Top

#cambiaconlarapa SFIDA 3: Il faro

Ciao!

Se sei arrivato fin qui vuol dire che hai superato i primi 14 giorni di questo percorso.

Non so come tu ti senta, spero meno stressato e acciaccato! In ogni caso, sono fiera di te. 🙂

Con questa sfida alziamo l’asticella. Prima di preoccuparti: non ti chiederò né di aumentare il tempo di meditazione, né quello di stretching. Puoi quindi dormire sonni tranquilli (per ora..).

Ti invito invece a fare un esercizio.

Lo scopo della vita è una vita che abbia scopo

Immagina di poter osservare dalla finestra di casa un faro: esso è sia una guida che un rifugio. I marinai lo usano come punto di riferimento quando sono in mare e come base d’appoggio quando attraccano. Ovunque vadano, qualsiasi sia il motivo, il faro è lì.

Il faro che guarderai sarà l’obiettivo del tuo #cambiaconlarapa: ebbene sì, questo percorso non ti dirà esattamente cosa otterrai alla fine. Lo decidi tu.
Parliamoci chiaro: non ci penso proprio a dirti che da qui all’ultima sfida sarai in grado di fare 10 flessioni su un braccio solo mentre sollevi un piccolo Budda. Che poi magari non ci riesci, e incolpi me dei tuoi fallimenti.

Per cui, è arrivato il momento di darsi un obiettivo chiaro e definito. Qualche obbligo c’è:

  • Deve essere un obiettivo legato al fitness o, più in generale, al proprio benessere psico-fisico. Sei su un blog che si chiama FITbeet! Che ti aspettavi?!
  • La durata dell’obiettivo dovrà essere di 4 settimane…ma noi ci sentiremo comunque settimana prossima! Per cui se un tempo così lungo ti spaventa, tenta con un piccolo step da 7 giorni.
  • Non dovrai sostituire lo stretching o la meditazione praticati con le sfide precedenti a meno che l’obiettivo non sia una loro evoluzione (più avanti ti mostrerò il mio faro e forse sarà più semplice capire questo punto)
  • Non deve essere per forza l’obiettivo della tua vita. Ben venga se hai altri interessi più importanti dello sport, ma ricorda che tutto quello che fai, se sei in salute, ti riuscirà meglio.

Qualche aiuto che ti porterà al successo:

  • Esercita una pressione positiva su te stesso: in parole povere, mettici la faccia! Parla del tuo obiettivo a qualcuno: dire agli altri che porterai a termine una sfida aumenta la motivazione e l’impegno…anche solo per evitare di fare una figuraccia!
  • Pianifica una tabella di marcia ben definita. Non serve che esegui il tuo obiettivo tutti i giorni (sarebbe meglio..ma dipende da che scegli!) ma devi cercare di mantenere una certa costanza. Programmi già costruiti, tramite video, schede e libri, potrebbero aiutare i neofiti. Il web ne è pieno!
  • Cerca di dare una ritualità al tuo obiettivo: puoi ad esempio allenarti sempre alla stessa ora.
  • Scegli un obiettivo che sia per te divertente! Benché ti stia suggerendo questa sfida non devi mai fare niente solo perché qualcuno te lo dice!
  • Mettici passione: lo stai facendo per te stesso.

Per renderti le cose più semplici ti dirò quale sarà il mio faro: migliorare la mia flessibilità. Mi aiuterò nell’impresa seguendo il percorso di Fitness Blender FB Reach: 4 Week Stretching, Yoga, & Pilates Program for Flexibility & Total Body Toning. Nel dettaglio:

  • Eseguirò questo allenamento (FB Reach) 5 giorni a settimana
  • Lo farò la mattina appena sveglia – andrà quindi a sostituire lo stretching. La meditazione continuerò a farla per 10 minuti tutte le sera.
  • Se mi troverò costretta a scegliere tra questo allenamento e quello serale post-lavoro, perché ad esempio troppo stanca, sceglierò sempre FB Reach

Quale sarà il tuo faro? Se ti va scrivilo nei commenti!

Alla prossima!

SabrinaF

Dal 2013 ha sviluppato un forte interesse per il mondo del fitness e trae il massimo dei benefici dagli allenamenti casalinghi. La tecnologia le permette di affrontare sempre nuove sfide, ma anche di monitorare i suoi progressi.Il suo motto: “Perché le cose o si fanno bene, o non si fanno” ;)

Vai alla barra degli strumenti