Top

Fitbit Aria: una bilancia non tanto smart [recensione]

Oggi vi parlo della Fitbit Aria, la bilancia smart che si interfaccia con l’app Fitbit e ci aiuta a mantenerci in forma: la trovate anche qui su Amazon.

Ho ricevuto questa bilancia per regalo a novembre 2015, la uso ormai da qualche tempo e pur essendone soddisfatta ritengo che sia un prodotto ancora embrionale.

A chi la consiglierei: a chi ha già un Fitbit, altrimenti non ha senso acquistarla, e vuole monitorare anche la propria massa grassa (oltre che al peso).

Scatola ed estetica: Nella scatola si trovano le istruzioni in inglese, le pile da inserire e la bilancia in sé. Avendo il piatto in vetro, specialmente quella bianca, la bilancia tenderà a sporcarsi molto facilmente. Dal punto di vista estetico comunque la bilancia è a mio avviso molto bella, risulta solida e resistente in mano.

Requisiti ambientali: La bilancia funziona meglio su superfici rigide (quindi non moquette) ed è progettata per funzionare su ambienti umidi, per un’umidità relativa fino al 95%. Non è però opportuno che venga a contatto diretto con l’acqua.

Setup: Il setup è un po’ macchinoso e l’operazione va ripetuta ogni volta che si cambia rete wifi. L’associazione con l’account Fitbit invece va liscia come l’olio, addirittura è possibile associare più utenti alla stessa Aria (fino a 8), mantenendo la privacy di ognuno se così si desidera: è possibile infatti regolare la privacy in modo da non far visualizzare agli altri il nostro peso all’interno dell’app.

Pesata: la pesata è abbastanza rapida, ma c’è a mio avviso un grosso difetto in questa bilancia. Mentre le variazioni di peso sono minime (un etto, se e quando succede), la massa grassa viene misurata a ribasso nelle prime 3/4 pesate: il valore si stabilizza soltanto dalla quinta pesata in poi. Ora non è che io mi pesi sempre andando di corsa, ma non è proprio il massimo. Inoltre questa operazione va ripetuta sempre, ogni volta: questo è sicuramente un modo di scoraggiare coloro che si peserebbero tutti i giorni… Almeno spero…

Visualizzazione dati e integrazione con app Fitbit: I dati vengono visualizzati nell’apposita sezione dell’app (o del pannello web) Fitbit, anche se a mio parere manca un’integrazione sostanziale con il braccialetto. Mi spiego meglio: vengono visualizzate le variazioni di peso, di massa grassa e di IMC nell’app, ma non per questo il software ti suggerisce di ricalibrare il tuo obiettivo calorico e/o di passi quotidiano in funzione del peso. Sarebbe interessante se invece l’app suggerisse di aumentare l’attività per bruciare più calorie quando vede che siamo ingrassati o cose simili, o suggerire delle attività per aumentare a massa magra e così via.

In conclusione, meno male che me l’hanno regalata, perché se l’avessi comprata ci sarei rimasta molto peggio. E’ sicuramente uno sfizio da avere, ma non è indispensabile.

 

Fitbit Aria

129,99€
8.1

Design

10.0/10

Software

9.0/10

Qualità costruttiva

10.0/10

Precisione

7.5/10

Prezzo

4.0/10

Pros

  • Precisione nella misurazione del peso
  • Fino a otto utenti per la stessa bilancia
  • Dati braccialetto e bilancia su un'unica piattaforma
  • Design elegante e materiali ottimi
  • Misurazione di massa magra, grassa e IMC

Cons

  • Costo eccessivo per le funzionalità che offre
  • Setup con wifi macchinoso
  • Lentezza nella misurazione della massa grassa
  • I dati raccolti non interagiscono con quelli del braccialetto
Shally

Sabrina, detta Shally, studentessa fuorisede e aspirante interprete. Dopo il primo fitness tracker nel 2013 cambia stile di vita, interessandosi al mondo del fitness. Runner per caso, patita di sushi, avida lettrice sempre alla ricerca di qualcosa da imparare!

Vai alla barra degli strumenti