi vi metteranno comunque a dura prova!
  • Attrezzatura richiesta: tappetino yoga (sostituibile da qualsiasi superficie morbida)
  • Costo: 9.99$

Una volta acquistato il piano sarà vostro per sempre e disponibile nell’area personale del sito. Inoltre è possibile pianificarlo tramite un calendario online in cui segnare quando il video è stato eseguito.

Le mie considerazioni

Ho portato a termine il programma nelle 4 settimane indicate. Quando ho potuto ho eseguito anche il video opzionale del sesto giorno.

Il programma propone video sempre nuovi ogni giorno, alternando stretching, yoga e pilates. L’ho trovato un ottimo modo per lavorare sulla tonificazione senza strafare, e provare esercizi che mai avrei testato di mia iniziativa.

Ho eseguito i video di mattina, per essere sicura che nessun impegno mi costringesse a rimandare la sessione. Quando ho potuto ho portato avanti anche i miei allenamenti abituali la sera. Generalmente mi sono allenata di sera almeno 3 volte a settimana. Proprio il fatto che gli allenamenti di questo programma non fossero molto intensi mi ha permesso di non cambiare la mia routine abituale.

Come scritto sopra, i video non sono tuttavia da prendere sotto gamba, anche se il livello di difficoltà è basso. Anzi il mio consiglio è quello di dare il massimo, ma ascoltando sempre il proprio corpo. Un esercizio può essere intenso, ma non deve far male. Ognuno ha un suo livello di flessibilità, che per essere superato richiede tempo e costanza. Esagerare non può che essere controproducente.

Questo programma, con ritmi decisamente più pacati rispetto agli altri, aiuta molto anche a mantenere alta la concentrazione sui movimenti, fondamentale in qualsiasi sport venga praticato.

La durata di 4 settimane è sufficiente per avere dei risultati.

I risultati

In 4 settimane ho ottenuto dei benefici in termini di flessibilità e benessere fisico generale. Per quanto riguarda la tonicità c’è stato un miglioramento ma facendo anche altri allenamenti nello stesso periodo non posso affermare che il merito sia soltanto di questo programma.

Ho eseguito gli esercizi in maniera sempre più fluida, con una postura corretta e un livello di flessibilità maggiore di volta in volta. Per fare un esempio concreto: se prima toccare i piedi con le mani poteva essere difficoltoso, ora risulta facile anche “a freddo”, ovvero senza un riscaldamento adeguato.

Il risultato migliore è stato però notare come nella vita quotidiana non avessi più dei doloretti fastidiosi, non troppo forti, ma sempre presenti, come ad esempio un leggero mal di schiena davanti al pc, o un affaticamento generale dalle sessioni di pesi. Proprio durante queste ultime, le prestazioni sono aumentate, poiché avevo un fisico sempre più preparato e riposato. A dimostrare che, come sempre, non c’è un’unica via corretta per stare in forma: ognuno segue i suoi obiettivi e quel che gli piace, ma non bisognerebbe dimenticare che per stare bene a 360° si dovrebbero eseguire sempre cardio, pesi e stretching (non tutto assieme eh!).

 

E’ senza dubbio un programma che consiglio a tutti, soprattutto ai più scettici, ovvero a quelli che dicono che lo stretching non serve a niente e non porta a miglioramenti. Provate! Magari vi scoprirete degli amanti del pilates 🙂

SabrinaF

Dal 2013 ha sviluppato un forte interesse per il mondo del fitness e trae il massimo dei benefici dagli allenamenti casalinghi. La tecnologia le permette di affrontare sempre nuove sfide, ma anche di monitorare i suoi progressi.Il suo motto: “Perché le cose o si fanno bene, o non si fanno” ;)

Vai alla barra degli strumenti