Top

Crema di carote aromatizzata con zenzero e curcuma

Si tratta di una ricetta che amo parecchio fare e mangiare, molto leggera e gustosa e nemmeno troppo complicata. Per poterla gustare è però fondamentale avere in casa un minipimer per ‘frullare’ il tutto!

Normalmente io vado a occhio con le dosi, ma ho cercato di misurale per poterla condividere con voi 🙂 quindi cominciamo!

 

Ingredienti:

  • 500g di carote
  • 300g di patate
  • 1,4 L di brodo (vegetale o di manzo a seconda dei vostri gusti)
  • q.b. di radice zenzero (o zenzero in polvere)
  • 1c di curcuma in polvere
  • 2C di olio extravergine d’oliva
  • sale e pepe q.b.

 

Procedimento:

  1.  Lavare le carote e le patate, poi sbucciarle e tagliarle a pezzetti (non troppo grandi ma nemmeno microscopici)

    Nelle mie foto vedrete una quantità molto minore di ingredienti rispetto a quella indicata perché cucino solo per me stessa, quindi ovviamente la porzione famiglia è un po troppa!

  2.  Nel frattempo scaldare l’olio d’oliva in una pentola e preparare il brodo se lo si fa con un dado da cucina, se invece si usa del brodo fatto in casa basterà scaldarlo
  3. Rosolare brevemente le patate e le carote nell’olio caldo rimestandole, poi aggiungere il brodo fino a coprirle, se ne avanza è importante tenerlo a parte in caso la crema venga troppo densa dopo la frullatura

    Rosolatura degli ingredienti, dopo 1-2 minuti si può aggiungere il brodo fino a coprire il tutto

     

  4. A metà cottura circa grattuggiarci dentro un po’ di zenzero e aggiungere il cucchiaino di curcuma, potete metterne più o meno a dipendenza dei vostri gusti 🙂
  5. Lasciare sobbollire a fuoco medio finché patate e carote diventano morbide, per capire quando sono pronte basta infilzarle con una forchetta e vi accorgerete subito se sono diventate tenere
  6. A questo punto bisogna passare il tutto col minipimer finché non diventerà un crema, non deve essere troppo densa, ma se lo fosse possiamo aggiungere un po’ del brodo tenuto a parte prima
  7. Regolare con sale e pepe

 

Veronica
Vai alla barra degli strumenti