Top

Fitbit Charge 2, Flex 2, aggiornamento per Blaze e Fitbit Adventures

Fitbit ha appena annunciato ufficialmente i due nuovi tracker che lancerà a breve sul mercato, ovvero il Charge 2 e il Flex 2. Già da qualche settimana erano trapelate in rete delle foto dei nuovi braccialetti, ma oggi finalmente si sa di più sulle funzionalità che li differenziano.

Così come con l’Alta e il Blaze, grande importanza – forse ancora maggiore, riflettendo la massificazione di questi prodotti – è stata data al design: sia il Charge 2 che il Flex 2 hanno cinturini intercambiabili, il Flex 2 può essere addirittura portafitbit flex 2 family_bangle_pendant.jpgto come pendente o con cinturini di alta moda disegnati da nomi come Public School e Tory Burch, che aveva già affermato la propria collaborazione con Fitbit da tempo. Ne esiste addirittura la versione a ciondolo placcato in argento o oro a 22k (sicuramente è per i cinesi).

Ma è sicuramente l’impermeabilità la caratteristica di punta del Flex 2, una feature estremamente richiesta già da lungo tempo: questo infatti si presenta come un braccialetto da indossare “sia al lavoro che ad un matrimonio” ma al contempo “per i nuotatori”. Il braccialetto è inoltre ancora più sottile del suo predecessore, ha uno display LED che mostra i progressi del nostro obiettivo quotidiano, permette di ricevere gli avvisi di chiamata e sms ed è provvisto sia di riconoscimento automatico SmartTrack che di monitoraggio automatico del sonno. La batteria dovrebbe durare fino a 5 giorni.

Fitbit-Charge-2_Family-930x845

Il Charge 2 mi aveva dato l’impressione di essere il figliolo menomato del Surge e del Charge HR, ma vi dirò che tutto sommato non è male. Così come il Blaze “vanta” il GPS condiviso, notifiche di chiamata, sms e calendario, riconoscimento automatico SmartTrack e una durata della batteria di 5 giorni. Questo braccialetto non è impermeabile, è provvisto di sensore cardiaco e porta due novità principali: il livello di attività aerobica e le sessioni di respirazione guidata, altra tendenza che si sta affermando nel mondo degli indossabili.

image

Sul sito non sono ancora presenti molte informazioni in merito, quindi ho provato a speculare un pochino. Questo “livello di attività aerobica” sembra suggerire una sorta di punteggio per l’efficienza dei nostri allenamenti, nonché della nostra salute cardiaca in generale rapportata agli individui della nostra stessa fascia di età e attività. Invece le sessioni di respirazione guidata dovrebbero servire come modo di tenere sotto controllo lo stress durante la giornata, un’idea carina che secondo me ha del potenziale.

image

È presente anche nel Flex 2 e nel Charge 2 la funzione di promemoria di attività, che con un aggiornamento software o firmware dovrebbe arrivare – finalmente – a giorni anche sul Blaze. Altra richiesta di molti utenti erano ulteriori quadranti per Blaze, nonché la possibilità di ricevere notifiche più social: sul sito c’è scritto che saranno disponibili le notifiche espanse di Facebook, WhatsApp, Twitter, WeChat e GmailNon c’è però scritto per quali dispositivi saranno disponibili queste funzionalità… Per il Blaze e l’Alta sono usciti inoltre accessori aggiuntivi (la “Serie Gold“, sempre per i cinesi secondo me) di vario genere che potete trovare qui.

image

E ci piacerebbe anche un sacco che arrivassero, però…

Il Fitbit Charge 2 parte da 159,99€, è disponibile al preordine e le spedizioni dovrebbero partire in 2-3 settimane, come da sito. Il Fitbit Flex 2 invece parte da 99,99€ e inizierà ad essere spedito ad ottobre. Ma ora parliamo d’altro, ovvero una funzione a sorpresa rilasciata proprio oggi con un aggiornamento in-app da Fitbit.

Fitbit-Adventures_iOS_ElCapitanMeadow

Come molte altre grosse aziende del settore, anche Fitbit ha deciso di sfruttare le possibilità offerte dalla realtà virtuale, introducendo a sorpresa la funzionalità Adventures. Si tratta di sfide da fare in solitaria, che applicheranno la nostra distanza percorsa nel mondo reale a un trail nel parco Yosemite, negli USA. La prima, Vernal Falls (15 mila passi), è “propedeutica alle successive”, rispettivamente da 24 mila e 42 mila passi. La particolarità di queste sfide è che non devono essere completate necessariamente entro 24h, e che il giorno successivo ci sproneranno a fare un po’ più passi del giorno precedente.

IMG_1681

Al momento questa è l’unica location disponibile, ma Fitbit ha dichiarato di stare lavorando agli scenari della New York City Marathon. Sì, perché mano a mano che percorriamo la nostra distanza virtuale sblocchiamo medaglie, foto dei luoghi in cui ci “dovremmo” trovare e informazioni in generale sul fitness e sul benessere. Questa funzione è al momento disponibile per dispositivi iOS, Android Windows mobile.

IMG_1660IMG_1662

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cosa ne pensate dei nuovi gioiellini di casa Fitbit e della nuova funzione Avventure? Fatecelo sapere, come sempre, nei commenti! 😉

Shally

Sabrina, detta Shally, studentessa fuorisede e aspirante interprete. Dopo il primo fitness tracker nel 2013 cambia stile di vita, interessandosi al mondo del fitness. Runner per caso, patita di sushi, avida lettrice sempre alla ricerca di qualcosa da imparare!

Vai alla barra degli strumenti